Manfredonia
Ex consigliere regionale

Franco Ognissanti nuovo presidente Gestione Tributi SpA, attesa conferma

Franco Ognissanti sarebbe stato prima indicato dal sindaco quale consigliere del CdA della Gestione Tributi e con provvedimento di fine luglio 2015 (ipoteticamente il 31) sarebbe stato nominato presidente dallo stesso Consiglio di Amministrazione della citata SpA

Di:

Manfredonia – L’EX consigliere regionale Franco Ognissanti “nuovo presidente della Gestione Tributi di Manfredonia”, partecipata del Comune (quota pari al 58%) occupantesi della ‘Gestione delle entrate tributarie e patrimoniali di cui è titolare l’Ente comunale‘. E’ quanto emerge da raccolta dati in attesa di conferme o smentite ufficiali. A riguardo si attende una risposta dallo stesso ex consigliere del Pd e dal sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi. Franco Ognissanti sarebbe stato prima indicato dal sindaco quale consigliere del CdA della Gestione Tributi e con provvedimento di fine luglio 2015 (ipoteticamente il 31) sarebbe stato nominato presidente dallo stesso Consiglio di Amministrazione della SpA.

L’ipotesi di Ognissanti quale presidente della Gestione Tributi – che svolge il servizio di gestione delle entrate tributarie e patrimoniali anche per il Comune di Monte Sant’Angelo – era emersa in seguito alla mancata candidatura come consigliere (focus: elenco vitalizi) per le regionali pugliesi del maggio 2015. Il PD di Manfredonia è oggi rappresentato nel consiglio regionale dall’avvocato Paolo Campo.

Sul sito della Gestione tributi Spa non ci sono riferimenti e dati in merito collegandosi alla voce “Amministrazione trasparente D.Lgs. 33/2013“: nè relativi alla “Compagine sociale”, nè per il “Funzionogramma”, nè per l’Organigramma, nè per i Bilanci, nè per la legge 231. “Ulteriori informazioni sono in corso di aggiornamento” è riportato nella pagina web del sito correlato alla società. Sul prospetto del Comune di Manfredonia, relativo alle partecipate, è riportato il nome “Antonio De Biase” alla voce “Presidente del CdA/Amministratore Unico” della Gestione Tributi Spa.

Il futuro. Dopo la formazione della nuova Giunta, la proclamazione dei consiglieri comunali, la nomina di Francesco De Feudis quale AU dell’Ase e quella ora di Franco Ognissanti quale presidente della Gestione Tributi il ‘Riccardi bis’ sembra configurato all’esito delle Primarie e delle Amministrative del maggio 2015.

Relativamente al riassetto delle Partecipate dell’Ente (cd ‘Piano Cottarelli’ – Piano operativo di razionalizzazione mediante la proposta del sindaco al Consiglio comunale inviata, come prevedono le norme, alla competente sezione regionale della Corte dei conti) “Restano salde e intatte le partecipazioni nell’A.S.E. (100%), funzionale al perseguimento dell’interesse pubblico sulla base di un’accurata analisi sui costi ed i benefici per la comunità, “perlomeno nel 2015, considerato che è all’esame del Parlamento una legge di riforma delle società partecipate”, aveva detto Riccardi. “L’Amministrazione mantiene, fino alla scadenza, la partecipazione (58%) in Gestione Tributi, strumento operativo dei Comuni associati per assicurare l’esercizio sovracomunale di funzioni strumentali”; partecipazione confermata anche per quanto concerne l’Agenzia del Turismo (51%) presidente Michele De Meo, il GAL Daunofantino (10,90%), presidente Michele D’Errico, e il GAC Gargano Mare (10%), presidente Antonio Angelillis.

Come risaputo, sono state dismesse le quote di partecipazione, pari all’86% del capitale sociale, nell’Oasi Lago Salso, con il Comune che provvederà ad avviare la procedura di liquidazione entro il 31 dicembre prossimo. “Una scelta strategica: occuparci dei servizi pubblici fondamentali per la comunità”, aveva detto il sindaco Riccardi.

FOCUS PARTECIPATE, LA RIORGANIZZAZIONE POST PIANO ‘COTTARELLI’
Oasi Lago Salso Spa, 86% capitale al Parco del Gargano. Comune definisce

Redazione Stato, g.defilippo@statoquotidiano.it@riproduzioneriservata

Franco Ognissanti nuovo presidente Gestione Tributi SpA, attesa conferma ultima modifica: 2015-08-07T17:01:07+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
48

Commenti


  • ancora tu

    Ma mi faccia il piacere! Ancora tu. ….


  • gino

    silenzio, il bello viene ora.


  • odisseo


  • Aprirete gli occhi prima o poi?

    Un’informazione che giunge inaspettata come la pioggia d’autunno. Non si può certo dire che Riccardi non sia un uomo di parola. Beh dai, comunque mi sento tranquilla. E’ molto bello pensare che gli incarichi (soprattutto quelli di una certa difficoltà) vengano affidati in base alla competenza e non a beceri accordi fatti a tavolino. Ma almeno, di questo disastro eravamo a conoscenza dall’epoca delle primarie. Del resto, non si rinuncia a mani vuote alla Regione. In bocca al lupo Manfredonia.


  • senza fine

    Ma l’era “Ognissanti” non é finita?


  • Il guarda boschi

    Quest’uomo ha una laurea? Perché concedergli una carica così importante quando ci sono centinaia di giovani laureati che potrebbero sicuramente fare meglio? Ha rinunciato alla candidatura alla Regione e ora?

    #Ilbellovieneora …..così imparate a votarlo!


  • orgoglio sipontino

    Con tanti tecnici e gente qualificata. Affidare un settore quale ” i tributi” a Ognissanti. Ma non è stato collocato a riposo dopo una vita lavorativa affaticata.


  • Antonio

    Con quale coraggio e quale competenza assumeresti l’incarico. Dai spazio.


  • ofigh

    Si sapeva dal giorno dopo aver perso le primarie e aver spianato la strada a Campo in regione ora di che vi lamentate?


  • Franco


  • tonino

    ha trovato un altro posto , non ti bastano i soldi di vitalizio regionali??


  • calvani

    avrà vinto sicuramente un concorso pubblico……grazie politica !!!!


  • Giuliano

    Questa proprio non la digerisco. Ma che diavolo di competenza può avere costui?


  • Antonella

    Ragazzi tranquilli, Riccardi ……. Ase e Tributi


  • antonella

    Antonella, non credi che il gioco sia durato troppo, ora postati con il tuo nome,fai il bravo.


  • Graziano

    No……non e’ possibile! …La politica colpevole di questa situazione. Se la notizia e’ vera vorrei vedere fino a che punto arriva ad accettare l’incarico. Non sarebbe giusto una selezione dove gli aspiranti presentano curriculum e titoli per mettersi in gioco e non con un semplice diploma liceale terra terra. Dopo 25 anni di attivita’ politica Manfredonia ti ha conosciuto.


  • Nicola

    Ma va’! …………Goditi il vitalizio meritato egregiamente.


  • sani principi

    Ma……la dignita’……e’ ancora di moda?


  • Giovanni

    ecco i risultati del “Do ut des” pre elettorale.


  • Antonella

    Ma se mi chiamo Antonella che posso farci?


  • non mollo

    Ma dai!!!!!!!!!! Ci vuole un grande coraggio e tanta sfacciatagine.


  • Il bello viene ora

    … il quadro adesso è completo. Avete capito adesso ??


  • pensione da 5.500 €

    Va va………….cedi le armi.


  • il pasticciere

    La torta e’ nostra. Un pezzo a me, un pezzo a te, un pezzo anche a te.


  • Uno di Voi

    Ecco in un attimo che si materializza il modus operandi dei cosiddetti politici nostrani, niente di più e niente di meno dei loro parenti alla Regione e in Parlamento.

    Come si fa la Politica a Manfredonia, quella con la P maiuscola, in modo pragmatico e da chi ama follemente la città? Domanda con risposta semplice!

    “Allora, tutti in cerchio e mi raccomando il più forte, “l’ imperador del doloroso regno” fa il tocco (l’alter ego)!

    Da te, oh! ……5! Uno, due, tre, quattro e cinque. Questo a Te!

    Da te, oh!! ……8! Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette e otto. Questo a te!

    Da te, oh!! Uno a te!

    Da te, oh!! Questo a me!

    Da te, oh!! Quest’altro a te!

    Da te, oh!! Questo che è rimasto, le briciole ai passarill!

    Domani, come da 23 anni, il cerchio sarà sempre lo stesso, come sarà lo stesso “l’ imperador del doloroso regno” che farà il tocco con la stessa la logica di spartizione del potere e tutto scorre e scorrerà lentamente sopra le teste dei cittadini sempre più tartassati e malconci che non vedranno alternative ai loro carnefici!

    Spiegare che cos’è la politica ai nostri carnefici è fiato sprecato, visto che la loro visione stroppiata della politica gliela confermiamo ogni volta che andiamo a votare, a dir il vero quei pochi coraggiosi che ce la fanno a varcare la cabina elettorale nonostante siano stati stracaricati e stracarichi di meraviglie per contraccambiare il favore/diritto che hanno ricevuto o che gliel’hanno promesso!

    Se qualcuno vede in giro i signori “competenza”, “visione del futuro”, “trasparenza”, “coerenza”, “professionalità”, “amore verso il prossimo” può chiamare le forze dell’Ordine per rinchiuderle in carcere, in quanto non in linea a sua maestà “IGNORANZA” e a suo figlio diretto e legittimo “DESERTO”!


  • MARK

    SI SAPEVA DA ANNI…….RAGAZZI QUESTI ……NO VOTANDO MA ……..IL SINDACO.. ….

  • … so cosa pensate e avete ragione!!.
    … riflettete sia la TSI che l’iIMU i cittadini la versano sponbtaneamente al Comune, la società riiceve da Comune l’aggio ..


  • antonella

    Antonella. Fai Il bravo, usa il tuo nick. Cortesemente ti sei divertito sufficientemente, sai non vorrei che certi tardoni pensino che tu sia me. Sai ci tengo.


  • Lui

    Notizia che tutti sapevano già per accordi fatti con Campo e c. Questa è la politica di questa città i proficui incarichi con una sfacciataggine che non ha limiti non lasciano spazio a nessuno se non in alcuni e pochissimi caso di salamelecchi totali e la città si lamenta ma poi li votano fregandosi anche le mani per la riuscita delle elezioni. La città intera dovrebbe vergognarsi di avere al potere gente .. Cominciano le danze .ci sono ancora dei delusi ma verranno accontentati con piccoli incarichi inutili solo per racimolare le briciole di euro che avanzano. Intanto la città vive nel più totale degrado sociale e ambientale mai registrato fino ad oggi, la città puzza in tutti i luoghi per non parlare della inciviltà delle nuove generazioni che indisturbati danneggiano la città tanto non gli verrà contestato nulla nonostante le telecamere posizionate in zona centrale, installate per vanagloria. Mi vergogno della mia città, sindaco gira per la città e renditi conto di cosa sei stato capace tu e i tuoi incompetenti fedelissimi pendenti dalle tue labbra (sì badrone)


  • Martina

    Ma il figlio di Ognissanti e il nipote di Riccardi come hanno fatto ad essere assunti alla Gestione Tributi? .


  • dracula

    Il problema e’ che c’erano ancora delle persone ., ancora senza lavoro, purtroppo ..-.ai voglia gli altri a mangiare pane duro,purtroppo in queste pseudo ., mancano tutti i valori cristiani, tra cui la dignita’.


  • antonio

    che notizia é? tutto da contratto


  • Lui

    A proposito il De Feudis per l’ase non era contro Riccardi in modo spropositato? Voltagabbana


  • abramo

    ..NON TI PREOCCUPARE ORA IL PRESIDENTE SONO IO.


  • mi viene in mente una canzone

    Vi eravati sputtanati un anno o forse più , vieravate poi abbracciati con le facce allingiu. Poi di colpo ricodaste la fatal combinazione e le poltrone vi inchiodaste frencandovene delle persone .
    Come vi piace giochicchiare
    Come vi piace giochicchiare.


  • danilo

    UN PASSO AVANTI AZZ… SI VERSO IL BARATRO!


  • ti faccio una querela

    E poi si parla di perbenismo…gente che finge di non sapere e di credere ancora nella correttezza …a buon intenditor poche parole….il figlio lavora nella gestione tributi, attraverso un concorso o senza alcun concorso pubblico? ( questa e’ una cosa accertabile e verificabile, andando presso la sede in via antiche mura, quindi prego la redazione di non moderare il messaggio ma di appurare le modalita’ di selezione che furono messe in atto)…vergogna


  • Francesco

    “Caro Sindaco, silenzio e parola”

    La Famiglia: il lavoro e la festa un legame inscindibile che intende discernere e valorizzare l’apporto della Famiglia alla società, soffermandosi sul suo modo di abitare il mondo (il lavoro) e di umanizzare il tempo (la festa), in preparazione a quest’evento. In preparazione sul tema degli approfondimenti, offrendo dei contenuti che potranno poi essere ripresi di fronte al tempo, le politiche familiari, il lavoro come risorsa e sfida per la Famiglia di fronte alla vita a redigere e valorizzare l’intimo legame fra i vari interventi, calandoli nella difficile e complessa congiuntura attuale.

    “La crisi infatti prima o poi finirà, ce lo dice uno sguardo ampio e sereno ai vari tempi della storia. Tuttavia è importante valutare con quali valori ne usciremo”. Vale a dire di fronte a una tale situazione che richiede una rideterminazione delle dinamiche e delle relazioni fra singoli e comunità cristiane e non. Da quale equilibrio antropologico ed etico valoriale si potrà procedere?

    In questo tempo nel quale in molti si affannano alla ricerca di utili stili e modelli che possono aiutare ad uscire da quella che tutti definiscono crisi, può essere allora un impegno profetico. Infatti, criterio e paradigma di questo tempo. Essa può annunciare al mondo, non solo orizzonti antropologici più umani e valori più stabili ma soprattutto la sua esperienza di Dio, evento che cambia il modo di vivere, pensare e credere.

    Chi meglio di essa ha imparato a conoscere e gestire i momenti di crisi e quelli di gioia? A conoscere la sapienza nel suo duplice volto pratico e sublime? E con questa ad articolare le svariate e asimmetrie e rideterminazioni delle relazioni di coppia?

    A vivere in quella costante osmosi fra interno ed esterno, fra vita e mondo, lavoro e festa, cercando di discernere e comprendere la volontà divina nella vita e nei tempi delle vicende umane “sotto il sole” recuperare lo stile della Famiglia significa quindi assumerne la genuinità di un modello anche economico, se è vero che questo termine, tradotto alla lettera, significa “leggi della casa”. Forse è questo che manca nelle politiche economiche e sociali, un impronta domestica, vale a dire, il concepire la pubblica piazza e la comunità anche statale come luogo di relazioni feconde, eque secondo giustizia che fanno della Famiglia quel luogo teologico e sociale fecondo in una prospettiva educativa, civile ed anche cristiano religiosa.

    Quest’ultima viene incorniciata da un arco ogivale tronco, su uno sfondo di ori e marmi policromi, si presenta come il modello insuperabile cui tutti dobbiamo fare riferimento e richiama l’importanza del matrimonio e della Famiglia nel disegno di Dio, indispensabili nello sviluppo storico del genere umano. Solo nell’amore che è lavoro e nel lavoro che è amore, l’uomo sente di essere o meglio di diventare se stesso. Possiamo scalare la montagna della nostra vita, e di coltivare questi atteggiamenti con onestà, lealtà, giustizia e solidarietà.

    Questo è l’augurio che faccio a me e a voi, che Dio! Vi benedica con affetto.
    Cordiali saluti.

    Francesco (Manfredonia, 07 agosto 2015, to mail: segreteria@statoquotidiano.it)


  • Gino5st

    Ma la legge Del Rio sulle incompatibilità di cariche post consigliature politiche la bypassano???
    Qui si faranno male


  • patrizia

    Dai un po’ di clemenza verso il futuro Presidente dell’Ufficio tributi. .. Non posso perdere questa occasione, ….


  • Gino5st

    Trovo al quanto improbabile che figli di politici o ex politici lavorino in partecipate
    Mi dispiace Io non ci credo
    Se poi qualcuno conosce situazioni simili è pregato di relazionare il tutto .per lo meno questioni MORALI
    verificare i gradi di parentela di tutti quelli che sono assunti si ma poi lo devono fare anche al CUP, all’Eurospin, ecc ecc
    Io che ho il cuore a 5 stelle mi vergognerei per loro se fosse vero e se qualcuno fosse attualmente politico sarebbe opportuno che si dimettesse


  • Indignato

    Beh, di cosa ci meravigliamo?? se la dividono sempre !!
    Ognissanti era senza “occupazione politica” ed ecco che il caro amico Riccardi !!!
    CHE SCHIFO!!!


  • peppino

    Franco dai commenti, tutti veritieri, Manfredonia non gradisce la tua Presidenza a Gestione Tributi spa. Perche’ non te ne stai a casa .. Ai tributi non ci sarebbe già un tuo parente?


  • salvatore

    Per lavorare all’ufficio tributi il requisito e’ .. Vergogna!


  • a.t.

    Si apre un’altra prateria per il Movimento 5S…


  • Il popolo

    Il popolo non sempre ha ragione, se siamo in questa situazione sociale e culturale è anche per colpa della troppa democrazia e troppa libertà che abbiamo…Ricordate chi scelse il popolo tra Gesù e Barabba…Amen…


  • Arciere

    Beh,adesso come si è tanto pubblicizzato il curriculum di De Feudis per fondarne la competenza giustificandone la nomina, che la testata faccia altrettanto con il curriculum dell’illustre Ognissanti.Studi esperienze manageriale ecc…ecc…siamo sicuri che il sig. Ognissandi abbia tutte le combetenze e una conzolidata esperienza per poter ricoprire un ingarico così imbortande e delicato per la nostra città.


  • Nicola

    Abbi il buon senso di autocritica sig. Ognissanti. Non la conosco personalmente, ma a dir di popolo Lei non ha concluso la tua carriera politica lasciando un buon ricordo. Adesso insiste ancora. ……Ma va………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi