CronacaManfredonia
A cura di Nino Sangerardi

Regione Puglia, quei 30 esperti nominati da Emiliano

"Sovrastruttura burocratica prevista dal nuovo “modello ambidestro per l’innovazione della macchina amministrativa della Regione"

Di:

Bari. I consulenti in capo alla Regione Puglia,gestione Pd-Noi a Sinistra-Popolari, non finiscono mai. Gli ultimi nominati l’altro ieri dal presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, vengono inseriti nel Collegio degli esperti. Sovrastruttura burocratica prevista dal nuovo “modello ambidestro per l’innovazione della macchina amministrativa della Regione”. Chi sono i trenta prescelti ? “Personalità che hanno maturato una insostituibile competenza e esperienza sui temi di rilevanza strategica durante il percorso professionale”.

Per fare? “Affiancare il presidente Emiliano nelle scelte di indirizzo del governo regionale”. Incarico valido un anno,rinnovabile,a titolo gratuito. Quanti dipendenti ha la Regione d’Apulia? Troppi. Duemilanovecentottantuno. Più i molti collaboratori e stagisti e assistenti biennali e alte professionalità. Gente con qualificato curriculum,specialista in materie amministrative, politiche, sociali, culturali e di arte varia.

Qui l’elenco dei nominati che hanno accettato la prestigiosa investitura.

-Francesco Schittulli, oncologo,chirurgo,senologo,presidente Lega italiana contro tumori,
ex presidente Provincia di Bari, candidato da una parte del centrodestra a
presidente della Regione Puglia nel 2015,non eletto

-Cecilia Sacconi in Quagliariello,docente universitaria e scienziata,mamma di Gaetano
Quagliariello,senatore del Gruppo Grandi Autonomie e Libertà,
presidente del mini partito “Idea” ,ex Ministro del partito Ncd
nel Governo Enrico Letta,ex senatore di Forza Italia eletto in
Toscana,ex militante Partito radicale

-Biagio Marzo,ex parlamentare salentino del Partito socialista italiano

-Tommaso Attanasio, imprenditore,ex consigliere Regione Puglia Lista AN, ex portavoce
Movimento Realtà Italia,candidato nella Lista “Emiliano per la Puglia”
alle elezioni regionali del 2015,non eletto

-John Mustaro,ingegnere,nato a New York,il nonno emigrò in America nel 1912 da
Altamura(Ba), presidente di United Pugliesi federation New York che riunisce
21 associazioni pugliesi

-Marcello Panettoni,manager settore trasporti,laurea in Lettere,ex presidente Provincia di Perugia
nella Lista Democratici di Sinistra,ex presidente Unione Province Italiane,ex
consulente del Ministro ai Trasporti Claudio Burlando,fino al 2014 presidente
di AVM spa,società del Comune di Venezia e presidente dell’Associazione
nazionale aziende trasporto pubblico locale

-Giuseppe Carulli,commercialista,nel 2014 designato dal sindaco di Bari Michele Emiliano :
consigliere per studio dinamiche contenzioso tributario;consulente,tra gli
altri, del Tribunale di Bari e di Fiat Avio spa

-Simonetta Lorusso,imprenditrice, ex assessore al Comune di Bari con sindaco Michele
Emiliano,la sua famiglia è proprietaria di Saicaf spa

-Maria Assunta Mazzei,detta Susi, docente in Lettere scuole statali,ex assessore al Comune di Bari
con sindaco Michele Emiliano

Antonio Maniglio,ex vicesindaco lista Democratici di Sinistra a Squinzano(Le),ex consigliere
e vicepresidente(Pd) del Consiglio regionale della Puglia

-Maria Svelto,docente universitario

-Isabella Martucci, professoressa associata Economia Politica presso dipartimento
Giurisprudenza Università studi di Bari

-Anna Montefalcone,professoressa Facoltà Scienze della formazione dell’Università
del Salento,ex vicepresidente del Corecom della Regione
Puglia,dal 20 luglio 2015 vice coordinatore del Centro studi Apulia film
Commission

-Rosina Basso Lobello,docente di storia e filosofia,tra i fondatori del partito La Margherita di Bari

– Maria Rosaria Greco, cardiologa,medico volontario nei Paesi africani

-Anna Maria Moschetti, pediatra,responsabile Ambiente Associazione culturale pediatri di Puglia e Basilicata,presidente Commissione Ambiente Ordine Medici di Taranto

-Alessandra Gallotta,agronomo

-Paola Ciannamea,ex direttore generale Asl di Brindisi

-Laura Marchetti,ricercatrice presso dipartimento Studi umanistici Università di Foggia dove
insegna didattica delle culture, ex assessore Ambiente,in quota Rifondazione
Comunista, alla Provincia di Bari, ex Sottosegretario all’Ambiente,in quota
Rifondazione Comunista, nel Governo guidato da Romano Prodi,ex candidata
a sindaco nella lista Rifondazione Comunista al Comune di Gravina(Ba),non eletta

-Nicola Zito, ex Questore di Palermo

-Francesco Sebastio, Procuratore Capo della Procura di Taranto, dal 1° gennaio 2016 in pensione

-Mario Morlacco,ex sub commissario per attuazione piano rientro del disavanzo delle Regioni
Campania, Lazio e Molise,ex direttore amministrativo Policlinico di Bari e
Ospedali Riuniti di Foggia,ex direttore Ares della Regione Puglia

-Antonio Fallico, ex banchiere,presidente Banca Intesa Russia e Conoscere Eurasia. Ultimamente
nel corso del seminario italo-russo che si è svolto a Bari,Fallico ha proposto al
presidente Michele Emiliano di istituire un tavolo di lavoro con Regione Puglia,
Comune di Bari,Banca Intesa San Paolo,Associazione Conoscere Eurasia. Per
caso il Dr. Antonio Fallico sopradetto è lo stesso Antonio Fallico,nato a Bronte
(Catania) che nell’aprile 2008 è stato premiato da Vladimir Putim con l’Ordine
dell’Amicizia : la più alta decorazione statale russa riservata a cittadini stranieri che
si sono impegnati nello sviluppo di relazioni tra Russia e Italia?

-Vito Antonio Leuzzi,storico,direttore Istituto pugliese per la storia dell’Antifascismo e Italia contemporanea

-Salvatore Marzano, ingegnere, professore Scienze delle Costruzioni Facoltà Ingegneria Università di Bari, ex Rettore Politecnico di Bari

-Lorenzo Giovanni Arbore,detto Renzo, musicista

-Albano Carissi,detto Al Bano, cantante

-Pasquale Zagaria,detto Lino Banfi, attore

-Pasquale Patruno, detto Lino,giornalista, ex direttore del quotidiano Gazzetta del Mezzogiorno,nel 2014 direttore dei Laboratori master biennali di Giornalismo Università di Bari

-Giuseppe Aprile,detto Pino, giornalista,ex direttore dei settimanali OGGI e GENTE.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Banana in c.... o

    Emiliano sei un bluff, come gli altri e forse di più perché sembri appartenere alla vecchia democrazia cristiana. Del resto come in natura due poli dello pstesso segno si respingono così tu e Renzi “SIETE FATTI DELLA STESSA PASTA” cioè di M… DA.


  • La stazione fantasma di Manfredonia ovest

    E’ solo un misero mangiatore di cozze..e uno dei tanti di quel partito che sta devastando e ridicolizzando tutta l’Italia e anche Manfredonia dove oltre a non poter nascere più si prospetta una bella ridimensionata dell’Ospedale e nuovo mostro spaventoso sotto i nostri piedi!


  • Magari fosse solo una banana

    E qualcosa di grande e metallico che usano contro il nostro fondo……..


  • Scar La Teglia

    Grande presidente Emiliano. Avrebbe detto Serpico “distintivi a chi ha già distintivi” ma senza soldi. Quando hai conquistato il comune di Bari la gente ti amava ma dopo qualcosa si è raffreddato. A parte le altre cose buone che hai fatto ho ricominciato a nutrire simpatie da quando hai contestato il super Matteo ma oggi con queste nomine dico che sei grandissimo.
    Li conosco quasi tutti e posso dire che sono i migliori pugliesi di oggi e di sicuro non tideluderanno. Non potevi fare tutto da solo e con i consiglieri che hai.
    Complimenti


  • GIORGIO

    Banana in c..lo, come te lo devo dire, se la banana ce l’hai in quel posto, al di là del tuo personale godimento, non riesce a farti scrivere niente di sensato.


  • Banana in c.... o

    Per giorgio
    Caro Giorgio, mi permetto di darti del caro, la banana io la do e se a te piace, come disse qualcuno tempo fa” chiedi e ti verrà dato” per il resto credo che tu sia in buona fede ma cerca di svegliarti prima di
    entrare anche tu nella globalizzazione degli abusati. Renzi, Emiliano, Berlusconi, Alfano ecc ecc non sono altro che dei parassiti che vivono sulle spalle dei poveri cittadini che hanno cose più serie a cui pensare. Rifletti e poi decidi da che parte stare….. Viva l’Italia… Viva la Repubblica…. Poveri noi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati