Manfredonia

Neve a Monte, disservizi; sindaco: scusate, abbiamo sottovalutato

Di:

Spazza neve Monte Sant'Angelo (st)

Monte Sant’Angelo – SCENDONO le temperature. Tutto il Paese è sotto la morsa del freddo. Monte Sant’Angelo imbiancata. Partita la macchina organizzativa per fronteggiare i disagi. Nella giornata di ieri lo spazzaneve è entrato in azione. Questa mattina ci sono stati disagi per la circolazione e gli automobilisti hanno dovuto affrontare non pochi problemi. Le dichiarazioni del sindaco Antonio di Iasio e di Antonio Prezioso, Comandante della Polizia Municipale e Responsabile del servizio emergenza neve. “Chiedo scusa a tutti i cittadini per i disagi sopportati in occasione della gelata di stamattina. A fronte di un servizio per l’emergenza neve predisposta già da tempo, sia in termini di personale che di mezzi e risorse, c’è stata una sottovalutazione del fenomeno da parte del responsabile del servizio che ha comportato quello che purtroppo tutti abbiamo potuto vedere” – dichiara Antonio di Iasio, Sindaco di Monte Sant’Angelo, e aggiunge – Per il futuro assicuro un nostro impegno maggiore affinché non si verifichino più situazioni di emergenza”.

Antonio Prezioso, Comandante della Polizia municipale e Responsabile del servizio emergenza neve così commenta: “Nella serata di ieri, 6 dicembre, il servizio emergenza neve veniva prontamente attivato tramite l’intervento del mezzo comunale spazzaneve e spargisale, che provvedeva a spargere il sale sulle vie del centro cittadino e a rendere percorribili tutte le strada urbane. Nel contempo si provvedeva ad avvisare la Provincia affinché provvedesse a garantire la percorribilità della S.P. 55, ma l’interlocutore telefonico riferiva che la Provincia non avrebbe assicurato alcun servizio di sgombero neve dal momento che l’Ente aveva emanato ordinanza di obbligo di catene o pneumatici da neve. Si provvedeva quindi, con il mezzo spazzaneve comunale, a spargere il sale anche sulla strada provinciale. Durante la notte l’improvviso calo delle temperature determinava la formazione di ghiaccio soprattutto sulla S.P. 55 e disagi alla circolazione dovuti principalmente dall’intralcio di autobus, autocarri e autovetture non adeguatamente equipaggiati con gomme da neve. In mattinata si provvedeva, pertanto, nuovamente a far intervenire l’Unimog comunale sulla strada provinciale per il ripristino della normalità e a inoltrare formale protesta alla Provincia per la situazione determinatasi”. Quale responsabile del servizio emergenza neve, Prezioso conclude: “Formulo le mie scuse per i disagi alla cittadinanza con l’impegno di rendere il servizio il più efficiente possibile per il futuro, rammentando, nel contempo, ai cittadini l’obbligo e il buon senso di mettersi in viaggio, comunque con veicoli equipaggiati a fronteggiare la presenza di neve o ghiaccio sulla sede stradale, così come prescritto dall’ordinanza comunale emanata al riguardo, anche in considerazione del fatto che i maggiori disagi sono il più delle volte provocati dall’intralcio di veicoli circolanti con pneumatici usurati o non adeguati alle condizioni del manto stradale”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • jimbo


  • luciano

    E’ vergognoso restare bloccati per un pò di neve, sapete perchè?? Non c’era sale, infatti nella curva del mandolino c’era il comandante dei vigili urbani che dirigeva il traffico, e all’opera c’era un operaio con secchio e paletta a buttare il sale, credevo ad una allucinazione, no era proprio vero il sale si spande con secchiello e paletta.
    Sindaco punisci chi ha sbagliato.


  • Grazie Stato Quotidiano

    Il Comandante dei vigili e un operaio e gli Ufficiali subalterni e i sottufficiali e truppa dei vigili dov’erano?


  • falco sipontino

    che differenza tra monte e manfredonia, gli amministratori a monte chiedono scusa quando si sbaglia e a manfredonia quando si sbaglia gli amministratori cosa fanno?


  • u pazz

    la cs piu’ bella ke il comandante ha detto mettit i caten….


  • angelo

    so solo una cosa che grazie ha due dipendenti della nettezza urbana spargendo del sale si è sbloccata la situazione grazie al secchio come dice il sig.luciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi