FoggiaManfredonia

Referendum “Moldaunia”, consiglio provinciale

Di:

Foggia. Il Presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, ha convocato nella Sala Consiliare della sede dell’Ente in Via Telesforo, alle ore 16.00 del giorno 13 ottobre, il Consiglio Provinciale in seduta congiunta con l’Assemblea dei Sindaci per trattare il seguente OdG: “Referendum provinciale sul passaggio della Capitanata dalla Regione Puglia al Molise. Determinazioni“.



Vota questo articolo:
14

Commenti

  • Voglio capire: ma vi pagano per scrivere queste immonde stupidità?
    Piantatela


  • michela

    se la persona che ha inventato questa “cretinata” gli piace il Molise perche nn si trasferisce lui lo sapete quanti soldi buttati per fare uno stubido referendum quando ormai l’Italia stessa è diventata una regione “povera, senza lavora” di una Nazione ricca e forte Europa e poi le Nostre tradizioni Pugliesi che sono invidiate da tutto il Mondo nn le volete considerare!!!!
    Io sono Pugliese e amo le orecchiette e cimidirape e le mie tradizioni che tramanderò ai miei figli e nn abbandono tutto solo per una falsa e facili agevolazioni che potranno avere in pochi come sempre.
    Preferisco morire di fame che lasciare la mia Puglia e il suo Nome!!!!
    Grazie!!!!


  • Zuzzurellone Sipontino

    Chissà venga afrontato l’annoso stato della nostra Capitanata colonia interna del resto della Puglia.


  • PATRIOTA DAUNO

    Caro “Studente” e cara Michela, prima di fare giudizi e apprezzamenti inopportuni e fuori luogo, cercate prima di informarvi e documentarvi meglio. Innanzitutto la Puglia non è altro che un mosaico di varie microregioni, non per questo è denominata anche le Puglie, ciascuna con una propria identità e con profonde differenze di carattere storico, sociale, culturale, economico, geomorfologico e dialettale: la Daunia o Capitanata, la Terra di Bari o Peucezia o Murgia; il Salento o Messapia. Tra l’altro c’è da dire pure che la Regione Puglia è sotto il prepotere accentratore baricebtrista e la nostra terra (Daunia o Capitanata) è sempre più la Cenerentola della Puglia o, più esatto dire Puglie. Per noi Dauni é VITALE abbandonare la Baripuglia unendoci al Molise. Qui non è che i baresi sono cattivi e i foggiani sono vittime. E’ la NATURA che ce lo spiega! Se due popoli hanno diversa densità di popolazione, il più popoloso colonizza l’altro. Se fossimo in guerra, si noterebbe molto di più perché si vedrebbe subito la differenza. Vedremmo n.1 Dauno battersi contro n.4 Baresi-Peucezi e n.3 Leccesi-Messapi. NON c’è speranza!!! Con i Molisani invece siamo quasi alla pari… 1 contro 1 e quando si è alla pari non c’è guerra ma rispetto e fratellanza! Ecco spiegato perché Bari (330 x Kmq) si mangia la provincia di Foggia (appena 90 x Kmq) e rispetta Lecce (290 x Kmq). Incredibilmente e sciaguratamente, da quando nel 1977 quasi tutto passò alle Regioni, la nostra Daunia é doppiamente saccheggiata e colonizzata dal NORD (lo Stato) e dal SUD (Baripuglia). Pertanto, o MOLDAUNIA o MORTE lenta. Anche se i nostri rappresentanti politici dauni (alla Regione Puglia, al Parlamento nazionale italiano e a quello sovranazionale europeo) fossero capaci ed onesti, il problema si risolverebbe solo in parte. Potremmo solo CONTROLLARE i Peucezi e Messapi molto più numerosi in Consiglio Regionale. Ma se si tratta di DECIDERE dove fare i tagli o a chi bisogna aiutare, saremo sempre PERDENTI anche con consiglieri capaci e trasparenti. Infatti, la sofferenza della Daunia ha iniziato ad aumentare di molto da quando nel 1977 su passato quasi tutto alle Regioni. Non Dauni con una densità di popolazione di circa 90 per Kmq non potremmo mai competere con la provincia di di Bari che ne ha circa 330 e con la provincia di Lecce che ne ha circa 290 per Kmq? IMPOSSIBILE!!! Il Molise ha invece una densità molto più simile a noi con i suoi circa 70 per Kmq e quindi un rapporto più rispettoso tra Dauni e Molisani avendo stesse necessità e stessi problemi.


  • PATRIOTA DAUNO


  • Antonello Scarlatella

    Patriota, chi ti scrive ama il Molise.
    Prima di darti a gratuite azione di elevata follia unitamente a tutti i promotori della Moldaunia ti invito quando vuoi tu scegli il giorno ad un incontro per farti o farvi vedere di persona lo stato di salute economica del Molise, ci rechiamo direttamente sul posto. Inoltre andiamo in qualche sede istituzionale dove vedrai che vi diranno a chiare lettere che state perseguendo un progetto di una follia assoluta.


  • Severino

    Condivido in pieno quello scritto da Patriota Dauno, per Scarlatella peggio di come siamo messi non può essere.

  • Ma perché vi ostinate a rispondere al signor, senza nome, “Patriota Dauno” ?? Meno male che lui se la canta e lui se la sente Lasciatelo parlare. Fa ridere tanto è frustrato e disinformato ma sappiamo chi possa celarsi dietro un personaggio del genere.
    Non c’è un solo punto che si possa commentare tra le cose dette, tanto sono incommentabili e precarie. A me fa quasi ridere
    Pugliese nel sangue, e me ne vanto


  • Zuzzurellone Sipontino

    Condivido “Patriota Dauno” e “Severino”. E’ già peggio: vedi aereoporo Gino Lisa / Università / Alenia / mancanza di ing. aerospaziale; vedi diga Piano dei Limiti; vedi ospedale di Manfredonia che propio per la logica del risparmio/efficienza/ efficacia, ha spiegato il Dott. Troiano e l’avv. Gata, dovrebbe restare aperto. Il regime di colonia interna continua purtroppo.


  • Antonello Scarlatella

    Voi condividere e fate bene.
    Cari signori veramente credete che cambiando regione d incanto si risolvono i problemi?
    Il futuro lo creiamo se cambiamo noi.
    Non conoscete il Molise, la sua economia i suoi problemi. Parlate solo per tirar fiato a vuoto.


  • Lorenz i bombol

    A quanto il referendum della Repubblica di Enerdoniagas?


  • Manfredonia colonia e schiava in catene da stuprare

    E’ stata firmato all’O.N.U. l’atto giuridico di cessione del territorio di Manfrenia al Kuwait? E se si perchè dobbiamo continuare a versare le tasse allo Stato Italiano? Quando ci aggiorneranno le patenti e le carte di identità e tutto il resto?

  • Barzelletta, presa in cconsiderazione da 3/4 persone. W  PUGLIA

  • Uno che si firma “Patriota Dauno” può far intendere tutto e nulla, proprio come in questo caso che si sta parlando del nulla. Partiamo dal presupposto che sono nato pugliese e preferirei morire tale, la storia delle nostre radici, seppur interessante, non da nessuno sbocco di eventuali soluzioni sul nostro territorio se volessimo riproporla oggi come soluzione contro il baricentrismo. La soluzione invece sta nel proporre nelle istituzioni persone valide che sappiano rappresentare la nostra Capitanata, e quindi la nostra storia. Non serve attuare un passaggio di proprietà, sì perché, per come stanno i fatti, passando oggi al Molise non faremmo altro che passare lo scettro del comando dai baresi ai molisani, vista l’incapacità dei nostri rappresentanti politici. Quindi teniamoci stretta la nostra terra, cercando di difenderla e di salvaguardarla dalla malapolitica, non abbiamo bisogno di nulla, abbiamo tutto, dalla terra, al mare, ai monti …TUTTO! Manca solo (ripeto) una volontà politica, e quella non cambia cambiando gli scacchieri ma evolvendo le pedine…ovvero i cittadini. Siamo stanchi della solita FUFFA, i giovani hanno bisogno di FUTURO e non di PASSATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati