Foggia
Sentenza del Tribunale di Chieti

Ricatti a clienti e prostitute: condannati 2 pugliesi

I tre furono arrestati nel 2013 dalla Mobile di Pescara nell'ambito di un'inchiesta coordinata dal pm Gennaro Varone


Di:

Chieti – IL Tribunale di Chieti ha condannato 3 persone per reati che vanno, a vario titolo, dalla truffa alla tentata estorsione, dalla violazione di domicilio alla rapina. Interessati una 41enne originaria di Lesina (Foggia) ma residente a Pescara, condannata a otto anni di reclusione, un 31enne di nazionalità indiana, condannato a dieci anni di reclusione e un 28enne originario di Torremaggiore e residente a S. Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) al quale è stata inflitta una pena di otto anni e sei mesi di reclusione. Lo riporta ilmessaggero.it.

I tre furono arrestati nel 2013 dalla Mobile di Pescara nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal pm Gennaro Varone. Da raccolta dati, “i due uomini facevano irruzione in abitazioni in cui erano in corso appuntamenti sessuali e spacciandosi per poliziotti, minacciavano i clienti dai quali riuscivano ad avere somme di denaro“.

Ricatti a clienti e prostitute: condannati 2 pugliesi ultima modifica: 2015-04-08T00:18:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi