"Riciclavano" vecchi passaporti italiani destinati al macero

Passaporti falsi, 11 arresti: 3 funzionari Mef e Zecca Stato

Tra gli indagati anche tre funzionari dell’Istituto Poligrafico dello Stato e del ministero delle Finanze

Di:

“Riciclavano” vecchi passaporti italiani destinati al macero per immetterli sul mercato clandestino e spedirli in Siria, Iraq e Afghanistan. Ma questo traffico è stato fermato dalla Polizia di Frontiera di Fiumicino (Roma) che eseguito 11 provvedimenti cautelari nei confronti di una banda criminale costituita prevalentemente da algerini e marocchini con basi a Roma e Napoli e con ramificazioni a Parigi, Molenbeek ed Istanbul. Tra gli indagati anche tre funzionari dell’Istituto Poligrafico dello Stato e del ministero delle Finanze, accusati, a vario titolo, di aver sottratto i passaporti dai magazzini della Zecca dello Stato.



Vota questo articolo:
2

Commenti

  • Politici e funzionari piu’ corrotti del mondo e forse di tutta la storia dell’umanita’. Poi ci dicono di fidarci..pena capitale sequestro dei beni e allontamento coatto per famigliari da destinare in Africa !


  • poli

    Se effettivamente colpevoli tutti a cada senza liquidazione e diritti pensionistici maturati…. Vedranno che significa vivere senza uno stpipendio sicuro ed una pensione…. da funzionari “statali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati