FoggiaManfredonia
alle prime luci dell’alba di domenica 2 agosto, mentre era alla guida di una Ford Escort con targa bulgara, si era scontrato con il fuoristrada condotto dal proprietario di un noto agriturismo di Foggia

Incidente Foggia-Manfredonia, morte 11enne. Arrestato 31enne (foto)

Dopo la convalida del fermo, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari

Di:

Foggia – I Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia hanno rintracciato l’autista, un giovane della Guinea Bissau, che, alle prime luci dell’alba di domenica 2 agosto, mentre era alla guida di una Ford Escort con targa bulgara, si era scontrato con il fuoristrada condotto dal proprietario di un noto agriturismo di Foggia. Nel durissimo impatto è morta sul colpo la figlia undicenne dell’uomo, un 51enne di Foggia, mentre il conducente della Ford Escort si era dato alla fuga a piedi nelle vicine campagne. Fuga che è stata interrotta dai Carabinieri di Foggia che, con le poche informazioni in loro possesso, hanno battuto tutta la zona rurale del capoluogo alla ricerca del fuggitivo, rintracciato nell’insediamento rurale denominato “Ghetto di Rignano”, nelle campagne tra Foggia e San Severo. Nell’immediatezza il padre della bambina aveva riferito che alla propria auto si erano avvicinati alcuni stranieri di nazionalità centro africana i quali, accortisi della gravità della situazione, erano immediatamente fuggiti.

All’interno della Ford incidentata i Carabinieri hanno trovato una copia del permesso di soggiorno di un cittadino senegalese che, sentito dai Militari, ha raccontato di aver trascorso la serata al “Ghetto” con altri cittadini di etnia africana della Guinea Bissau. Questo particolare, unito alle notizie raccolte dai proprietari terrieri della zona, hanno consentito ai militari di individuare all’interno dell’insediamento di Rignano Cande Mama Saliu, cittadino 31enne della Guinea Bissau, in possesso di permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari ed appena scaduto di validità. I Carabinieri lo sottoponevano, quindi, a fermo di indiziato di delitto per omicidio colposo ed omissione di soccorso, traducendolo in carcere a Foggia. Dopo la convalida del fermo, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • Mario

    Si, arresti domiciliari, per permettergli di poter prendere il primo volo.
    Saggia decisione.


  • Orsetto Ricchione

    Gentile redazione, è possibile sapere se al momento del tragico incidente la sfortunata bimba indossasse la cintura di sicurezza e l’apposito seggiolino di rialzo come previsto dalla normativa vigente? Grazie.


  • pstacchj

    Arresti domiciliari? Ma stiamo scherzando? Questo doveva essere sbattuto –qui fanno i fatti loro questi ebeti vedasi come ci trattano a noi italiani fuori con il caso marò fate schifo legge di merda.


  • che vergogna

    Scusate ma che razza di giustizia è, uno che provoca un incidente dove muore una bambina di soli 11 anni, si dà anche alla fuga lasciandoli lì senza prestare soccorso e adesso dopo essere stato finalmente individuato dal lavoro meticoloso e attento dei carabinieri che l’hanno arrestato ora è ai domiciliari??
    Ma ci rendiamo conto in che mondo assurdo stiamo vivendo? Vergogna!!!!!!!!!


  • Marco

    Veda queste storie la sig.ra Boldrini: queste sono le persone che lei dice dobbiamo accogliere per motivi umanitari!!!
    Intanto una povera bambina di 11 anni è morta. Vorrei vedere se fosse figlia o nipote della cara Boldrini o di qualche suo collega che vuole un’accoglienza indiscriminata.
    EVVIVA I NOSTRI POLITICI!!!!! Intanto loro adesso sono in vacanza sulle migliori spiagge e quant’altro e questa povera famiglia naviga nel dolore che neanche il tempo cancellerà!!


  • REFERENDUM E INCHIESTA SUL GPL!

    Consegnatelo a-


  • Redazione

    Buon pomeriggio, al momento non sono state divulgate ulteriori informazioni; grazie, Statoquotidiano.it


  • Antonio Novelli

    È una vera vergogna.
    Il finto buonismo e perbenismo sta rendendo la vita delle persone ad uno schifo.
    Renzi si crede figo per gli enormi investimenti al sud con internet veloce, per dare più servizi agli emigrati, così per alcuni di loro potranno scaricare e vedere film in tutta tranquillità tra un omicidio ed uno stupro, conditi da qualche furtarello a discapito di qualche vecchietta.
    Un consiglio voglio elargire al re dei bugiardi basta tagliare nella sicurezza e facciate il modo per garantire pene più severe e certezze delle pene.
    P. S.
    Ad ogni tragedia di questo tipo, ricordate che la colpa di ciò appartiene agli elettori del PD, NCD, M5S, per la vostra cieca ed assurda accoglienza.


  • Indignato

    Che Paese di merda è l’Italia!!
    I nostri politici ci COSTRINGONO a sopportare la presenza di questi immigrati ..che fanno ciò che vogliono, anche macchiarsi di omicidio e senza frecarsene di niente!!
    agli arresti domiciliare? Quanto impiegherà questa -ad evadere e far perdere le sue tracce??
    CHE SCHIFOOOOOOO


  • Matt Matto

    GUARDATE CHE LUI E’DISPIACIUTO,PERCHE’ SE LO METTEVANO DENTRO ALMENO SCROCCAVA ANCHE IL VITTO E L’ALLOGGIO….X QUALCHE MESE,X QUALCHE GIORNO…FORSE

  • Questo che sta succedendo con i stranieri dell’est Europa ed extraeuropei, è una cosa vergognosa sia sul comportamento civile e, su quello istituzionale specie sulla circolazione. I nostri politici (compreso la minoranza del PD) si preoccupano più di far cadere il Governo Renzi che arginare questa guerra che in modo silenzioso è scoppiato tra Cittadini Italiani ed extracomunitari lasciando la soluzione al fai da te. Certamente la perdita della poltrona è più importante che arginare la guerra tra poveri. Cosa vergognosa questa classe politica che contesta in questo modo creando confusione con emendamenti assurdi.


  • Raffaele Vairo

    La notizia di questo extracomunitario (sarebbe stato lo stesso per un cittadino italiano), scappato senza prestare soccorso dopo il grave incidente alla guida della Ford Escort con targa bulgara che ha causato la la morte di una bambina 11enne, mi turba e ripugna fortemente. Nonostante abbia commesso un delitto grave (omicidio colposo ed omissione di soccorso), dopo l’arresto è stato sottoposto “solo” ai domiciliari e non messo in carcere. Credo tuttavia che i domiciliari, in casi come questi, siano previsti dalla legislazione vigente e il Magistrato non può fare altro che applicare la legge.
    Una domanda retorica che rivolgo a tutti: chi approva queste leggi?….
    Premesso che non sono ami stato razzista e che la xenofobia mi disgusta, bisogna smetterla di accusare di razzismo tutti coloro che si permettono di condannare gli extracomunitari che si sono macchiati di reati (aggressioni, furti, rapine, stupri, spaccio di droga, ecc.).
    E’ verissimo che questi reati sono commessi anche da cittadini italiani, ma ciò non significa che questi extracomunitari (non tutti s’intende), senza documenti, senza lavoro. senza fissa dimora, dediti a traffici delittuosi e alla commissione di reati non debbano essere puniti in modo “equo e rigoroso” (né più né meno degli italiani) ed espulsi dal nostro Paese che li ospita per “indegnità”!


  • anonimo

    Arresti domiciliari? E in che luogo se non ha neanche una fissa dimora!!!! E poi non ha già dato prova di volersi sottrarre alla giustizia dandosi alla macchia!!! Permesso di soggiorno per motivi umanitari??? Chi glielo ha concesso si porti tutto ciò che è successo!! Sono disgustato ed esterrefatto! Preferisco finire qui, sennò mo finisco per prendermi una denuncia per razzismo! Condoglianze alla famiglia della piccola vittima.


  • Giuseppe

    questa gente deve rispettare le leggi o si devono mandare via basta con questo falso buonismo,girano con auto targate bulgaria, o romania, sensa assicurazione.. io sinceramente sono stufo di questa gente


  • peppe

    Ragazzi vi do un consiglio,se qualcuno vi ha fatto un grande torto,mettetelo sotto con l’auto,tanto non vi fanno niente,così recita la legge italiana!

  • Non si puo perdonare a una persona di stare libbero dopo aver causato un incidente e sicuramente non era irreggola con i documenti merita di essere punito altrimenti succederera che tutti continuano a fare tutto quello che vogliono non sene puo piu di sentire queste cose adesso spero che almeno i posti di blocco aumentano econtrolli su strade pericolose.


  • Lui

    I soliti arresti domiciliari, ma che c…o dì giudici abbiamo, uccidono, violentano, rubano ecc e li mandano a casa ma si vergognino applicano leggi di m…a . I danni di una politica italiana superficiale che danneggia solo la gente perbene mentre favorisce i delinquenti rinforzandoli nelle loro malefatte. Renzi cambia o vattene hai solo chiacchierato passa ai fatti riforma la giustizia e costruisci super carceri e non indulti svuota carceri smettila di raccontare aneddoti e proverbi e ripulisce le città dai delinquenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi