ManfredoniaMonte S. Angelo

A Bruxelles da vincitori con l’eccellenza dei liceali di Monte


Di:

Foggia, giovedì 08 giugno 2017. Monte ha le sue eccellenze. Non solo quelle paesaggistiche, storiche, religiose, gastronomiche, mete di milioni di turisti. Ci sono anche le persone, checché le cronache puntano il dito sempre su quelle che risaltano eventi nefasti. Tra queste ci sono i giovani montanari, e in particolare gli studenti, un tesoro da preservare e soprattutto da formare nel bene e per il bene. E la scuola montanara lo fa.

Difatti, tra le tante realtà positive di studenti che Monte Sant’Angelo forma, educa e istruisce, vi sono quelli del Liceo Classico Gian Tommaso Giordani. Con la 3A, il Giordani ha partecipato e vinto un prestigioso concorso nazionale del MIUR, dal titolo “A scuola di OpenCoesione”. E grazie a questa vittoria gli studenti della 3A in questi giorni sono ospiti del Parlamento Europeo, a Bruxelles. Una bella soddisfazione, sul piano culturale e formativo, ma soprattutto ripagante per l’impegno profuso in nome dell’impegno civico per conferire al territorio quel surplus che la partecipazione tra cittadini è fondamentale.

«La nostra scuola crede molto in questo progetto” ha affermato Francesco di Palma, Dirigente scolastico del Liceo G. T. Giordani-. Abbiamo partecipato a questo concorso per il terzo anno consecutivo raggiugendo finalmente il gradino più alto del podio. Per noi è un risultato che ci inorgoglisce e che premia un lavoro costante e di squadra. L’idea fondamentale è quella di portare la pratica del monitoraggio civico e del data journalism in tutte le aule, come previsto dal concorso stesso».

Nei particolari Il lavoro della 3A si è concentrato principalmente sullo studio ed il monitoraggio di un progetto specifico, quello indirizzato al ripristino del sentiero della Valle di Scannamogliera-Iazzo Ognissanti, che collega la piana di Macchia a Monte Sant’Angelo. Un progetto che ha visto la partecipazione di professionisti locali del settore paesaggistico, naturalistico, mediatico, archeologico, che hanno ben messo a disposizione le loro esperienze, unitamente all’intelligente lavoro messo in campo dai liceali nell’aggregare territorio e proprietari. A tal riguardo va plaudito quest’ultimo particolare poiché parte dei sentieri, battuti uno per uno a piedi dagli studenti, sono privati e per attraversarli ci vuole il consenso, dato per la fruibilità. Ma è stato anche un progetto ben organizzato dalle docenti del Liceo Giordani, iniziato ad ottobre 2016, che hanno saputo conferire la giusta importanza a ciò che gli studenti ritenevano prioritario, così da non forzar la mano e perciò depauperare il loro impegno. «È stato un lavoro che non poteva non essere vincente e che verrà segnalato all’albo regionale delle eccellenze» ha replicato Maria Aida Episcopo, Provveditore agli Studi di Foggia, che inoltre ha elogiato Filomena Di Padova e Raffaella Salcuni, appunto le due docenti del Liceo G.T. Giordani.
Monte Sant’Angelo dev’essere orgogliosa di questi giovani. E con essa tutta la provincia di Foggia.

– Per maggiori informazioni sul progetto, clicca qui: http://www.ascuoladiopencoesione.it/asoc1617-vincitori/
– Per seguire i lavori della 3A liceale via su facebook a https://www.facebook.com/borderline1617/

A Bruxelles da vincitori con l’eccellenza dei liceali di Monte ultima modifica: 2017-06-08T12:42:28+00:00 da Nico Baratta



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This