Foggia
Solo il 14% dei direttori di struttura complessa (ex primari) è donna

“Donne medico, ancora troppe diseguaglianze”

Fp Cgil: il 60% di donne medico è senza un contratto a tempo indeterminato

Di:

Foggia – Circa il 40% dei medici dipendenti del servizio sanitario nazionale è donna. Un dato positivo che si frantuma di fronte a una serie di ingiustizie ben più eclatanti: ribaltato il dato sui precari, con il 60% di donne medico senza un contratto a tempo indeterminato, mentre solo il 14% dei direttori di struttura complessa (ex primari) è donna. Rosa è invece il part-time, utilizzato per il 92% da donne.

“Le donne medico – afferma Massimo Cozza, segretario nazionale Fp Cgil Medici – sono ancora oggi discriminate nel raggiungimento dei ruoli gestionali apicali, costrette al part-time e più precarie. Nel mondo medico vanno superate le diseguaglianze tra uomini e donne, eliminando gli ostacoli, a partire dall’organizzazione del lavoro, con una maggiore conciliazione tra tempi di lavoro e tempi di vita. Lo abbiamo chiesto e continueremo, con la campagna #giustOrario: orario europeo, almeno 11 ore di riposo giornaliero, un orario di lavoro massimo di 48 ore settimanale e un giorno di riposo settimanale”.

Fonte: “Donne medico, ancora troppe diseguaglianze”

“Donne medico, ancora troppe diseguaglianze” ultima modifica: 2015-03-08T18:29:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi