Politica
"Ci fa piacere continuare ad essere di ispirazione per il presidente Emiliano"

Legge partecipazione, M5S: “Emiliano continua a seguirci”

"Ci auguriamo naturalmente che si tratti di un provvedimento concreto e non anche in questo caso di un annuncio spot"

Di:

Bari. “Ci fa piacere continuare ad essere di ispirazione per il presidente Emiliano. Vogliamo sperare che anche lui abbia iniziato a pensare seriamente ad una partecipazione dei cittadini che fino ad oggi sono stati lasciati sempre in secondo piano nelle scelte politiche del Suo governo. Ci auguriamo naturalmente che si tratti di un provvedimento concreto e non anche in questo caso di un annuncio spot. La partecipazione dei cittadini è invece per noi del Movimento 5 Stelle un metodo di lavoro”, gli otto consiglieri M5S Puglia ricordano infatti di aver già due settimane fa attivato il portale Lex attraverso il quale i pugliesi possono già dare il loro contributo nella scrittura delle proposte di legge dei portavoce in consiglio regionale: “Un processo di democrazia partecipata che non ha eguali e che permette a tutti i cittadini di entrare attivamente nelle istituzioni” commentano i pentastellati.

La prima proposta di legge depositata su LEX ricordano i pentastellati ha la firma del consigliere regionale M5S Gianluca Bozzetti e nello specifico riguarda l’“Apprendistato duale e percorsi di alternanza scuola-lavoro per favorire l’occupabilità dei giovani pugliesi”, si esprime così il firmatario della proposta di legge: “Con questa proposta vogliamo attivare un percorso virtuoso tra il mondo della scuola e il mondo dell’impresa, permettendo ai nostri giovani studenti pugliesi di affiancare al percorso teorico classico un percorso che gli permetta di comprendere e di inserirsi da subito nei meccanismi del mondo del lavoro. L’obiettivo è quindi quello di contrastare la dispersione scolastica e favorire l’occupazione attraverso l’attivazione di percorsi di alternanza scuola/lavoro sul modello duale tedesco, valorizzando anche dei percorsi di istruzione e formazione professionale. In sostanza, una riforma del sistema dell’apprendistato regionale che era ormai statica e obsoleta. Adesso attendo con entusiasmo il contributo migliorativo dei cittadini, di fronte ad una amministrazione regionale sempre più autocratica è un piacere poter tornare a dare la parola ai pugliesi che devono tornare ad essere protagonisti ed al centro delle scelte della politica.”



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Emiliano presenta linee guida legge regionale su partecipazione

    Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha presentato questa mattina le linee guida della proposta di legge sulla partecipazione popolare. Alla conferenza stampa hanno partecipato la consigliera politica Titti de Simone e l’avv. Pierluigi Balducci che a titolo gratuito, sta offrendo la sua collaborazione sotto l’aspetto giuridico . “E’ la migliore approssimazione possibile alla democrazia diretta – ha detto – una legge che si coniuga con la democrazia rappresentativa.

    La legge sulla partecipazione propone il coinvolgimento attivo dei cittadini nelle decisioni politiche, pur riservando al legislatore una “clausola di salvaguardia”. “Cioè – ha sottolineato – la democrazia rappresentativa mantiene la possibilità di prendere una decisione diversa: il Consiglio regionale dovrà motivare il perché una legge sia difforme da quella emersa dal dibattito pubblico”.

    Titti De Simone ha immaginato infine “come sarebbe stato diverso affrontare la vicenda del gasdotto Tap se avessimo avuto uno strumento di questo tipo negli anni scorsi”. Tra le novità della normativa,

    De Simone ha poi elencato il “monitoraggio e la valutazione insieme ai territori, agli amministratori e ai sindaci sull’attuazione del programma; un bilancio sociale di genere; un documento di programmazione che accompagni il tradizionale bilancio costruito in modo partecipato”.

    La “programmazione strategica delle politiche pubbliche – ha sottolineato De Simone – sarà quella che andrà dai prossimi fondi europei al tema del piano regionale di sviluppo che non si approva più dal 1982”. “L’impianto normativo presuppone un processo aperto e, soprattutto, che ci sia un cambiamento anche di carattere culturale – ha proseguito la consigliera del presidente – avvieremo una fase di lavoro importante anche rispetto alla struttura regionale, che sarà protagonista. Questo è un processo che coinvolge tutti, nessuno escluso”.

    “L’obiettivo di questa proposta – ha dichiarato infine Emiliano – è far partecipare i cittadini e far sì che presentino le proprie idee e le proprie opinioni sulle questioni più rilevanti e per tutte le materie di competenza della Regione Puglia. I partiti, anche quelli più organizzati e presenti sul territorio, spesso non riescono ad assicurare questa possibilità, per questo va garantito alla popolazione un “diritto a partecipare” connesso alle decisioni di particolare importanza. Se, per esempio, bisogna localizzare una grande opera pubblica anche impattante dal punto di vista ambientale, è giusto che la comunità locale abbia la possibilità di conoscere i documenti, far presente il proprio giudizio e presentare eventuali controproposte. Questo non è certo un sistema per perdere tempo (i tempi dell’ascolto devono essere rapidi e certi) ma serve a consentire ai cittadini, una volta presa la decisione, che poi questa venga realizzata nei modi previsti senza sprechi, con una spending review automatica e soprattutto sorvegliando che opere e progetti non vengano abbandonati”.

    In Italia – è stato detto – solo l’Emilia Romagna e la Toscana hanno già realizzato un percorso analogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi