GarganoManfredonia

Gargano, assemblea cittadina per la ricostruzione dei trabucchi storici

Di:

Sannicandro Garganico. Giovedì 15 Settembre 2016, alle ore 20:00, presso il convento di Santa Maria delle grazie (Sant’Antonio) avrà luogo un primo incontro tra esperti, esponenti dell’associazionismo locale, portatori di interessi e singoli cittadini per la formazione di ungruppodi personeche aiuti la ricostruzione dei trabucchi storici di Torre Mileto, San Nicandro G.co (FG). A relazionare nell’incontro saranno il dr. D’Apote Antonio, attivista e politico locale, insieme con il dr. SpalatroGiovanni e l’ing. Silvestri Matteo, rispettivamente presidente e consigliere dell’associazione “La Rinascita dei trabucchi storici” di Vieste, noti per la ricostruzione di diversi trabucchi abbandonati. A porgere i saluti ci sarà poi il sindaco Pierpaolo Gualano il quale haassicurato la piena disponibilità sua e dell’amministrazione comunale.Durante l’assemblea saranno illustrate e discusse le prospettive sociali, culturali, ed economiche. Infine si cercherà di individuare un comitato che avrà il compito di organizzare e gestire le diverse fasi dei lavori.

Il promotore dell’iniziativa il dr. D’Apote Antoniospiega:
– Ormai tutti riconoscono la bellezza, la capacità attrattiva e l’importanza turistica dei trabucchi garganici, non molti però sanno che anche nel territorio di San Nicandro g.co ce n’erano tre. Purtroppo di questi oggi, a parte qualche pezzo di legno conficcato negli scogli, non restano che i ricordi e alcune rare foto. Adesso peròcon il vostro aiuto edalcuni maestri
d’ascia garganici,abbiamo la possibilità di riportarli di nuovo alla luce.

Il progetto nasce quasi per caso, ho lanciato l’idea di ricostruire due dei tre trabucchi di Torre Miletosu un social quest’estate, in seguito ad un comunicato della suddetta associazione riguardante la ricostruzione di quelloincendiato a Rodi Garganico, e la proposta ha subito riscontrato un grande consenso. L’obiettivoè quello di realizzarli entrambi ma con modi e scopi differenti: il primo sarà una sorta di museo della pesca, verrà finanziato con fondi pubblici e donazioni esarà gestito da un’associazione; il secondo sarà realizzato attraverso un sistema di “projectfinancing”con quote esclusivamentedi privati,messo all’asta e destinato al settore della ristorazione. In pratica chiunque potrà contribuire alla realizzazione del progetto.

I trabucchi saranno quindi aperti al pubblico e si cercherà di renderli entrambi accessibili anche a persone con capacità motoria ridotta. Si tratta senz’altro di un progetto ambizioso ma realizzabile con il sostegnofisico e morale da parte della popolazionesannicandrese alla qualeresteràtra l’altro la piena proprietà dei due beni.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati