Manfredonia

Commercio abusivo pesce, sequestri Guardia Costiera e Fiamme Gialle

Di:

Abusivismo nella vendita prodotti ittici, sequestri a Manfredonia (st - archivio ronot@)

Manfredonia – ABUSIVISMO commerciale: sequestri del nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria di Porto di Manfredonia, in collaborazione con i militari della Compagnia della Guardia di Finanza locale, con contrasto dunque del fenomeno della commercializzazione “contra legem” dei prodotti ittici destinati ad essere venduti ad ignari consumatori.

Durante posti di controllo, i militari operanti hanno sequestrato oltre 100 chilogrammi di pesce di varie specie, detenuto in auto private e risultato privo dei dispositivi per la refrigerazione in dispregio alle norme igienico-sanitarie e sprovvisti di apposita documentazione attestante la tracciabilità del prodotto.

L’attività di repressione posta in essere dagli uomini della guardia costiera sipontina e dalla Compagnia della Guardia di Finanza contro gli illeciti in materia di pesca e commercializzazione illegale di prodotti ittici proseguirà anche nei prossimi giorni a tutela della salute degli inconsapevoli consumatori, anche in considerazione del prossimo periodo natalizio.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
18

Commenti


  • Ziobello

    Fatte bene ma le devono anche pagare le pulite poi…. Datevi una mossa …


  • anonimo

    guardate,la legge a manfredonia non esiste,questa mattina direi fino aquesto momento c era una barca una decina di metri senza una licenza,ma attrezzata per lo strascico che strascicava nel porto turistico delle case marinare,oltre tutto questa barca e stata sequestrata e ridata indietro,come possiamo fare con questa situazione,capitaneria,guardia di finanza,motovedetta dei carabinieri non fanno un ca..o,anzi agevolano a quelle persone a fare ,e una vergognaaaaa,kiameremo scriscia la notizia per bloccare questo fenomeno.se la legge e cosi a manfredonia nn lamentatevi se ci sono persone abusive,perche nessuno si muove hanno paura,fate intervenire squadre speciali,per queste persone.spero ke con questo messaggio si diano una mossa.


  • Anonimo

    Il tutto va preso alla sorgente . . . Al calar del sole i pescatori(quelli da banchina, da spiaggia, da “scoglio”) vedono tutto e sentono tutto!! I baracchini delle imbarcazioni che fremono di domande sulle forze dell’ordine e al primo avvertimento si issano le reti e via a tutta a luci spente . . . lascio a voi immaginare a quanti metri dalla costa queste imbarcazioni “pescano”!


  • Grazie Stato Quotidiano

    Molto bene spero solo l’inizio di una durissima battaglia contro i parassiti della società che si chiamano evasori e delinquenti che mettono a repentaglio la salute delle persone e non pagano le
    tasse,.Un cancro sociale da espirpare a Manfredonia e in Italia.


  • Ziobello

    Perche’ tutti stanno zitti un motivo c’è …


  • Antonio

    Siete più parassiti voi che vedete e non denunciate.Vergognatevi !!!! Certamente se non lo fate,
    o vi mancano gli attributi o sono è vostro frutto di immaginazione .


  • Grazie Stato Quotidiano

    Ha ragione Antonio parassiti/codardi/complici/omertà, sono l’habitat naturale nella quale bivaccano mistificatori alimentari ed evasori fiscali, Manfredonia è la patria degli elementi di cui al rigo 2.


  • Redazione

    Cortesemente moderazione, grazie; Red.Stato


  • Grazie Stato Quotidiano


  • Redazione

    No, nessun obbligo solo una maggiore moderazione, grazie per i suoi interventi, comprendiamo naturalmente lo sdegno per talune situazioni, a presto; Red.Stato


  • Grazie Stato Quotidiano

    Sensibilissima redazione, io sono vs. ospite e mi scuso se a volte esagero un pò, non finirò mai di ringraziarvi di cuore per il servizio che mi offrite. Parlo al singolare perchè io personalmente apprezzo tantissimo il vostro giornale x la serietà e rapidità di informazione, e perchè no, anche equilibrio di valutazione.
    Buon week end


  • Redazione

    E’ troppo gentile, grazie, anche a Lei buon fine settimana; Red.Stato


  • bhe

    speriamo che continuano a fare controlli e nn si fermino solo agli abusivi del pesce ma anche a tanti abusivi fruttivendoli ormai si vedono in tutti gli angoli di manfredonia addirittura uno e vicino asl poliambulatorio in via barletta e il sevizio sanitario che fa DORME si svegliano solo a fine mese


  • raffaele

    si parla solo di pesce.e tutti quei fruttivendoli che occupano piu di venti metri di marciapiedi,nessuno vede.


  • U Carnvel

    Io sn contro gli eventuali evasori…ma rendiamoci conto…..stanno aumentando furti,rapine…anzi diventano sempre piu’ volente…… lasciam stare almeno chi cerca di guadagnarsi una misera giornata stando al freddo con una cassetta di pesce o di frutta per dar da mangiare alla famiglia…… Non facciam di tutt’erba un fascio…e’ facile puntare il dito contro chi vive scomodo!!! Quando sento queste cattiverie…mi vien un grande sconforto!!!


  • porcino del gargano

    E quelli che si mettono x strada la sera?


  • Grazie Stato Quotidiano

    Ieri ho contto almeno 20 abusivi nelle vie delle città nei feriali arriviamo a 100 forse 130 (pesce-frutta -verdura).
    Il bello è che li vedono tutti..compreso la pattuglia dei vigili con 3 vigili dentro–


  • Grazie Stato Quotidiano

    Personalmente non ce l’ho con chi vende il pesce per la strada in quanto è solo un disperato e i relativi acquirenti sono degli incoscienti. Critico chi permette che il 90% del pescato non viene introdotto nel mercato ittico..chi permette le vendite abusive con rischio di malattie infettive e chi non controlla il porto gruviera di Manfredonia. Mai visto cose del genere, neanche nei più sgangherati e corrotti porti del Sudamerica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi