Manfredonia
"Sono passati quasi cinque mesi dall'incontro al MISE e tutto tace"

Manfredonia Nuova “Energas: sarà pesce d’aprile?”

"Perciò noi, a nome della cittadinanza, chiediamo di sapere a quale punto stanno le cose e se è stato espresso dal Comune il previsto parere paesaggistico"


Di:

Manfredonia. ”Il 13 aprile di quest’anno il Comune di Manfredonia partecipava presso il Ministero dello Sviluppo ad una riunione “decisoria” relativa all’istallazione del deposito costiero di GPL della Società Energas S.p.A., con annesso oleodotto di collegamento al Porto industriale. Il nostro Comune era rappresentato dal Sindaco della città, Angelo Riccardi, dall’assessore all’ambiente, Innocenza Starace e dall’ing. Antonello Antonicelli. Fuori dal MISE, vi erano rappresentanti di Manfredonia Nuova, del Movimento Est, Sipontini in Movimento, la consigliera nazionale di Italia Nostra, Maria Gioia Sforza, e giovani di Unione Mediterranea, che manifestavano democraticamente contro l’insediamento del megadeposito.

In quella Conferenza il Comune di Manfredonia, anche sotto l’incalzare della protesta che si faceva sempre più forte fuori dal MISE, ha evidenziato e fatto mettere a verbale alcune criticità del progetto, sotto il profilo urbanistico, paesaggistico e della sicurezza, giacché il nullaosta di Fattibilità (NOF) era stato redatto solo sul “deposito di stoccaggio”, non anche sul gasdotto, il suo terminale ed il raccordo ferroviario.

L’ing. Claudio Marino, a nome di Energas, ha evidenziato che ”il Comune di Manfredonia è sempre stato presente con un proprio rappresentante ai lavori del CTR (Comitato Tecnico Regionale) e che di conseguenza avrebbe potuto e dovuto, solo in quella sede, sollevare eventuali osservazioni e contrarietà rispetto allo svolgimento del procedimento e delle relative conclusioni”.

La Responsabile del procedimento, dott.ssa Paola Barzaghi, mette a verbale e “chiede alla Società proponente (Energas) di presentare idonea documentazione al Comune di Manfredonia affinché esso possa esprimere all’interno del progetto parere paesaggistico”.

Ora sono passati quasi cinque mesi da quell’incontro e tutto tace, nessuno parla o scrive o spiega; nessuno ritiene di dover informare la popolazione circa l’andamento della situazione, come se il minacciato insediamento di Energas non fosse una questione di rilevante importanza per la città, che si è già ripetutamente espressa contro quel progetto, con una grande raccolta di firme ed un referendum pagato con i soldi di tutta la popolazione.

Perciò noi, a nome della cittadinanza, chiediamo di sapere a quale punto stanno le cose e se è stato espresso dal Comune il previsto parere paesaggistico. Vogliamo anche sapere, dal PD locale e nazionale, cosa intenda fare. Perché sulla questione Energas pesa come macigno il parere favorevole all’insediamento, espresso dalla Giunta Regionale il 5 giugno 2015 e confermato dal Rappresentante della Regione Puglia anche nella Conferenza al MISE del 13 aprile scorso. Finora nessun rappresentanti del PD a livello regionale si è attivato per ottenere, come da noi richiesto, la revoca di quel parere, né si sono avuti passi ufficiali, da parte di esponenti del PD a livello nazionale, per sventare definitivamente il temuto insediamento.

Ci corre l’obbligo di lanciare questo allarme a tutta la popolazione di Manfredonia affinché, in questo silenzio strano, che a noi sembra assai rischioso, non ci venga servito un bel pesce d’aprile.

(Manfredonia, 7 settembre 2017)

Associazione Culturale e Politica MANFREDONIA NUOVA

FOCUS DEPOSITO GPL ENERGAS MANFREDONIA
Deposito costiero GPL Energas a Manfredonia: focus progetto (DOCUMENTI)

Deposito gpl Energas, le conclusioni della Commissione regionale (DG)

Energas, Riccardi: “rispetto opinione Michele ma referendum non serve a nulla”

Comune Manfredonia: retromarcia Energas su causa per annullamento delibere Consiglio

Deposito gpl Energas a Manfredonia, nulla osta di fattibilità del CTR

Deposito gpl Energas, Comune Manfredonia si oppone al Decreto del MATTM

Manfredonia, Consiglio approva indizione referendum consultivo. Il quesito

Energas sceglie Lino Banfi per la nuova campagna televisiva

Albano in video “Deposito gpl a Manfredonia: sconcertante” (VIDEO)

Manfredonia, come si vota al referendum comunale del 13 novembre

(PRIMA PUBBLICAZIONE IL 31.01.2017)

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT

Manfredonia Nuova “Energas: sarà pesce d’aprile?” ultima modifica: 2017-09-07T16:01:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
29

Commenti


  • Analizzatore di strada

    Condivido in toto la riflessione di cui all’articolo. Il PD e il governo al 99% non rilascerà alcuna dichiarazione ufficiale per non suscitare sentimenti di di ira e proteste dal corpo elettorale sipontino che potrebbe scombussolare i piani per far eleggere determinati politici. Tra il popolo corrono due voci la prima e che non si farà nulla visto che è stato deciso anche con un referendum, l’altra che ” che ste tutt fatt” che è tutta una subdola ipocrisia utile solo ad arrivare alle elezioni indenni! A mio parere hanno ragione gli ultimi visto anche che la nostra squadra di calcio gira in tutta l’Italia con lo sponsor!


  • Raffaele Vairo

    Pur non facendo parte dell’Associazione MANFREDONIA NUOVA, mi associo alla richiesta di sapere a che punto è “lo stato dell’arte” della vicenda ENERGAS.
    Abbiamo, come cittadini, il diritto di sapere e di conoscere.
    Il nostro Comune, in primis, ha il dovere di informarci.
    Quando il silenzio si protrae a lungo…è ragionevole pensare che le cose possano prendere una brutta piega.
    Chiedo ai Parlamentari del nostro territorio, e ai Parlamentari delle forze politiche presenti in Consiglio comunale (di maggioranza e di opposizione), di presentare al più presto interrogazioni parlamentari al Governo, per avere informazioni riguardo alle decisioni riguardanti il progetto ENERGAS.
    In una vera democrazia dopo il nostro referendum consultivo, sul piano polittico-istituzionale, la questione ENERGAS doveva essere accantonata definitivamente, ma purtroppo così non è stato!


  • -

    Si udono certe cose in giro…


  • Elettore indignato e schifato

    Occhio, il ministro Calenda è sponsorizzato dal PD e Forza Italia. Comunque ci stanno prendendo tutti per i fondelli, da Roma a Manfredonia.


  • cittadino

    Parlando di pesci…. I pescecani sono sempre in agguato e sono maggiormente famelici…., da Manfredonia a Roma ed oltre… Gli arpioni sono sempre pronti…..


  • A me non mi frekate

    Piano piano stanno mettendo tutto a tacere per poi presentarci la grandissima porcata!


  • Paolo

    Chi va al miragas non ama la sua città.


  • Il grande incubo

    Basta con questo incubo, debbono lasciarci in pace! Organizzate altre petizioni e manifestazioni! Giù le zampe dal nostro territorio ecdal nostro mare!


  • pescatore

    Carissimo prof. come mai tra i tuoi temi più caldi della tua campagna elettorale vi era il mercato ittico, adesso che sai benissimo che si rischia la chiusura ci facciamo tutti i fatti nostri ciò non è giusto e voglio fare un rimprovero anche ad un compagno che milita tra le tue fila politiche se te ne freghi anche tu a lavorare stavolta potremo andare massimo una settimana,poi tutti ad elemosinare il prezzo al proprio magazzino,non è come prima che tu andavi al magazzino e più o meno si conosceva il prezzo del mercato e ti pagavano in base a quello adesso è diverso il prezzo lo stabiliranno i commercianti di comune accordo,quindi pensiamo a Energas ma pensiamo anche al nostro lavoro e alle nostre famiglie.Fate qualcosa altrimenti non vi firmerò più nulla ne io ne la mia fam. e tantomeno i miei tanti conoscenti.Buonasera.


  • ciro


  • Nicola

    professore, dei miei stivali, CHE NOIA E CHE BARBA.


  • Nicola

    Gli effetti del grande caldo.


  • PASQUALE

    NO ENERGAS E PER SICUREZZA VOTERO’ AI RAGAZZI DEL CINQUE STELLE.


  • Michele Pio

    L’estate è finita, la festa patronale e con i suoi fuochi di artificio è finita, l’articolo giusto al momento giusto per sensibilizzare la “popolazione balocca”, circa il gravissimo problema che attanaglia Manfredonia.


  • Nicolino u maraja


  • Tonino il bello

    Dobbiamo somministrare loro nella cabina elettorale delle preventive purghe di voti cosi nessuno va a Roma e probabilmente oltre a dover rispondere al popolo andranno anche a lavorare.


  • La figlia del fotografo

    Pensionati allo sbaraglio#perdire#AngeloRiccardiamalasuacitta


  • Il ragazzino che strappava le gazzose nel covo di partito

    Non è solo un movimento politico che si pone questa riflessione ma è tutta la città.


  • Il ragazzino che stappava le gazzose nel covo di partito


  • Cantalupo di maggese

    Non sarà un pesce d’aprile ma un volatile durissimo che stanno allevando, curando, preservandolo e che prenderà il voli con direzione 60 mila pertugi.


  • Gianni

    Che fine ha fatto il caons?


  • Pescatore

    Professore il mercato ittico se lo metta a cuore


  • antonella

    Il responsabile del procedimento energas dia lumi e spieghi a che punto è lo stato dell’arte sulla procedura energas, qualcuno dovrebbe intendere che la città non è in vendita
    …..


  • Manfredonia agnellino sacrificale degli emirati/napoletani

    E chi si fida più della classe politica Sipontina?


  • Zio Lino


  • Simona

    ….la cittadinanza ce lo chiede…, ma vai a farti una bella mangiata di fichi d’India, mi raccomando con la buccia. By , by , teacher, dei miei stivali.


  • Savino

    Bravo Magno, non vogliono che si parli di energas prima delle elezioni politiche.


  • Il Pd vuole imbavagliare la stampa a tutti i livelli

    Occhio ragazzi, attenzione!


  • pensionato

    Avete informato il nuovo Comandante di Amendola?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi