FoggiaManfredonia
Riconfigurazione degli orari sulla direttrice adriatica: frequenza nelle aree urbane velocità nelle aree regionali

Trenitalia, da 11 giugno nuovo orario. Anche corse Foggia – Manfredonia

Sconti e vantaggi per chi raggiunge in treno Torre Quetta


Di:

Bari, 8 giugno 2017. Domenica 11 giugno entrerà in vigore il nuovo orario del trasporto regionale in Puglia. Con 213 corse giornaliere cresce la frequenza nelle tratte urbane e suburbane, aumenta la velocità in quelle regionali e migliora l’integrazione tra servizi regionali e a lunga percorrenza.

Dall’ 11 giugno la Regione Puglia, in linea con il Piano Triennale dei servizi e con il Piano Regionale dei Trasporti, d’intesa con Trenitalia, intende avviare il processo di efficientamento dei servizi offerti, nel rispetto della normativa nazionale ed europea vigente, di incremento della qualità e quantità dei servizi a domanda elevata, di aumento dei ricavi da traffico e di contenimento dei costi operativi al fine di realizzare un’offerta di servizi più idonea ed efficace ed aderente alla domanda.

La revisione dei servizi, in collaborazione con RFI, ha portato a una prima proposta di orario cadenzato sulla direttrice Adriatica, cioè un sistema che scandisce partenze e arrivi dei treni nelle stazioni delle linee metropolitane (Mola di Bari– Molfetta) e suburbane (Fasano – Barletta) a un ritmo tendenzialmente costante, con orari fissi e facili da memorizzare: gli stessi minuti di ogni ora nonché a una velocizzazione dei servizi regionali di lunga percorrenza: Foggia – Bari e Lecce – Bari

Chi vorrà sperimentare il servizio ferroviario regionale potrà avvalersi dall’11 giugno di collegamenti che, da Foggia a Bari, impiegheranno da un’ora e 16 minuti (treni veloci) a un’ ora e 50 minuti per servire tutte le località attraversate e, da Lecce a Bari, da un’ora e 37 minuti (treni veloci) a 2 ore e 3 minuti per servire tutte le località attraversate.

Il treno sfida dunque l’auto privata che non risulta essere più competitiva. Basti pensare ai tempi di viaggio di 1h e 40 tra Foggia e Bari e 1h e 58 tra Lecce e Bari. L’esigenza è quella di migliorare l’offerta ferroviaria in termini di flessibilità, frequenza e integrazione con gli altri mezzi di trasporto collettivo ferro/gomma, verso un riequilibrio modale del mezzo collettivo rispetto al mezzo privato.

Il tutto nell’ottica di integrare tutti i servizi di trasporto collettivo in linea con le direttive europee.

Nonostante alcuni vincoli legati a necessità di circolazione e altri di natura infrastrutturale, il nuovo modello rappresenta già un punto di svolta per incrementare la frequenza delle corse nelle aree urbane e suburbane e la velocità nei collegamenti tra centri più distanti, oltre che per realizzare una rete di servizi regionali – ferro e gomma – sempre più integrati tra loro e con le corse a lunga percorrenza, Frecce e Intercity, di Trenitalia.

Nuova offerta per la Puglia

Conferenza stampa nuovo orario Puglia

Conferenza stampa nuovo orario Puglia

Servizi regionali
Tra Foggia e Bari trentasette collegamenti al giorno rappresentano un’offerta competitiva rispetto all’auto, sia in termini di tempi di percorrenza sia di costi (9,10 euro il costo del biglietto regionale contro i 24 euro di pedaggio e carburante se si sceglie l’auto).*
Tra Lecce e Bari trentanove collegamenti quotidiani rappresentano un’offerta altrettanto competitiva sia in termini di percorrenza che di costi (10,50 euro il costo del biglietto regionale contro i 16,75 euro se si sceglie l’auto).*

Servizi metropolitani e suburbani Mola di Bari – Molfetta e Fasano-Barletta
Ventiquattro collegamenti al giorno tra Mola di Bari e Molfetta e ventisei tra Fasano e Barletta ad orari cadenzati saranno a servizio dell’area metropolitana e suburbana e fungeranno come servizi di interscambio con i collegamenti regionali veloci nelle stazioni di Mola di Bari, Molfetta, Fasano e Barletta.

Treni estivi sulla linea Foggia – Manfredonia
Gli orari estivi sulla Foggia Manfredonia sono stati rimodulati per soddisfare i flussi turistici con coincidenze anche con i regionali da e per Bari.

Nuovo collegamento veloce per Taranto
E’ previsto un nuovo collegamento veloce tra Taranto e Bari e il prolungamento su Taranto di una coppia di collegamenti esistenti tra Bari e Gioia del Colle. Gli orari dei primi treni del mattino da Taranto sono stati distanziati per distribuire meglio il flusso pendolare su Bari.

Viaggiare in treno conviene
Un primo importante risultato è l’accordo commerciale che consente dal 1 giugno ai clienti in possesso di un biglietto di corsa semplice; abbonamento settimanale, mensile e annuale a tariffa regionale Puglia che raggiungono Torre Quetta durante il periodo estivo, di usufruire di uno sconto del 10% sulla consumazione nei chioschi del lido o sul noleggio di ombrellone e lettini. Per tutti i clienti possessori di un abbonamento settimanale a tariffa regionale inoltre è previsto uno sconto del 10% sulla sosta/parcheggio camper e/o roulotte.
Dal prossimo 1 ottobre al 30 aprile 2018 la sosta auto per l’intera giornata a 1,00 € per tutti i clienti possessori di abbonamenti settimanali/mensili/annuali a tariffa regionale Puglia di Trenitalia.

*Fonte: viamichelin.it

Nuova offerta per la Puglia

Fonte, Alessandra Passeri
Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.
Direzione Centrale Brand Strategy e Comunicazione
Relazioni con i Media e Attività redazionali
Corrispondente Puglia e Basilicata

Trenitalia, da 11 giugno nuovo orario. Anche corse Foggia – Manfredonia ultima modifica: 2017-06-08T14:31:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Re Manfredi

    Bene, comunque il treno deve espletare le corse anche in primavera, autunno e inverno.


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Ora entrerà in funzione la stazione di Manfredonia ovest? I tanti foggiani e turisti in arrivo anziche arrivare a siponto centro e quindi a pochi metri dal mare potrebbero (vista la calura in arrivo) scendere e trovare refrigerie nel verde dei canneti adiacenti.


  • Redazione

    GIANNINI: ECCO IL NUOVO ORARIO TRENITALIA ESTATE 2017

    “Stiamo organizzando un servizio collettivo e non individuale”. Lo ha detto l’assessore ai Trasporti Giovanni Giannini presentando oggi le novità dell’orario estivo 2017 di Trenitalia che parte dall’11 giugno. “Rispettiamo – ha ricordato –le direttive europee e nazionali.
    L’intero servizio nazionale del trasporto ferroviario regionale costa circa 6,5 miliardi di euro: lo Stato ne paga circa 4,9, il resto è carico delle Regioni.
    Il sistema subisce ogni anno tagli da parte dello Stato e la legge prevede anche che il sistema debba garantire equilibrio tra costi e ricavi del 35%: ci sono sanzioni per le Regioni che non lo rispettano e la Puglia ha già subito sanzioni sia nel 2015 che nel 2016.
    Con il nuovo orario cominciamo a puntare all’efficienza del sistema e a renderlo sostenibile senza tagli.
    La legge indica inoltre la strada, in costanza del contratto di servizio, per intervenire verso l’efficientamento.
    Si tiene conto del “load factor”, il fattore di riempimento per intervenire con altre forme modali nel caso i treni viaggino vuoti.
    E si interviene con la velocizzazione della rete e dei servizi, la loro razionalizzazione e l’integrazione dei servizi regionali con la rete nazionale.
    Così è nato insieme a Trenitalia il nuovo orario, che gerarchizza i servizi in metropolitani (Molfetta-Mola) , suburbani (Barletta-Fasano) e regionali (Foggia-Bari-Lecce).
    L’orario sarà cadenzato, con partenze al minuto fisso di ogni ora, favorendo i pendolari.
    Si tratta di un progetto sperimentale aperto, che punta a dissuadere dall’uso del mezzo privato vista la concorrenzialità sia economica che di tempi.
    Anche il turismo sarà avvantaggiato dalla regolarità del servizio”.
    Nell’ambito della ridefinizione dei servizi, l’assessore ha proposto anche la reintroduzione dell’abbonamento integrato per i pendolari con il supplemento per la lunga percorrenza.


  • TERRAFUCDONIA

    ERA ORA CHE FELICITA!! VEDREMO DI NUOVO IL TRENO!


  • Mimi

    Secondo me chi commenta non ha mai preso il treno in questione. Per tutta la stagione chi come me per lavoro va a Foggia tutti i giorni., ha avuto a disposizione il pullman sostitutivo di trenitalia che faceva gli stessi orari e le stesse fermate del treno.


  • Re Manfredi

    @ mimi sei un pò troppo prevenuto e presuntuoso, che cosa ne sai tu degli altrui viaggi? Hai fatto la scoperta dell’acqua calda! Il treno è progresso e sicurezza tienilo bene in mente più dell’autobus specialmente se considerariamo i rischi della statale 89! A parte le resse per salire sui pulman!
    Il treno deve viaggiare tutto l’anno.


  • cittadino

    Speriamo che adesso faranno lavori di pulizia delle stazioni, altrimenti sarà un bello spettacolo da vedere dai finestrini.
    Fare lavorare gli operai…. “Il lavoro c’è, sono i posti di lavoro che non si vogliono creare”. Così non cresce la società ce con essa il benessere diffuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi