CronacaStato news
All’interno della struttura un’intera area prenderà il nome del compianto Giancarlo Caputo

A Don Rendina il centro ‘Dopo di noi’

Di:

Apricena. Il prossimo lunedì 18 luglio alle ore 19:00 apre ad Apricena il centro socio-riabilitativo per diversabili “Dopo di Noi”, importante struttura sanitaria finanziata da fondi regionali attraverso un progetto approvato dal Piano Sociale di Zona di San Severo. Il Centro sarà dedicato al compianto parroco di Apricena Don Michele Rendina. All’interno un ampio atrio verrà ribattezzato “Piazzetta Giancarlo Caputo”, in onore di un altro Apricenese scomparso qualche anno fa che ha speso la sua vita in favore dei diversabili e dei più deboli.

“Con profondo orgoglio – commentano il Sindaco Antonio Potenza e l’Assessore alle Politiche Sociali Ada Soccio – apriamo le porte ad una struttura d’eccellenza non solo per Apricena, ma per un vasto territorio. Questo nuovo polo – sottolinea il Primo Cittadino – è stato finanziato diversi anni fa con fondi regionali, ma mai messo in funzione. Poteva diventare una cattedrale nel deserto, in attesa degli accreditamenti regionali, come già avvenuto per altre strutture del progetto “Dopo di Noi”, rischiando l’abbandono. E non potevamo correre questo rischio visto che ad Apricena abbiamo già ereditato strutture abbandonate e devastate come il campo sportivo “Del Marmo”, l’ex macello pubblico, il carcere mandamentale oppure in stato fatiscente come il Palazzetto dello Sport o l’ex campo “Arena Garibaldi”. Fortunatamente, con una gestione oculata, stiamo recuperando e valorizzando tutto il patrimonio”.

“Per il centro del progetto “Dopo di Noi, – va avanti Potenza – la nostra bravura è stata quella di candidare la struttura ad un nuovo finanziamento Ministeriale che ci ha permesso di ottenere
fondi da destinare all’accoglienza di persone svantaggiate e con disabilità e di aprire la struttura sin da subito”. “Abbiamo voluto intitolare la struttura a due grandi figure di Apricena, – riprende Soccio – e, in accordo con le famiglie, ricordare la memoria di Don Michele e Giancarlo nel migliore dei modi, dedicando a loro una struttura che accoglierà persone svantaggiate”.
“D’altronde – sottolinea l’Assessore Soccio – si tratta di due persone ancora vive nel ricordo della nostra Cittadinanza e non solo. Sia Don Michele che Giancarlo hanno dedicato la loro esistenza ad aiutare le persone in difficoltà, Don Michele attraverso la sua attività pastorale e Giancarlo Caputo che con l’Associazione “Superamento Handicap” ha condotto battaglie importanti a difesa della disabilità. Lui che viveva sulla sua persona le difficoltà dei diversabili”.

“Siamo felici di essere arrivati finalmente alla inaugurazione di questa struttura – riprende Potenza – che insieme al nuovo presidio sanitario di via Modena, per il quale a breve partiranno i lavori, porterà ad Apricena nuove occasioni di sviluppo caratterizzandoci – conclude Potenza – come città in cui sono presenti sempre più strutture d’avanguardia. Invitiamo tutti i Cittadini a partecipare a questa iniziativa”.

Ufficio Stampa Comune di Apricena



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati