Manfredonia

Romano: “schema di provvedimento per fermo biologico di 45 giorni”


Di:

Il ministro F.S.Romano (Ph:misilmeri)

Roma – PROSSIMA predisposizione di “uno schema di provvedimento per dare vita ad un fermo biologico della durata di 45 giorni per il 2011”. Positivo per i rappresentanti di Federpesca l’incontro tenutosi di recente presso il Ministero delle Politiche Agricole, presieduto dal Ministro Francesco Saverio Romano.

Come detto, il Ministro Romano ha dato notizia di aver predisposto uno schema di provvedimento per dare vita ad un fermo biologico della durata di 45 giorni per il 2011, oltre ad annunciare “una specifica iniziativa volta ad impiegare fruttuosamente le unità da pesca nella fascia più costiera per il recupero di carcasse in mare”. Federpesca, intervenuta con il direttore Giannini, ha espresso al Ministro la gravità della situazione in cui versa la pesca italiana, chiedendo al Ministro “interventi urgenti per fronteggiare una crisi aperta e di incerta evoluzione”.

Giannini ha pure apprezzato la misura predisposta, auspicando che “le relative modalità di attuazione vadano calibrate tenendo conto dello stato di emergenza che le imprese vivono e con l’articolazione necessaria a garantire efficacia ambientale ed economica alle risorse finanziarie destinate”.

FOCUS, RECENTE LA PROPOSTA DI COCCIA (FEDERCOOPESCA): “FERMO VOLONTARIO CON CIG PER 30 GIORNI” Focus – A fine aprile la proposta di Massimo Coccia, presidente della Federcoopesca-Confcooperative, per fronteggiare l’emergenza pesca nel territorio nazionale. Questo dopo l’adozione da parte del consiglio di presidenza dell’associazione della proposta, da presentare al Mipaaf, per un “fermo pesca flessibile” ed “in linea con le caratteristiche delle diverse marinerie e le esigenze del mercato”. “Dobbiamo pescare meglio, per poter sopravvivere. Più qualità e meno quantità” sottolinea Coccia.

LE DUE FASI PROPOSTE DA FEDERCOOPESCA – La proposta dell’associazione si era articolata in due fasi. La prima relativa al fermo di quest’anno, la secondo da mettere in atto dal 2012 in poi. Per il fermo 2011: Introduzione di un sistema di gestione della pesca che faccia perno su un numero massimo di giornate di pesca per l’intero anno, adeguato alle caratteristiche dei vari areali; per questo primo anno, “che potremmo definire sperimentale”, dice Coccia, l’arco temporale potrebbe estendersi dal 15 maggio 2011 al 14 maggio 2012.


Redazione Stato

Romano: “schema di provvedimento per fermo biologico di 45 giorni” ultima modifica: 2011-05-08T18:30:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This