Cultura
Volti, oggetti, odori, suoni sono i protagonisti di queste pagine

Storia di altre storie – F.Guccini – V.Cerami

“Storia di altre storie” è stato pubblicato per la prima volta nel 2001 e successivamente in una nuova edizione nel 2012

Di:

Bologna/Manfredonia. L’amicizia tra Guccini e Cerami è nata durante un dibattito pubblico, dove si sono incontrati per la prima volta. “Storia di altre storie” nasce proprio da quella e da successive conversazioni.

STORIA DI ALTRE STORIE. Volti, oggetti, odori, suoni sono i protagonisti di queste pagine. Ma anche l’America (quella sognata e quella vista), l’Italia (della guerra, del boom, del Sessantotto, di ieri e di oggi), i fumetti, le parole. Capiterà di incontrare Chaplin e astuti cercatori di funghi. Pasolini e avvocati stregati dal jazz. Dylan e montanari che citano Dante. Un ragazzino che si ribella alla timidezza e un altro che insegue indiani e cowboy per le praterie dell’Appennino pistoiese. Una vecchia radio sempre sul punto di esplodere, più pericolosa di una molotov, e un insegnante di spagnolo inguaiato dall’ipocrisia del politically correct. Giocando al gioco della memoria, Guccini e Cerami hanno ripercorso la loro storia. E, nel tiro incrociato dei ricordi, anche la nostra.

ANALISI. “Storia di altre storie” è stato pubblicato per la prima volta nel 2001 e successivamente in una nuova edizione nel 2012. Nel libro i due autori dialogano su vari argomenti, seguendo il fil rouge dell’amarcord: si parte da Pasolini che fu insegnante di lettere di Cerami e dai fumetti che “hanno aperto mondi meravigliosi”, per passare poi a parlare di America e Italia e di tante altre cose. Il tono è sempre leggero, il racconto evocativo e non sempre nostalgico (Cerami preferisce il presente al passato), le riflessioni che arricchiscono il testo sincere. “Il gioco della memoria” è un’immagine che rende perfettamente la dimensione e lo spirito di questo libro, il cui unico vero difetto è forse la sua brevità.

GLI AUTORI. Francesco Guccini (Modena, 1940) ha pubblicato sedici album di canzoni (da “Folk Beat n.1” a “L’ultima Thule”), sette live e tre raccolte, ha scritto romanzi (da “Cròniche epafániche” a “Malastagione”, con Loriano Macchiavelli) e racconti, ha insegnato per vent’anni all’Università americana di Bologna. Ha vinto il Premio Tenco e il Librex-Guggenheim Eugenio Montale per la sezione “Versi in musica”.

Vincenzo Cerami (Roma, 1940 – 2013) è autore di nove romanzi (da “Un borghese piccolo piccolo” a “Vite bugiarde”), di raccolte di racconti, di saggi, di poesie. Ha firmato una quarantina di sceneggiature (tra gli altri per Monicelli, Citti, Bellocchio, Amelio, Scola, Benigni – non si può non citare l’abbuffata di premi per “La vita è bella”) e scritto diversi testi teatrali. Ha vinto molti dei più importanti premi per il cinema e la letteratura.

Il giudizio di Carmine
Francesco Guccini – Vincenzo Cerami
STORIA DI ALTRE STORIE
Il gioco della memoria
2001, Piemme
Valutazione: 3/5

(A cura di Carmine Totaro, Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata)

Storia di altre storie – F.Guccini – V.Cerami ultima modifica: 2017-06-08T17:18:08+00:00 da Carmine Totaro



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi