Manfredonia

Rinnovata Convenzione tra Comune e Scuole non statali e paritarie


Di:

Tavola rotonda rappresentanti Comune e Scuola

Archivio, tavola rotonda fra rappresentanti Comune e della Scuola (Cm)

Manfredonia – LA Giunta Riccardi, con deliberazione n. 221 e successiva n. 341 di integrazione del 2 settembre 2010, ha rinnovato la convenzione che disciplina i rapporti tra il Comune di Manfredonia e le Scuole dell’Infanzia non statali, paritarie e senza fini di lucro per l’anno scolastico 2010/2011.

“Si porta, così, avanti un percorso ormai consolidato di collaborazione –afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Anna Rita Prencipe-. La nostra Amministrazione, che garantisce il diritto alla libertà di educazione, riconoscendo la valenza sociale delle scuole dell’infanzia paritarie, si impegna a sostenerne la gestione sulla base di impegni reciproci, concorrendo a migliorarne il servizio educativo, nel rispetto degli autonomi indirizzi didattici. Supportare il sistema integrato delle scuole dell’infanzia per il nostro Comune è, inoltre, l’unico modo per rispondere alla crescente domanda delle famiglie”.

“Il nostro obiettivo –sostiene il sindaco Angelo Riccardi-, è adeguare l’intervento pubblico alle effettive esigenze dell’educazione dell’infanzia e in effetti, da quando sussiste questo tipo di convenzione, le scuole paritarie hanno incrementato gli investimenti, si sono potenziate e il numero di sezioni è aumentato”.

La Legge Regionale n.31 del 4 dicembre 2009 stabilisce i requisiti per cui le scuole dell’infanzia non statali possono accedere ai contributi di gestione.

Fatte salve le competenze della Regione Puglia, l’Amministrazione comunale di Manfredonia garantisce il diritto all’istruzione ai minori di età compresa tra i tre e i sei anni, impegnando la somma complessiva di €60.500,00 del Bilancio 2010 come contributo per l’acquisto di materiale didattico e a parziale copertura dei costi di gestione; di tale somma, €2.000,00 sono destinati a quelle scuole dell’infanzia paritarie e senza fini di lucro che accolgono bambini diversamente abili, per le spese relative all’assistenza.

In base alla Convenzione, tali scuole si impegnano all’ammissione gratuita, per ogni sezione, di 3 bambini residenti nel Comune di Manfredonia, da individuare tra quelli esclusi dalla graduatoria delle scuole dell’infanzia statali; dove questo non sia possibile, la scuola dovrà accogliere bambini provenienti dalle famiglie meno abbienti.

Il Comune si impegna, altresì, a garantire i servizi di mensa e trasporto alle scuole convenzionate che effettuano il tempo pieno, e l’inserimento nel piano comunale annuale per il diritto allo studio a tutti gli istituti che ne faranno richiesta.

FOCUS, LE DELIBERE: La delibera 221 e Delibera 341

Rinnovata Convenzione tra Comune e Scuole non statali e paritarie ultima modifica: 2010-09-08T21:53:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi