GarganoManfredonia
Il sogno realizzato di due amici dj di Manfredonia

Quando Vasco Rossi cantò allo Stadio di Peschici

La data di Peschici, presso lo Stadio Comunale, non era stata inserita nel calendario dei concerti

Di:

Manfredonia. NON è prima volta che Vasco Rossi fa visita al Gargano. Al di là della presenza di questi giorni, 30 anni fa, il 14 agosto 1985, grazie all’organizzazione e all’impegno di uno storico dj di Manfredonia, Michele Del Bravo, (proprietario al tempo di Radio Amica), con Salvatore Aprile e Antonio Cainazzo (in arte Tony Nardi) – tutti gestori negli anni ’80 della discoteca Charlie Brown di Peschici – la rockstar originaria di Zocca tenne un concerto non ufficiale durante il suo tour per l’Italia. Difatti, la data di Peschici, allo Stadio Comunale, non era stata inserita nel calendario dei concerti.

14291814_1168036149957143_1599771128547288063_n

Un aneddoto da ricordare di quella serata, che mise quasi in discussione lo svolgimento del concerto di Vasco a Peschici, fu che l’autoarticolato che trasportava il generatore di corrente che doveva alimentare la strumentazione sul palco si bloccò nella curva di Morcavallo a Peschici, paralizzando di fatto il traffico sulla strada. Il concerto di Vasco cominciò alle ore 24, invece che alle 21 come inizialmente previsto.

Inoltre, per lo stesso concerto inizialmente si propose il nome di Eros Ramazzotti, ma in seguito si optò per la rockastar di Zocca, nel 1985 già un nome di rilievo del panorama musicale italiano.

Si ringrazia Stefano Del Bravo , Michele Del Bravo e Antonio Cainazzo per la gentile concessione delle immagini.

FOTOGALLERY

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati