Economia
I loro costi di gestione, inoltre, sono inferiori, perché in genere tali impianti sono di piccole dimensioni e a carattere familiare

Benzina, giungla nei prezzi: da 1.1 a 1.87 euro al litro

Il dossier realizzato da Staffetta Quotidiana conferma come in Italia l’unica possibilità di risparmio sui rifornimenti di carburante sia rappresentata dai distributori indipendenti

Di:

Roma. Il dossier realizzato da Staffetta Quotidiana conferma come in Italia l’unica possibilità di risparmio sui rifornimenti di carburante sia rappresentata dai distributori indipendenti. “Da anni consigliamo ai cittadini di rifornirsi presso le cosiddette “pompe bianche”, ossia distributori di benzina non legati ai grandi marchi petroliferi, grazie ai quali in un anno ogni automobilista può risparmiare fino a 200 euro sul costo del carburante – spiega il Presidente Codacons, Marco Maria Donzelli – Questo perché tali pompe indipendenti acquistano direttamente il carburante all’ingrosso, ad un prezzo più basso delle compagnie petrolifere tradizionali. I loro costi di gestione, inoltre, sono inferiori, perché in genere tali impianti sono di piccole dimensioni e a carattere familiare. Ciò permette loro di praticare prezzi al pubblico inferiori rispetto le compagnie tradizionali fino a 11 centesimi al litro.

Il Codacons ha redatto in favore degli automobilisti un elenco di distributori indipendenti, pubblicato sul sito www.codacons.it

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi