Cronaca
Al via le domande per essere iscritti

San Severo, al via domande per elenchi giudici popolari

C'è tempo fino al 31 luglio


Di:

San Severo – Ci sarà tempo sino al prossimo 31 luglio per chiedere di entrare a far parte degli elenchi integrativi dei giudici popolari di Corte di Assise e Corte di Assise di Appello. A comunicarlo il Sindaco Francesco Miglio. Tutti coloro che, non essendo iscritti negli albi definitivi dei giudici popolari, siano in possesso dei requisiti stabiliti potranno chiedere di essere iscritti negli elenchi integrativi presentando domanda, redatta in carta esente da bollo e diretta all’Amministrazione Comunale.

I giudici popolari di Corte di Assise devono possedere i seguenti requisiti: cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici; buona condotta morale; età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni; titolo finale di studi di scuola media di 1° grado di qualsiasi tipo.

I giudici popolari di Corte di Assise di Appello, invece, oltre ai requisiti indicati alle per i giudici di Corte d’Assise devono essere in possesso del titolo finale di studi di scuola media di 2° grado di qualsiasi tipo. Non possono assumere l’ufficio di giudice popolare e quindi non devono avanzare richiesta di iscrizione negli elenchi: i magistrati e, in generale, i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all’ordine giudiziario; gli appartenenti alle forze armate dello Stato ed a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipende dallo stato in attività di servizio; i ministri di qualsiasi culto ed i religiosi di ogni ordine e congregazione.

L’ufficio di giudice popolare è obbligatorio e quindi chi, essendo chiamato a prestare tale servizio, non si presenta senza giustificato motivo, è condannato al pagamento di un’ammenda nonché alle spese dell’eventuale sospensione o del rinvio del dibattimento.

Redazione Stato

San Severo, al via domande per elenchi giudici popolari ultima modifica: 2015-04-08T15:14:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi