CinemaSpettacoli
Domani sera va in scena il concorso per Cortometraggi Officinema con all’interno anche il filma sulla tratta ferroviaria Rocchetta – Avellino ‘Ultima Fermata’

A Rocchetta il grande cinema tra cortometraggi e anteprime

In finale quest’anno andranno quattro cortometraggi: ‘Con il bene di sempre’ di Fabio Massa; c'è ‘Chi Fa Otello?’ di David Fratini

Di:

Foggia – È il concorso per cortometraggi più longevo di Puglia. Stiamo parlando di OffiCinema, il festival del Cortometraggio, giunto all’undicesima edizione, che quest’anno si pregia di avere nel programma anche l’anteprima nazionale del Film ‘Ultima Fermata’. Domani dalle ore 21.30 presso il cinema Manhattan, posto al centro di Rocchetta Sant’Antonio andrà in scena l’edizione 2015 della rassegna dedicata al cinema emergente è promossa anche quest’anno dall’Associazione Culturale LiberaMente in collaborazione con il Festival del Cinema Indipendente di Foggia. Una vera occasione per i registi che si dedicano al mondo del cortometraggio per promuovere il proprio operato e per trovare nuove forme per far conoscere le proprie opere al pubblico e alla giuria di ‘qualità’ che annovera registi e attori di fama internazionale. In finale quest’anno andranno quattro cortometraggi: ‘Con il bene di sempre’ di Fabio Massa; ‘Chi Fa Otello?’ di David Fratini; ‘Umbra’ di Carlo Fenizi e ‘L’ultimo Scirocco’ di Angelo Casto che entra di diritto nella finale grazie alla sezione ‘territorialità’ in quanto girato a Candela.

Al centro della serata ci sarà l’emozionante premio alla carriera che sarà conferito a Nicola Di Pinto, reso famoso nel ruolo di Alfredo Canale in Il camorrista ed attore preferito da Giuseppe Tornatore, che lo ha diretto in quasi tutti i suoi film, come ad esempio il pluripremiato ‘Nuovo Cinema Paradiso’ (Premio Oscar per il miglior film straniero nel 1990). Di Pinto riceverà ‘il campanile’, simbolo di OffiCinema, anche per la sua straordinaria interpretazione del ferroviere Capossela nel film Ultima Fermata. È proprio all’opera prima del regista Giambattista Assanti sarà dedicata la seconda parte del festival. Il lungometraggio entrerà in maniera dirompente nelle sale cinematografiche italiane e non solo dal prossimo 15 ottobre 2015 e solo per Officinema la distribuzione ha previsto un’anteprima esclusiva nel piccolo comune che ha ospitato il set. Il film ha tracciato una storia di amore e sentimenti lungo la storica tratta ferroviaria Avellino- Rocchetta Sant’Antonio, purtroppo chiusa dal 2010. Un cast speciale per il lavoro di Assanti che vede tra gli attori una straordinaria Claudia Cardinale e un avvincente Sergio Assisi e Luca Lionello ed un emozionate Nicola Di Pinto. Briosa interpretazione anche di Francesca Tasini, che attraverso i suoi sguardi e le sue avventure punta a valorizzare un territorio dagli stupendi panorami e dai colori suggestivi. Di grande carattere l’interpretazione di un ferroviere in pensione dell’attore foggiano Giovanni Mancini e Salvatore Misticone che ha regalato un cameo al film.

Il film, girato tra il 2013 e il 2014, ha già passato la prova del nove sotto l’occhio vigile della critica italiana a Taormina e di quella francese con una prima all’Istituto Italiano di cultura presso l’Ambasciata Italiana in Francia. Inoltre l’opera è stata campionata dal 13 maggio in diverse sale civetta per organizzare la distribuzione d’ottobre. Il film prodotto da Francesco Dainotti, Silvia Bianculli Paolo Coviello e Enzo Iannone, e distribuito dalla Stemo Film di Claudio Bucci evidenzia in modo particolare il piccolo comune foggiano di Rocchetta Sant’Antonio dove si sono concentrate la maggior parte delle riprese. Un vero onore per OffiCinema proiettare in anteprima l’opera di Assanti, che vanta grandi firme del mondo del cinema come Paolo Jannacci, autore delle musiche; Giovanni Mammolotti e Dario Germani che hanno curato la fotografia. «Una straordinaria edizione da non perdere – ha preannunciato il direttore artistico Mirko Mastrogiacomo. OffiCinema è nata come una scommessa con il territorio ed anno dopo anno diventa sempre di più una certezza a livello internazionale per il mondo del cinema ed in modo particolare del cortometraggio». «Ospitare l’anteprima nazionale di Ultima Fermata – spiega il presidente di LiberaMente Andrea Gisoldi – è la dimostrazione plastica che dai piccoli comuni si può partire per una nuova stagione culturale capace di portare frutti importanti come la promozione e il marketing territoriale attraverso la pellicola e il grande schermo. Rocchetta e Cerignola sono le due realtà del foggiano protagoniste di questo film che non solo le valorizza ma esprime con grande maestria l’immenso valore paesaggistico custodito in queste due realtà».

Redazione Stato

A Rocchetta il grande cinema tra cortometraggi e anteprime ultima modifica: 2015-08-08T20:09:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi