Politica

Arresti Nas a Foggia, Palese: aumentare i controlli

Di:

Rocco Palese a Foggia (Consiglio comunale - image by N.Saracino)

Bari – “PUR confermando il nostro fermo garantismo, riteniamo che la politica non possa e non debba ignorare il gravissimo allarme lanciato dagli inquirenti foggiani sullo spaccato che emergerebbe dalle inchieste in corso sulla gestione della sanità in Capitanata. Il Governo Regionale reagisca e agisca per introdurre immediatamente severe norme di controllo, le stesse che noi proponiamo da anni”. Lo dichiara in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese.

“Sulle cronache odierne gli inquirenti foggiani parlano di ‘spaccato allarmante’ di una sanità in cui si verificano ‘corruzioni, concussione, falsi, truffe e riciclaggi’ e dove ‘al centro non c’è l’ammalato ma gli accordi sotterranei, i sotterfugi e non si parla quasi mai del paziente ma sempre e solo di malaffare’. Rivolgono poi un chiaro appello alla politica regionale affinchè ‘ponga un freno a ruberie e malaffare’, invitano ‘chi ha responsabilità e dovere di controllare e di gestire’ a ‘rimuovere, rinnovare, stravolgere queste organizzazioni criminali perché pregiudicano il diritto alla salute’. Ci sembra – aggiunge Palese – che questi allarmi e questi appelli, peraltro molto simili a quelli che noi dai banchi dell’opposizione e molti dai banchi della stessa maggioranza lanciamo da anni, meritino una reazione immediata da parte del Governo Regionale”.

“Per quanto ci riguarda riproponiamo per l’ennesima volta l’approvazione di norme quali: gare al massimo ribasso, comitati di sorveglianza, commissioni di gara di cui facciano parte magistrati della Corte dei Conti ed esponenti della Guardia di Finanza; concorsi selettivi per la nomina di primari con prove scritte, orali e tecniche. Rivolgiamo anche noi un appello ed una richiesta politica forte al Presidente Vendola affinchè quanto prima arrivi in Commissione e in Consiglio Regionale un provvedimento contenente norme urgenti per garantire controlli severi nella spesa e nella gestione dell’intero sistema sanitario pugliese”.


L’INCHIESTA DEI NAS – LO SPECIALE DI STATO: I SOGGETTI COINVOLTI



Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi