Eventi

Gianni Pellegrini, un foggiano alle finali del Premio Poggio Bustone

Di:

Il cantautore Gianni Pellegrini

Foggia – Il cantautore foggiano Gianni Pellegrini è tra gli undici finalisti al concorso nazionale per cantautori “Premio Poggio Bustone – 2011” che si svolgerà la sera del prossimo venerdì 9 settembre presso il parco “Giardini di marzo” di Poggio Bustone, proprio in concomitanza con l’anniversario della scomparsa di Lucio Battisti, cantautore nativo proprio del paese laziale. Nella città si svolge annualmente uno dei festival più importanti del panorama nazionale delle nuove proposte musicali, e quest’anno la canzone “Cento giornate foggiane”, brano sui bombardamenti che distrussero Foggia nel 1943 mietendo migliaia di vittime, è una delle canzoni finaliste che il cantautore foggiano scrisse diversi anni fa, poco più che adolescente.

Oggi Gianni Pellegrini è un docente di italiano e latino, e sostegno presso il Liceo Artistico Perugini di Foggia. E’ reduce da un’estate di importanti traguardi: premio Radio Italia Anni Sessanta per il miglio brano radiofonico (Un paio d’ali) nonché secondo classificato, al festival “Nota d’oro” di Corato, premiato da Katia Ricciarelli e Vince Tempera; finalista in diversi altri contest nazionali. La canzone “Cento giornate foggiane”, già conosciuta e apprezzata in città, era stata tra l’altro anche selezionata e mandata in onda dalla trasmissione “Demo” di Radio Uno – Rai lo scorso marzo, e nel 2010 aveva vinto il premio “Le nostre radici” a Foligno, col patrocinio del Comune di Roma.

Gianni Pellegrini e la sua band, composta da Cristina Donofrio alla fisarmonica, Cesare Rizzi alla chitarra, Francesco Zenga alle percussioni, Nicola Iammarino al basso, Chiarastella Fatigato al flauto e lo stesso Pellegrini alla voce e chitarra, presenterà anche una cover di Battisti, come previsto dal regolamento del festival. Il Premio Poggio Bustone è legato al MEI, la fiera nazionale delle etichette discografiche indipendenti, che si svolge annualmente a Faenza.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi