Cronaca

Taranto, Antimafia Fiamme Gialle: sequestri per 750mila euro

Di:

Antimafia Taranto Fiamme Gialle (st)

Militari del gruppo della Guardia di Finanza di Taranto, nell’ambito di un’operazione di servizio afferente violazioni al nuovo ‘’codice antimafia’’ (d.lgs. nr. 159/2011), che prevede l’applicazione delle misure di prevenzione, anche patrimoniali a carico di soggetti ritenuti, sulla base di elementi di fatto, abitualmente dediti a traffici delittuosi, ovvero che per la loro condotta ed il tenore di vita debba ritenersi che vivono abitualmente, anche in parte, con i proventi di attivita’ delittuosa, hanno proceduto al sequestro di:
– 2 attività commerciali;
– sette immobili;
– sei automezzi;
– disponibilità finanziarie,
per un valore di circa 750 mila euro nei confronti di un noto contrabbandiere locale.

In particolare, i militari della guardia di finanza hanno verificato la posizione reddituale di un soggetto dimorante nel comune di taranto, il cui lungo curriculum delinquenziale evidenzia numerosissime condanne definitive per il reato di contrabbando, anche in forma associativa, oltre a diversi precedenti di polizia, che avrebbe, tra l’altro, attribuito fittiziamente al coniuge ed ai figli, la cui disponibilità di redditi è praticamente nulla, la titolarità di alcuni dei beni in sequestro. Gli accertamenti patrimoniali eseguiti anche nei confronti del nucleo familiare, hanno evidenziato una macroscopica sproporzione tra redditi conseguiti rispetto alle spese sostenute, ovvero al tenore di vita.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi