Cronaca
L’assessore Leonardo Di Gioia ha risposto all’interrogazione del consigliere regionale di Sinistra Italiana Mino Borraccino sul rinnovo dei contratti di lavoro per i dipendenti Arif, ex SMA

Dipendenti ARIF, ex SMA, Di Gioia replica a Borraccino

"Contemporaneamente, noi abbiamo adottato un emendamento, che poi è stato trasformato in articolo di legge, con il quale abbiamo chiarito quali sono le forme, le modalità di contrattualizzazione del personale forestale"


Di:

Bari. L’assessore Leonardo Di Gioia ha risposto all’interrogazione del consigliere regionale di Sinistra Italiana Mino Borraccino sul rinnovo dei contratti di lavoro per i dipendenti Arif, ex SMA.

“All’ex SMA il binario si è “bipartito”: da una parte gli operai, che sono stati già regolarizzati e assunti, quindi hanno già soddisfatto l’aspettativa di avere un posto in ARIF rispetto a quelli che invece sono i funzionari, i cosiddetti laureati, per i quali probabilmente servirà qualche altro giorno.

Noi abbiamo due ipotesi di lavoro: una è quella che ha visto la luce dal tavolo di negoziato presieduto da Leo Caroli, con il quale c’è un’ipotesi di pre-stabilizzazione, considerato che per ogni due posti messi eventualmente a concorso uno potrebbe essere con riserva per determinati requisiti.

Contemporaneamente, noi abbiamo adottato un emendamento, che poi è stato trasformato in articolo di legge, con il quale abbiamo chiarito quali sono le forme, le modalità di contrattualizzazione del personale forestale. Questa norma, con un’interpretazione che comunque richiede un’istruttoria, potrebbe tornare utile per agevolare ed accelerare l’iter di definizione della vicenda ex SMA.

Il Presidente Emiliano ha ribadito che la Regione ha dato delle indicazioni politiche chiare, ha stanziato delle risorse che sono sufficienti alla regolarizzazione degli atti. Quello che manca è la verifica di compatibilità normativa dell’iter e il riconoscimento dei requisiti soggettivi delle persone”.

Dipendenti ARIF, ex SMA, Di Gioia replica a Borraccino ultima modifica: 2017-09-07T17:10:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi