Manfredonia
"In attesa da un anno"

Pesca, pagamento Cigd 2015: protesta pescatori Manfredonia

Di:

Manfredonia. ALCUNI operatori del Compartimento marittimo di Manfredonia si sono riuniti stamani in gruppo sul Porto commerciale protestando contro l’INPS per la mancata erogazione delle indennità relative alla Cassa integrazione in deroga 2015, che da un anno circa stanno aspettando.

Il coordinatore della FAI Cisl pesca di Manfredonia, Alberto Gatta, ha comunicato la situazione alla segreteria provinciale della FAI Cisl pesca, presieduta da Michele Manzi, il quale – in qualità di componente del comitato provinciale Inps in rappresentanza del suddetto sindacato – ha sollecitato la direzione dell’Istituto nazionale di previdenza sociale di Foggia per intervenire sulla direzione dell’INPS di Manfredonia “al fine di accelerare la fase istruttoria delle pratiche per la successiva erogazione delle indennità della CIGD 2015”.

Michele Manzi (ST, Fai Cisl)

Michele Manzi (ST, Fai Cisl)

L’Inps di Manfredonia si è rivolta alle cooperative di pesca locali per richiedere tutta la documentazione necessaria

Da raccolta dati, l‘Inps di Manfredonia si è rivolta alle cooperative di pesca locali per richiedere tutta la documentazione necessaria per adempiere alla liquidazione dell’ammortizzatore sociale.

“Continueremo a svolgere un ruolo di sollecitazione affinchè le pratiche possano essere presto tutte evase, per così sopperire alle difficoltà degli operatori del settore, in particolar modo quelli di Manfredonia. Abbiamo sollecitato la nostra segreteria nazionale – attraverso Silvano Giangiacomi – per un’efficace risoluzione della vicenda”.

Si ricorda come a seguito del decreto interministeriale 1600069 del 05/08/2016, l’Inps con il messaggio 3357 del 10/08/2016 aveva comunicato di voler procedere alla liquidazione delle istanze CIG settore pesca per l’anno 2015.

Alberto Gatta, Fai Cisl Manfredonia (statoquotidiano)

Alberto Gatta, Fai Cisl Manfredonia (statoquotidiano)

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
7

Commenti

  • bel modo di protestare.annanzi i bar.


  • svolta

    Il sazio non crede mai a chi digiuna….
    Se tutti avessero il 27 fisso e prestabilito….. come gli impiegati pubblici…. ovvero il reddito di cittadinanza certe situazioni non si verificherebbero e tutti avrebbero una certa serenità di far mangiare sicuramente i propri figli.


  • Pescatore

    Bugia nessuno di noi protesta.Confermo bar e spiaggia Fise e mo


  • PESCATORE

    ALBERTO VI HANNO MESSO IN ANGOLO? CE QUALCHE PROBLEMA? SE è VERO CHE LA CISL PORTA INTERESSE DEI OPERATORI DELLA PESCA FATE IL MODO DI EROGARE LA CASA IN DEROGA DEL 2015 ENTRO LA FINE DEL MESE ATTUALE!! LE CHIACCHIERE VANNO AL VENTO E TU LO SAI,,,


  • Manfrenergaz

    strano i pescatori dovrebbero essere i paladini del mare, del loro lavoro ma non protestano mai..tranne quanto aumenta la nafta! Svegliatevi e protestate e non solo per gli emolumenti del fermo biologico!!


  • Santiago nadar

    X svolta ma lo sai che il 27 si prendono al massimo 1400 euro se hai più di 30 anni si servizio.Mio cognato anzi i miei cognati armatori li prendono in una settimana e tu lo sai bene.


  • Anonima

    I pescatori non protestano mai non li importa niente basta che vanno a lavorare la loro vita passa così.Quando poi vanno in pensione sono già fracidi non si godono nulla neanche le mogli si godono tra un po vanno a lavorare e non vogliono capire più niente.Qualcuno fa l armatore a terra e quelli si godono la vita.Altro che protestare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati