Manfredonia
Sul posto i vigili del fuoco ed una volante del Commissariato

Manfredonia, incendio interno ex Bmp, zona industriale

Non si escludono cause dolose alla base dei fatti

Di:

Manfredonia – UN incendio ha interessato questo pomeriggio il terzo piano della palazzina dell’ex Bmp di Manfredonia, con materiale da ufficio e documentazione andati in fiamme. Sul posto gli operatori dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Manfredonia ed una volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza.

L’intero piano è stato invaso dal fumo; la situazione sta tornando lentamente alla normalità; sul posto trovati materassi e scarpe; probabile che il capannone in disuso fosse utilizzato da alcuni senzatetto del territorio. I vigili del fuoco intervenuti non hanno rilevato elementi utili per risalire alle cause dell’incendio ma non si esclude un probabile dolo.

La Bmp di Manfredonia era un’azienda del primo protocollo aggiuntivo (cd Sovvenzione Globale di “Manfredonia Sviluppo”) fra le 7 società che avevano aderito inizialmente al Contratto d’Area di Manfredonia-Mattinata e Monte Sant’Angelo, dedita alla fusione in lega di alluminio (operante nel campo della produzione di componenti in alluminio destinati all’industria automobilistica), con ubicazione nell’area ex Enichem località Macchia.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, incendio interno ex Bmp, zona industriale ultima modifica: 2014-11-07T19:58:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • L'anticristo si è fermato a Manfredonia

    Perchè non vengano abbattuti quei capannoni. Considerando, altresì, che mai nessuno si sognerebbe di investire qui e che potesse utilizzare i capannoni
    dei “grandiosi” patti d’area.


  • Freccino

    Ragazzi vi ricordate in quel periodo del contratto d’area a Manfredonia c’era il tormentone ” ma tu lo conosci Paolo?” mentre i miliardi di lire di macchine utensili e
    attrezzistica presenti in quel capannone venivano rottamati a ferro vecchio per far posto ad avventurieri che si spacciavano per “imprenditori” grazie all’impreparazione diciamo dei ns politici che hanno pensato solo a fare incetta di voti! Adesso bisognera’ bonificare anche quella area e perché no evviva ci vogliono altri soldi!


  • ris

    La cosa che mi fa incazzare è che ad andare in fumo sono i nostri soldi che a loro volta generano il debito pubblico. I colpevoli dirigono grazie al loro partito il nostro paese avvalendosi dei loro fantocci…. VERGOGNATEVI, CARI DIRIGENTI PD..


  • carlo

    Questa volta non e’ lo Stato che paghera’ , al limite e’ qualche assicurazione, e indirettamente chi possiede una polizza assicurativa.


  • Antonello Scarlatella

    La BMP non aveva nessuna intenzione di andar via da Manfredonia, le cause che hanno spinto la società a produrre all’estero sono altre. Qui malgrado io sia il primo ad addossare le colpe alla politica e alla gestione politica del contratto d’aria, i problemi sono stati altri.
    La politica non c’entra nulla.
    Se vogliamo essere credibili, dobbiamo dare a Cesare quel che è di Cesare.


  • carloX

    Antonello, la colpa di quello che sta succedendo in Italia, non e’ del politico locale, ma e’ del SISTEMA POLITICO nazionale, che permetta alle aziende di andare a produrre all’estero, dove la monodopera a basso costo, significa concorrenza sleale nei confronti di chi produce lo stesso prodotto in Italia. Non si puo’ chiedere ai lavoratori italiani di percepire un reddito , simile a quello dei Paesi in fase di sviluppo, che e’ di circa 400 euro mensili, perche’ in Italia non paghi nemmeno il fitto di casa. Bisognerebbe ritornare ai vecchi dazi doganali, solo cosi’ riusciremo a difendere e a produrre quello che consumiamo, infatti siamo diventati una Nazione di consumatori, ma per consumare bisogna lavorare.


  • Lupin

    Nei pressi di un notissimo bar di corso Manfredonia ho letto un manifesto funebre che recitava la fine della Patria e che domani c’è una riunione in piazza.
    Ma non ho capito chi sia o siano gli autori, qualcuno sa qualcosa in merito?
    Grazie


  • Il grande burattinaio sipontino

    Forse ha ragione Scarlatella…anche se comunque e dovunque loro ci sono sempre…i loro tentacoli sono dappertutto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi