AttualitàManfredonia
Nel febbraio del ’45 il secondo governo Bonomi votò all’unanimità il decreto legislativo luogotenenziale n°23

Il voto alle donne italiane: 71 anni dopo

In Italia il diritto di voto alle donne venne applicato solo nel 1945

Di:

Uscirà a marzo nelle sale italiane “Suffragette” film diretto da Sarah Gavron con Meryl Streep nel ruolo di Emmeline Pankhurst, attivista e politica britannica che guidò il movimento suffragista femminile del Regno Unito. Il film,pellicola di apertura della trentatreesima edizione del Torino Film Festival, racconta come le femministe, o meglio, le attiviste inglesi del 1912/’13 abbiano lottato per ottenere il diritto di voto, quel suffragio universale che arriverà in Inghilterra solo nel 1928.

In Italia invece il diritto di voto alle donne venne applicato solo nel 1945. Due le date importanti: il 1° febbraio 1945 e il 2 giugno 1946. Nel febbraio del ’45 il secondo governo Bonomi votò all’unanimità il decreto legislativo luogotenenziale n°23 che conferì il diritto di voto alle donne italiane e il 2 giugno dell’anno dopo le donne facero il loro ingresso ufficiale nella vita politica italiana.

(Fonte, articolo completo su www.statodonna.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi