BATEditoriali
Verso la presidenza dell’ANCI

Ennesimo incarico per il sindaco De Caro?

A cura di Nino Sangerardi

Di:

Bari. L’operazione politica è stata ideata e conclusa dal segretario del Pd, Matteo Renzi. Questi ha nominato Matteo Ricci(Pd),sindaco di Pesaro e vice presidente nazionale del Pd, responsabile Enti locali della stessa associazione politica. Pertanto Ricci non è più l’unico aspirante di peso in grado di gareggiare con il candidato Antonio De Caro(Pd) a presidente dell’Associazione nazionale Comuni italiani(Anci). “ Dobbiamo fare questo giro – ha detto il presidente del Consiglio dei Ministri a Matteo Orfini,presidente del Pd–così chiudo l’Anci.Dopo il referendum mettiamo le mani alle nomine Pd in modo più profondo”.

A sostegno di De Caro si sono espressi i sindaci del Pd, delle Liste civiche( tra cui De Magistris sindaco di Napoli),di Centrodestra. Quelli riconducibili alla ditta Grillo-Casaleggio srl aspettano l’indicazione del leader : rimanere o uscire dall’Anci. Antonio De Caro– ingegnere in aspettativa dell’Anas, ex socialista,renziano doc, con l’avv. e Ministro Maria Elena Boschi gira il suo spot tv,con scioglilingua dialettale sul lungomare di Bari, per l’elezione a sindaco del capoluogo d’Apulia,mentre il 16.05.2016 sigla con il presidente Renzi il patto per la Città Metropolitana(200 milioni di euro) : “ Bari è una città meravigliosa,disse Renzi,ma scusate il protocollo prevede che io che non mangio panzerotti da anni,vada a recuperare”,e quindi gnam assaggi di parmigiana e patate riso e cozze e ciliege di Turi—dovrebbe essere incoronato presidente dei Comuni Italiani,gli aderenti sono 7318 su 7998, il 12 ottobre prossimo. Inaugurazione dei tre giorni,dentro i padiglioni della Fiera del Levante, in cui si svolgerà la XXXIII assemblea dell’Anci.

Vi parteciperanno il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, lo stesso Matteo Renzi il giorno13 e una incredibile sfilza,dodici, di Ministri : da Alfano a Pinotti,da Madia a Orlando, da Lorenzin a Delrio. Con l’investitura a presidente dell’Anci Antonio De Caro collezionerebbe,fin qui, la bellezza di nove incarichi.

Ecco: sindaco di Bari,sindaco della Città Metropolitana di Bari e provincia, presidente del Consiglio d’indirizzo della Fondazione Teatro Petruzzelli, presidente della Comunità del Parco nazionale dell’Alta Murgia, presidente Conferenza sindaci dell’Asl Bari e azienda Policlinico,vicepresidente dell’ Autorità idrica pugliese,membro della Conferenza per la programmazione sanitaria regionale pugliese, componente della direzione nazionale del Partito democratico.

Normale che a fine anno 2016 una sola persona debba accumulare così tante mansioni,otto,pubbliche?

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati