Manfredonia
"Sono stanchi e nervosi, attaccano l'opposizione senza logica, anche per l'assenza - dal mio punto di vista - di un arbitro imparziale"

La Torre”E’ finita… dimettetevi tutti: liberate Manfredonia”

"Quella che dovrebbe aspettarci è una fase di rinascita della città, rischia di divenire una disfatta"

Di:

Manfredonia, 8 giugno 2017. ”SE gli rimane un po’ di dignità, nel rispetto dei ruoli e delle persone, dovrebbero rassegnare le dimissioni, lasciando il passo a dei tecnici che, con competenza e imparzialità, possono rimettere le cose a posto, resettando la situazione, e lavorando per il risamento delle casse comunali”. Così a Stato Quotidiano il consigliere comunale Michele La Torre, in seguito alla seduta di consiglio svoltasi ieri, 7 giugno, per l’approvazione del rendiconto di gestione.

“In merito a quanto da me deciso in sede di Consiglio – precisa La Torre – sarebbe stato praticamente impossibile votare un bilancio come quello presentato dalla maggioranza, in quanto lesivo della dignità dei cittadini. A questo va aggiunto che non c’è limite all’arroganza di questo PD che, per anni, ha fatto le campagne elettorali parlando di un ‘buon governo’. Ora invece la realtà è emersa inesorabile”.

Durante la seduta di Consiglio, La Torre ha attaccato duramente il presidente del consiglio Prencipe “Dal mio punto di vista, non ha rispettato quanto previsto dal regolamento e per il rivestimento imparziale del suo ruolo. Ha tolto e dato la parola in modo soggettivo, diversamente dal rispetto dei principi dell’equità, terzietà e imparzialità”. Durante la seduta, La Torre – rivolgendosi al presidente Prencipe – lo ha “invitato a riflettere serenamente anche sulle eventuialità di dimettersi“, a causa di una “incapacità – per La Torre – di svolgimento imparziale del proprio ruolo“.

La scelta sul voto. “Con i consiglieri del Movimento 5 stelle e Magno abbiamo deciso di abbandonare l’aula, prima del voto relativo all’approvazione, per motivazioni tecniche e politiche: tecniche perchè avremmo voluto non far raggiungere il numero legale per l’approvazione del rendinconto. Politiche: per la sensazione di imbarazzo originata dalla nostra presenza in aula mentre altri provvedevano ad apporre il proprio veto al consuntivo, come del resto avrebbero fatto indistintamente con qualsiasi altra decisione calata dall’alto”.

Il clima di tensione. “Stiamo assistendo agli ultimi colpi di coda di questa maggioranza. Sono stanchi e nervosi, attaccano l’opposizione senza logica, anche per l’assenza – dal mio punto di vista – di un arbitro imparziale, in grado di gestire la ‘contesa’. I componenti della maggioranza sono ancorati con forza al potere, e anche il recente avvio di espulsione dal PD di Balzamo e Bisceglia testimonia un clima da ‘si salvi chi puo‘, come anni fa, mentre fuori i partigiani e gli americani liberavano l’Italia. Lo dico in senso metaforico”.

Il futuro. “Per il bene dei cittadini rimaniamo a totale disposizione per concordare insieme un piano di rientro che sia il meno gravoso per le economie collettive. Certo, siamo preoccupati per quello che potrebbe avvenire. Come si sono comportati (rivolto alla maggioranza,ndr) in questi anni potrebbero continuarlo a fare dopo. Dunque anche con il piano di rientro. Cercheranno in modo arrogante e presuntuoso di rimanere stretti sulle loro poltrone. Quella che dovrebbe aspettarci è una fase di rinascita della città, rischia di divenire una disfatta. Ripeto: dimettevi tutti,liberate Manfredonia”.

redazione stato quotidiano.it -riproduzione riservata

———————————
FOCUS BILANCIO COMUNE DI MANFREDONIA
Approvato il Consuntivo, Riccardi “Non accetto l’accanimento di chi si erge a moralista”
Manfredonia, passa il Consuntivo. Tensione tra maggioranza e opposizione
Italo Magno a Maggioranza “I vostri limiti evidenziati a tutti i livelli”
Italo Magno “Ecco cosa hanno detto i revisori dei Conti” (II)
Manfredonia, Consuntivo. Opposizione vs Maggioranza “Dimettetevi”. “Dite falsità”

FOCUS BILANCIO COMUNE MANFREDONIA – RENDICONTO – CORTE DEI CONTI – MESSA IN MORA DEBITI FUORI BILANCIO ASE SPA
Comune Manfredonia. Rendiconto 2016. Così i Revisori dei Conti
Comune Manfredonia, “Eliminati residui attivi per un totale di 5.8 mln euro”
Manfredonia. “Costituzione in mora debiti fuori bilancio ASE”, l’atto integrale
Corte dei Conti (delibera n.57/2017 del 26 aprile 2017)
Comune Manfredonia, bilancio: esposto M5S. Prefetto “Non è stata avviata procedura di scioglimento”
Manfredonia. Consuntivo, diffida Prefettura a Comuni inadempienti. Consiglio entro metà giugno

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
28

Commenti


  • cittadino

    Ben detto e ben fatto da quanto ti sei dissociato ed in consiglio….


  • Grigorij Efimovič Rasputin

    Questo ragazzo merita rispetto.


  • sipontino

    speriamo che presto ci sia una verifica seria sulle coop che gestiscono i servizi del paese, cosi anche qualcuno che parla a vuoto e senza motivo la smette di fare il moralizzatore!!!!SI ALLA TRASPARENZA…….MA VALE PER TUTTI!


  • Antonao

    Vergognati …… a Manfredonia vi conosciamo tutti


  • matteo

    liberateci dai comunisti con il portafogli a destra


  • Giuseppe

    Sei uno di loro non dissociarti nella disfatta.


  • Porto turistico senza barche e mercato ittico senza pesce

    Ma quale rinascita d’Egitto!
    I vecchi pescatori dicevano
    ” mo c niem au fonn”!


  • Antonello Scarlatella

    Caro Michele ho ascoltato il tuo intervento ieri malgrado ero in macchina.
    Mi limito a dirti che non sono per niente in accordo con te. Forse e’ la prima volta che nn condividiamo un pensiero.
    Una cosa voglio pero’ apostrofarti poi mi fermo, non e’ vero che un commissario prefettizio non blocca le attivita’ del paese. Come il commissario prefettizio non e’ mago Zurli’ che risana la situazione debitoria di una citta’
    Poi ricordiamoci sempre che 50/60 milioni di euro di debiti per una citta’ di 57.000 abitanti significa essere in linea con le altre citta’ in Italia.
    I debiti sono una brutta cosa quando non si ha la capacita’ di pagarli, se una citta’ produce pil invece che assistenza sociale I debiti sono un dettaglio.
    Il problema e’ che a Manfredonia non si produce piu ergo neanche il Papa riuscirebbe a far diminuire I debiti.
    Ti do una notizia e ci mettiamo la scommessa come dice Checco Zalone.
    In una citta’ con migliaia di disoccupati senza un piano di rilancio per le attivita’ produttive strategiche di vocazione territoriale, I debiti aumenteranno sempre di piu’ chiunque sia il prossimo Sindaco.
    Non ispiriamoci Michele a modelli di comportamento politico del passato per programmare il fututo senno raccoglieremo solo cocci.
    Il resto che voglio dirti te lo dico di persona…per una questione di amicizia e di rispetto tanto sai che nn ho peli sulla lingua ma non e’ il caso di fare piazzate.
    Un abbraccio.

  • Caro Michele hai detto una cosa giusta questi con presuntuosa arroganza rimarranno attaccati a quelle poltrone incuranti del futuro della nostra città , speriamo si torni presto alle urne .


  • siamo rovinati

    Finalmente parole giuste…
    Dovete andarvene..avete rovinato in paese…ma lo notate checnon esiste un commento positivo su questa amministrazione…
    Andatevene viaaaas
    Non vi vogliamo
    Siete fell incapaci….


  • Dany

    Va va, mina a pasttt…
    Che altro personaggio politico c’è dietro, fuori tutti dalle palle!


  • cane sciolto

    Bravo La torre.


  • dottore senza laurea

    A Manfredonia non ci vuole un commissario prefettizio, ci vuole un chirurgo bravissimo e tanti cure per estirpare cancrene e cambiare DNA dei balocchi sipontini


  • Nerone

    Bravo il dottor La Torre! Mi sei piaciuto in Consiglio Comunale il 7 giugno! Continua così. Parla ancora della cattiva gestione dei soldi pubblici e dei beni di tutti noi sipontini liberi e onesti. Scrivi ai giornali. Tutti devono sapere. Considera sempre che molti cittadini sono all’oscuro e non sanno molte delle cose che tu invece come consigliere conosci. Fai informazione. Continua così, sei nel giusto.


  • antonella

    Leggere certi commenti e come sentire parlare di alieni come E.T. telefono casa. si, michele sappi che gli ufo ci sono, ma non guardare in aria, stanno tutti piantati per terra, sanno anche scrivere sopratutto abindolare i poveri fessi che credono ancora alle baggianate, ovviamente è sempre colpa della crisi, della Raggi, di fandozzi, del gatto e la volpe, mettiamoci anche mazzinga Z, e siamo a posto. Chi governa da 7 anni non ha prodotto uno straccio di politica per favorire occupazione e occupabilità, ne investimenti sul territorio per rilanciare le attività, ne tantomeno una politica di programmazione per creare un indotto intorno al contratto d area, però ora che tutte le verità sono venute finalmente fuori, grazie ai giudici contabili, ora, guarda il caso, vogliono fare il miracolo e recuperare il tempo perso. Sono arrivati addirittura alle pughe fasciste, e ancora parlano???
    Ma fate la cortesia andate a casa, liberateci da questa asfissia.


  • Vito

    Cara Andonella si dice “FANTOZZI” con la T ! Hai saltato qualche seduta con Magno vero?Monellona!
    Voglio ricordare a tutti che questo ragazzo sicuramente sveglio “per i suoi interessi” fine a qualche tempo fa era fianco a fianco con riccardi e la sua amministrazione…ora perché ???????!!!!!!??????!!


  • cittadino

    Per la gestione delle risorse pubbliche è richiesto il comportamento del “Buon padre di Famiglia”…. Avendo assistito alla dilapidazione di risorse pubbliche in un contesto di ristrettezze di finanziamenti, certe spese, opere, non dovevano/potevano essere fatte, tant’è che si ai i avuto, oltremodo, pareri negativi del massimo organi contabile.
    Forse era il caso di applicare un po della fiabe della “cicala e della formica”, e gli amministratori pubblici/dirigenti facevano tutti i numeri/indici e portata di mano per poter dire pubblicamente che certe cose era preferibile, anzi impossibile realizzarle… una tra tutte le “Basilica ingabbiare di Siponto”, anche se eccessivamente è stata pubblicizzate alla stazione di Milano……e poi cos’altro offriamo ai turisti…. “Parttume e territori occupati da ecomafie…., se non altro di peggio che verrà e galla…..”


  • Nicola

    (Lei rischia una querela con la pubblicazione di queste parole; evitiamo di pubblicarle nel suo interesse, grazie,ndr)


  • ciro

    La Torre sei il meno credibilie di tutti. Fin quando eri in maggioranza votavi tutto, quando ti hanno fatto fuori stai reagendo con solo cattiveria e senza costrutto. Un politico è vero politico quando dall’inizio alla fine ha sempre lo stesso atteggiamento. Non sei credibile.


  • Fabrizio

    Non ancora cominci e sei già alla frutta. venditore di pentole.


  • Meglio una ba-nana oggi che una grassona domani

    Inoltre Vito, ti sei dimenticato di dire alla Monellona che Mazinga si scrive con una Z.

    Non fatevi illusioni, non si dimetterà proprio nessuno, ma si arriverà a scadenza naturale del mandato. Le scommesse sono aperte.


  • -è del Pd

    Parla di purghe fasciste lui che è sempre stato di destra. La verità è che al buon Michael Red se venisse proposto l’assessorato alle politiche sociali, risulterebbero risolti mal di pancia e diatribe politiche.


  • alice

    Quanti fascisti scaduti!!!


  • nicola

    Cari ragazzi, siete proprio cattivoni !!!!!! La nostra cosa volete che ne sappia di Fantozzi e Mazinga e come si scrivono. Da quando frequenta ” o professor ” legge esclusivamente FREUD ,SCHOPENHAURE,,DANTE, PIRANDELLO ECC. COMPRESO TESTI DI ALTA FINANZA ED ECONOMIA. Inoltre , viste le sue alte capacita’intellettive, il noto regista sovietico GRIGORIJ VASIL’EVIC ALEKSANDROV ha ritenuto opportuno scritturarla come attrice principale nel films dal titolo ” UNA GALLINA CHE SI CREDE UN ‘ AQUILA “.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Incalzi l’amministrazione comunale, la giunta, gli assessori compatenti, su quanto da lei dichiarato su i canoni demaniali, tabelloni, ecc., in mancati introiti. Spero per tutti i manfredoniani onesti, che pagano puntualmente le tasse che non sia vero.


  • alice

    Quanti fascisti travesti !!!


  • l'ultimo dei giusti

    Una persona dotata di molta umanità, sensibilità e competenza, vai avanti La Torre!


  • Il polpo Libero

    Continui così avv.to La Torre. La confusione viene da lontano. Non dobbiamo dimenticare le spezie antiche, “L’appello ai fratelli in camicia nera”. Il testo fu firmato da oltre sessanta dirigenti del PCdI, tra cui Palmiro Togliatti. Fascismo e comunismo hanno tantissimo in comune. La dittatura fascista, fu una dittatura di sinistra, nei fatti. Una via di mezzo fra socialisti e bolscevichi, più dalla parte dei bolscevichi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi