Manfredonia
Morto in seguito all’alluvione che nel 2014 sconvolse il Gargano

“Il sacrificio di Antonio un esempio per tutti”

"Antonio resterà testimone autentico dell'amore verso la sua terra"


Di:

Manfredonia. ”Tre anni fa il ritrovamento del corpo di Antonio Facenna in seguito all’alluvione che nel 2014 sconvolse il Gargano. Ho avuto la fortuna di conoscere Antonio ancor prima che diventasse un eroe; prima che venisse travolto dal fiume di fango che lo ha strappato ai suoi cari. Non mancava ad una riunione all’Ente Parco del Gargano quando si discuteva delle strategie per mantenere in vita la razza della podolica. Antonio resterà testimone autentico dell’amore verso la sua terra, verso quello splendido paradiso naturale chiamato “Gargano”.

Il suo nome è diventato un simbolo, il suo sacrificio un esempio da seguire”.

Lo dice in una nota il presidente dell’Oasi Lago Salso avv. Stefano Pecorella.

“Il sacrificio di Antonio un esempio per tutti” ultima modifica: 2017-09-07T11:07:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi