FoggiaLucera
Il prossimo 12 luglio azienda, Legacoop, istituzioni e sindacato convocati dal Prefetto Tirone

Vertenza Trafilcoop, convocata riunione in Prefettura

A tal fine, lo scorso 29 giugno, il segretario Campodipietro ha partecipato all’incontro con il Sindaco di Lucera

Di:

Lucera. Il Prefetto Maria Tirone ha convocato per il 12 luglio 2016, alle ore 10.30 presso la Prefettura di Foggia, una riunione per l’esame delle problematiche dei lavoratori dello stabilimento della Trafilcoop. La convocazione arriva a seguito della richiesta del sindacato Fim Cisl di Foggia, che ha chiesto a sua eccellenza il Prefetto di riunire le parti al fine di discutere della difficile situazione della società cooperativa che opera nel territorio di Lucera e della condizione di quei lavoratori che non percepiscono le spettanze stipendiali da numerosi mesi.

All’incontro in Prefettura sono stati invitati a partecipare: il Presidente della Provincia; il Sindaco di Lucera; il Direttore della Direzione Territoriale del Lavoro di Foggia; il Presidente della Lega Cooperative di Puglia; il Presidente della Trafilcoop; il Segretario Provinciale della Fim Cisl.

“Ringraziamo il Prefetto Tirone per l’attenzione e la disponibilità – afferma la responsabile provinciale della Fim Cisl, Filomena Campodipietro – ed auspichiamo che finalmente, attraverso il dialogo e la condivisione, si possa arrivare a conoscere e risolvere le problematiche dei lavoratori della Trafilcoop, a partire dal pagamento delle spettanze contrattuali a tutti i soci-lavoratori. Si tratta di una priorità assoluta in quanto, come denunciato nei giorni scorsi da alcune mogli-coraggio di questi lavoratori, vi sono – sottolinea la sindacalista – diverse famiglie ormai allo stremo che non riescono più ad andare avanti ed a far fronte ai bisogni familiari di prima necessità”.

A tal fine, lo scorso 29 giugno, il segretario Campodipietro ha partecipato all’incontro con il Sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, convocato su richiesta delle mogli dei lavoratori proprio per evidenziare l’ormai insostenibile situazione economica di queste famiglie. Il sindacato dei metalmeccanici si è da subito schierato al fianco delle “mogli-coraggio” della Trafilcoop e “proseguirà fino alla fine, con ogni legittimo strumento sindacale – assicura Campodipietro – questa giusta battaglia per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori e al tempo stesso per il rilancio produttivo della Trafilcoop, importante realtà imprenditoriale cooperativistica del territorio provinciale di Foggia”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati