Manfredonia
Nota-invito dell'associazione di volontariato

Comparti, ‘Noi Manfredonia’ a candidati sindaci: indicateci vs soluzioni

"Invito ad elaborare una breve descrizione su come si intendono affrontare le attuali criticità e sulle prospettive dei nuovi comparti edilizi"


Di:

Manfredonia, 07/04/2015 – UN “invito ad elaborare una breve descrizione su come si intendono affrontare le attuali criticità e sulle prospettive dei nuovi comparti edilizi” è stato inviato dall’associazione di Volontariato “Noi Manfredonia” – portatrice di interessi collettivi, operante nell’ambito della tutela dei diritti civili e del cittadino, la cui azione verte soprattutto sulla rappresentanza dei diritti e delle aspettative di una parte consistente di cittadini residenti nei nuovi comparti edilizi (Ca1, Ca2, Ca4, Ca5 e Ca9) di Manfredonia – ai candidati sindaci per le prossime Amministrative: Caratù Giovanni, Fiore Giovanni, Magno Italo, Riccardi Angelo, Romani Cristiano.

IL TESTO. “Premesso che le attuali criticità presenti nei nuovi comparti edilizi, nonché le prospettive future, chiamano all’azione l’amministrazione comunale presente e futura; che sono imminenti le elezioni amministrative per il rinnovo dell’amministrazione comunale

Considerato che è soggetto apolitico per scelta fin dalla propria costituzione e, per mostrarsi tale, della campagna elettorale di chi fa politica attiva si è impegnata a riportare solo fatti oggettivi oppure mettere a confronto in modo sinottico le varie visioni soggettive, senza esprimere pareri, Invita: l’illustrissimo candidato sindaco spettabile, come tutti gli altri candidati a sindaco delle elezioni amministrative che si dovrebbero tenere quest’anno, a rispondere alla presente descrivendo brevemente:
– come intende affrontare le attuali criticità presenti nei comparti edilizi di Manfredonia;
– le prospettive future della qualità della vita dei residenti;
– il rapporto che intende avere con la scrivente Associazione;

In caso di accoglimento del presente invito, chiede di autorizzare la scrivente a pubblicare il contenuto di tale risposta.

Per accogliere il presente invito e per eventuali ulteriori comunicazioni, può usare la posta ordinaria, la PEC e la posta elettronica i cui indirizzi sono riportati nell’intestazione della presente richiesta. Il giorno 04/05/2015 la scrivente raccoglierà le risposte ricevute (con regolare autorizzazione alla divulgazione) in una sorta di quadro sinottico e le pubblicherà sul blog della scrivente Associazione, sul gruppo facebook “Associazione Noi Manfredonia”, sul gruppo facebook “noi dei comparti ca di Manfredonia”. Saranno inoltre rese disponibili per la stampa in forma di comunicato.

Distinti saluti.

Il rappresentante legale dell’associazione Noi Manfredonia, dott. Salvatore Clemente”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Comparti, ‘Noi Manfredonia’ a candidati sindaci: indicateci vs soluzioni ultima modifica: 2015-04-08T10:17:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti

  • Sicuramente io stesso e la mia associazione MANFREDONIA NUOVA daremo una risposta programmatica e completa, in tempi compatibili, per la risoluzione dell’incresciosa situazione che si è venuta a creare ai danni dei cittadini residenti nei Comparti. Intanto sono aperto a ricevere suggerimenti, per lettera, e-mail ed in qualsiasi altra forma, compreso il contatto diretto, da parte di associazioni e singoli cittadini dei comparti, per meglio orientare la stesura della mia posizione e di tutta Manfredonia Nuova.


  • 31 maggio 2015

    Professor Magno, grazie per tutto quello che ha fatto e farà per Manfredonia.


  • yenea

    Una raccomandazione per tutti: le risposte devono essere fatte nel rispetto delle leggi…..altrimenti sai la fantasia dove arriva!


  • Giovanna delle gazzose

    tutto quello che ha fatto? cosa ha fatto???


  • Gianni

    Le risposte devono essere dimostrabili e fattibili con documentazione allegata
    Accettata anche dal dirigente comunale
    altrimenti ritiratevi tutti


  • semprevigile

    Per il sig. Gianni…. non ho capito il tuo intervento ed il nesso con “Accettata anche dal dirigente comunale”, che a mio avviso, tale presenza nella questione è uno dei tanti lupus in fabula.


  • sindaco di caxxopoli

    vi spiego subito cosa faro’?
    un bel cavolo di niente……ha ha ha tanto voi continuerete a votarmi ha ha ha.
    Naturalmente si evince che non sono il vero sindaco, ma la realta’ e come quella sopra descritta.
    Non capisco perche’ vi ostinate a stare sempre a chiedere, a rompere,a dire a fare….mah! non e’ per caso che lo fate per altri interessi? vi siete chiesti chi caxxo mai vi ha autorizzato a farci da portavoce? per favore andate a lavorare e lasciateci risolvere i nostri problemi da soli……..prima o poi si risolveranno. (anche senza il vostro “intervento”.


  • 31 maggio 2015

    X giovanni delle gazzose . Ha messo nero su bianco il pensiero di tanta gente onesta tanto per cominciare…voterò lui e piuttosto che votare gli altri preferisco il plotone di esecuzione e alle regionali non voterò certamenti i tuoi amichetti che sono gazzose sbafate.


  • Pippo

    Per 31 maggio 2015 auguri votalo a Magno.Tanto manco il seggio prenderete.L’unico che può e che già si sta prodigando per sistemare il problema è Riccardi!Ora figuriamoci se uno dei suoi competitor che non ha mai amministrato un comune può essere in grado di sistemare sta cosa.Ma per favore io non credo agli asini che volano per questo il 31 maggio voto secco Riccardi


  • antonella

    Abbiamo visto come riccardi sta sistemando le cose, la legge, parlando di piano regolatore adottato dal comune e approvato da bari, prevede che le opere di urbanizzazione primaria, vengano eseguite come prima opera quando si parla di lottizzazioni di nuove zone di ampliamento per l edilizia residenziale, la
    verita è che se questa amministrazione
    avesse avuto cognizione di causa,
    sindaco compreso, prima di dare le
    relative autorizzazioni, parlando di
    rilascio dei permessi a costruire,
    dovevano vigilire sul ripetto delle norme
    vigenti e sella realizzazione delle opere
    primarie, la verità e che questo sindaco e
    tutti i tecnici del comune hanno lasciato
    tutto nelle mani dei presidenti di
    consorzio che consapevoli del loro
    strapotere hanno fatto i comodi loro,
    sulla pelle di centinaia di cittadini inermi
    e incolpevoli,che si sono fidati di un
    amministrazione menefreghista e
    operante alla corlona, le cui colpe sono
    sicuramente quella della mancata
    vigilanza su tutta la faccenda. Il sindaco si è mosso per risolvere la cosa? Ci credo siamo sotto le elezioni .sono troppi i voti in ballo. Bisogna chiedersi cosa accadra una volta passato il 31 maggio? A voi la sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi