A cura dei carabinieri

Furto, 2 arresti alle Isole Tremiti: turisti applaudono

La brillante operazione dei Carabinieri ha suscitato il plauso dei molti turisti presenti

Di:

Foggia. I Carabinieri della Stazione di Isole Tremiti hanno tratto in arresto il 35enne Yuri Gambassi e la 26enne Noemi Monastero con l’accusa di furto aggravato in concorso.

I due giovani, sorpresi dai militari nei pressi della banchina portuale di San Domino mentre, in pieno pomeriggio, stavano asportando la batteria da una bici elettrica, hanno tentato di far perdere le proprie tracce dapprima allontanandosi velocemente a piedi, e poi confondendosi tra la folla a bordo di un traghetto che fa la spola tra l’isola di San Domino e quella di San Nicola.

I Carabinieri, notati i due fuggitivi quando ormai gli ormeggi erano stati tolti e il traghetto salpato, sono immediatamente saliti a bordo del potente battello dell’Arma che dal 1° luglio presidia le acque delle “Diomedee” e hanno anticipato il traghetto all’Isola di San Nicola dove, sulla banchina, hanno bloccato e perquisito i due turisti in fuga. All’interno dello zaino dell’uomo vi era la refurtiva appena asportata sull’altra isola, del valore commerciale di circa 700 euro. La successiva perquisizione personale ha inoltre permesso ai militari di rinvenire addosso alla ragazza due carte di credito e un bancomat, risultate poi essere state rubate ad un ignaro turista qualche minuto prima. I due, dopo la convalida dell’arresto, sono stati condannati con rito direttissimo a sei mesi di reclusione, mentre la refurtiva è stata riconsegnata ai rispettivi proprietari.

Monastero è stata inoltre deferita in stato di libertà per il reato di ricettazione.

La brillante operazione dei Carabinieri ha suscitato il plauso dei molti turisti presenti, che hanno assistito a una vera e propria scena da film, con inseguimento via terra e via mare. La presenza del battello pneumatico, condotto e utilizzato da personale altamente specializzato, in aggiunta ai cospicui servizi di rinforzo pianificati e predisposti per i periodi di maggior affluenza turistica, consentiranno anche in futuro di prevenire e reprimere in maniera ottimale la commissione di reati e di offrire un’adeguata e sempre maggiore cornice di sicurezza a tutti coloro i quali soggiorneranno nelle isole Tremiti.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi