Eventi

Fondi Apulia Film Commission: 440mila euro per 15 progetti filmici

Di:

AFC, Presidente Antonella Gaeta (Fonte image: screenweek.it)

Bari – IL CdA della Fondazione Apulia Film Commission, ha vagliato i 30 progetti filmici presentati per la seconda tranche 2012 del proprio Apulia National Film Fund (fondo per le produzioni cinematografiche da realizzarsi in Puglia). Di questi hanno ottenuto il contributo quindici produzioni: tre lungometraggi, quattro documentari e otto cortometraggi per un investimento totale pari a 440mila euro.

Un’apposita commissione composta da consiglieri del CdA di Apulia Film Commission, attraverso i finanziamenti dei Fondi FESR, ha inoltre ulteriormente finanziato, tra le 29 domande pervenute, quattro lungometraggi, tre serie tv, quattro documentari e cinque cortometraggi i cui contributi economici sono indirizzati ad Apulia Hospitality Fund (fondi per l’ospitalità) per un investimento totale pari a 230mila euro.

Ma veniamo alle produzioni finanziate e sostenute dall’Apulia Film Commission con il Film Fund, a iniziare dai 3 lungometraggi. A “Leone nel basilico” di Leone Pompucci (Titania Produzioni), vengono erogate 120mila euro più 37.700,00mila euro di ospitalità. Il film che racconta la storia di Giulietta, una giovane prostituta che vive in piena libertà con il suo piccolo Leone, sarà girato in 36 giorni tra Bari e provincia. “Eppideis” di Matteo Miti (Habanafilm), ottiene 80mila euro più 20.100,00 euro di ospitalità. Il film sarà girato in 24 giorni a Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia. “Alessio” di Alessandro Piva (Seminal Film), ottiene un finanziamento di 105mila euro per 24 giorni di girato tra Pietramontecorvino, Carlantino, Celenza e Valfortore, in provincia di Foggia.

Quattro sono i documentari finanziati a iniziare da “Pinuccio Lovero: Yes I can” di Pippo Mezzapesa (coproduzione Fanfara Film e Vivo Film Srl), ottiene 15mila euro e si girerà per 15 giorni tra Bitonto, Mariotto, Santo Spirito, Palese, Giovinazzo, Palombaio, in provincia di Bari; “Fresia. Il sogno desaparecido” di Corrado Punzi (coproduzione Karta Film e Associazione culturale MUUD), 6mila euro e si girerà tra Otranto e Lecce; “I maestri della luce” di Giovanni Albanese (Ruvido Produzioni), 20mila euro da giare in 20 giorni tra Scorrano e Maglie, in provincia di Lecce; “The factory” di Costanza Quatriglio (Factory Film), ottiene 15mila euro più 4.000,00 di ospitalità per 14 giorni da girare tra Barletta, Andria, Trani, Parco della Murgia, Margherita di Savoia, Saline, Bari e Bisceglie.

Otto, invece, i cortometraggi che hanno ottenuto il contributo di Apulia Film Commission: “W.C. – Western Closet” di Saba Salvemini e Luca Franco (Areté Ensemble), 6mila euro per 6 giorni al Parco dell’Alta Murgia; “Alle corde” di Andrea Simonetti (Overlook Production), 6mila euro per 6 giorni a Taranto; “Ammore” di Paolo Sassanelli (Associazione Culturale Get), 7mila euro per 5 giorni a Bari; “Il vestito della Madonna” di Franco Nardella (Palomar), 15mila euro per 6 giorni tra San Severo e Sannicandro Garganico, in provincia di Foggia; “Child K” di Roberto De Feo e Vito Palumbo (Colorado Film Production), ottiene 18mila euro più 3.900,00mila euro di ospitalità per 5 giorni da girare tra la provincia di Foggia e Bari; “La carna trist” di Maria Rosa Vallone (CSC Produzion), 5mila euro più 2.900,00mila euro di ospitalità per 6 giorni tra Polignano a Mare e le Murge; “Macerie” di Daniele Cascella (A.P.I.C.E. Italia), 8mila euro più 3.200,00mila euro di ospitalità per 6 giorni a Barletta; “M. come Maria” di Anna Gigante (Panoramic Film), 12mila euro per 5 giorni a conversano e dintorni.

Infine, l’elenco dei restanti progetti filmici finanziati per l’Ospitalità attraverso i Fondi FESR a iniziare dai lungometraggi: Ci vediamo domani” di Andrea Zaccariello (Smile Production -Moviemax Media Group), in corso di lavorazione in provincia di Taranto, ottiene un finanziamento di 34mila euro; “Il ragioniere della mafia” di Federico Rizzo (Elleffegroup), 19.200,00mila euro.

Tre le serie tv: “The bold and the beautiful” di Michael Stich (Bell-Philip Television Production Inc.), 34mila euro; “Pinocchio” di Uwe Janson (FFP New Media), 34mila euro; “Domenico Modugno” di Riccardo Milani (Cosmo Production), 26.400,00mila euro. Tre anche i documentari: “Capitan Sturno” di Leonardo Baldi ed Eleonora Sarasin (Schicchera Production), 4.700,00mila euro; “Il confine di sabbia” di Emanuele Muscoli (Movie & Mappinng), 1.200,00 euro; “La guerra dei mariti” di Paola Manna (Minerva Pictures group), 500,00 euro.

Due, invece, i cortometraggi: “Farinelli Brosco” di Riccardo Cannone (Eclettica Cultura dell’Arte), 1.300,00 euro; “Poveri diavoli” di Ahmed Hafiene (InGeGni), 2.900,00mila euro.

Come da regolamento, la valutazione consultiva della qualità artistica e della congruità produttiva è stata affidata a due critici cinematografici pugliesi: Vito Santoro e Angela Bianca Saponari. La Fondazione Apulia Film Commission comunica, inoltre, che il termine di scadenza della nuova tranche è fissata al 31 agosto 2012.


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi