Manfredonia
Ex nuotatore, già in passato aveva svolto attività simili con altri 12 ragazzi a Chattanooga, paese gemellato con Manfredonia

Peppo Biscarini, “L’America chiama Manfredonia” (FOTO-VIDEO)

"Lo scopo è quello di creare dei ponti, dei nuovi modelli stimolanti di modo che i ragazzi si sentano stimolati a fare sempre meglio senza la paura di fallire"

Di:

Manfredonia, 7 giugno 2017. L’appuntamento è nello stadio Miramare di Manfredonia dove i 5 ragazzi americani accompagnati da Peppo Biscarini, organizzatore e loro accompagnatore, si stanno divertendo a giocare e ad insegnare le regole del frisbee. Biscarini non è nuovo a queste belle e formative iniziative di scambio culturale e non solo tra America e Italia: ex nuotatore, già in passato aveva svolto attività simili con altri 12 ragazzi a Chattanooga, paese gemellato con Manfredonia.

“Lo scopo è quello di creare dei ponti, dei nuovi modelli stimolanti di modo che i ragazzi si sentano stimolati a fare sempre meglio senza la paura di fallire e soprattutto senza sentirsi schiacciati e demoralizzati ancor prima di iniziare”, dice Biscarini; ora, sta lavorando a vari progetti: allacciare rapporti con la “John Cabot University” di Roma e l’ITC di Manfredonia, un coworking con lo SmartLab di Manfredonia ed un coworking spaces a livello regionale per creare collaborazione tra ragazzi.

Biscarini: “Non solo studio e scambio culturale, noi miriamo anche al campo dell’imprenditoria giovanile cercando di lanciare delle start up e magari chissà fondare una ONLUS come quella che da anni ho in America con mia moglie, ‘Via Veritas’”.

(A cura di Libera Maria Ciociola, Manfredonia 08.06.2017)

FOTOGALLERY ANTONIO TROIANO

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Peppo Biscarini, “L’America chiama Manfredonia” (FOTO-VIDEO) ultima modifica: 2017-06-08T10:12:02+00:00 da Libera Maria Ciociola



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi