Manfredonia
Nel corso della puntata le immagini di diverse registe italiane contro la violenza sulle donne

Manfredonia, no violenza alle donne, video a ‘Porta a porta’

Di:

Manfredonia – Un video è stato realizzato dall’associazione ‘Angeli‘ di Manfredonia, della presidente Anna Rita Caracciolo, con proiezione lo scorso 25 Novembre 2014 durante il programma ‘Porta a porta’ di Bruno Vespa. Nel corso della puntata le immagini di diverse registe italiane contro la violenza sulle donne.

“Si tratta di un video di sensibilizzazione per ricordare ogni giorno le donne, per non dimenticare assurde situazioni di violenza di cui purtroppo sono vittime. Come associazione ‘Angeli’ cerchiamo di dare rilevanza a questa tematica anche durante il festival ‘Corto e cultura’, giunto all’ottava edizione”, dice a Stato la regista Anna Rita Caracciolo.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Yasmin Policino per i Giovani Democratici Apricena

    Giovani Democratici Apricena: “8 marzo tutto l’anno. Non più solo per un giorno”

    Non basta mai una sola giornata per poter sopperire a tutte le mancanze che ci sono state, e che ci sono tuttora, nei confronti di noi donne. Non basta un giorno solo per ricordare, dimenticare, rimediare a quello che, almeno una volta nella vita, abbiamo visto, subito, taciuto. Non basta una data “convenzionale” per ricordarvi e ricordarci di noi…ma, spesso, vi limitate (e limitiamo anche noi stesse) a concentrare le attenzioni per la “donna” in un unico giorno. Se fosse possibile, non chiederemmo un fiore, una cena, un regalo…mogli, madri, figlie, fidanzate, vi chiederebbero semplicemente rispetto, affetto, considerazione ogni singolo giorno della loro vita. Pensiamo (e siamo convinte) di meritarlo, nella misura in cui ci prendiamo cura dei nostri uomini, dei nostri figli e di tutti coloro che amiamo.

    Pensiamo di meritarlo per la pazienza che abbiamo nell’aspettare un avvenire migliore, per l’audacia nell’andare avanti anche in condizioni sfavorevoli, per l’amore che sappiamo tirar fuori da noi stesse e da tutto ciò che ci circonda, per il sorriso che sappiamo sfoggiare anche quando non ce ne sarebbe motivo, per le seconde possibilità date, per la forza che abbiamo e che avremo di diventare chi sogniamo di essere. Tutte noi, indipendentemente dall’età, dalla condizione sociale, familiare e morale, abbiamo il diritto e il dovere di essere al centro della nostra stessa vita e di quella delle persone che abbiamo accanto…basta accontentarci di quello che vogliono propinarci come “il meglio che possiamo avere”. Siamo noi a decidere cosa fare del nostro avvenire, siamo noi a dover sfruttare al meglio le nostre capacità, la nostra intelligenza e le risorse innate che sappiamo di avere ma che, sovente, mettiamo da parte per chissà quale futile motivazione. A coloro che subiscono in silenzio, a coloro che non hanno l’appoggio morale o materiale appropriato, a coloro che non riescono o non possono far sentire la propria voce, a coloro che lavorano, alle donne sole, a quelle sfruttate, alle donne controcorrente, alle idealiste, a mia madre, alle vostre madri, nonne, alle vostre figlie, a me, a tutte voi và un augurio, ma non in ricorrenza di un una data o di un avvenimento…và l’augurio di riuscire a celebrare se stesse ogni secondo, ogni ora della propria vita; và l’augurio dell’indipendenza necessaria per non sentirsi mai “al buio”; và l’augurio di trovare e coltivare in noi la forza di continuare sempre…in qualsiasi situazione; l’augurio di conquistare il coraggio di non tacere più di fronte a qualsiasi tipo di abuso e sopruso; L’augurio di riuscire a trovare il proprio posto nel mondo e di non dover dipendere da nessuno, se non da noi stesse.
    A noi.

    Yasmin Policino per i Giovani Democratici Apricena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi