Cronaca

De Leonardis: “Dalle Tremiti al Salento un no forte e chiaro alle trivellazioni”

Di:

Giannicola De Leonardis (St)

Bari – “E’ sconcertante la disinvoltura con la quale il Governo centrale continua a considerare il mare Adriatico non una risorsa per l’economia e il turismo, ma una gigantesca distesa d’acqua nei cui fondali tentare improbabili estrazioni alla ricerca ancora più improbabile di idrocarburi, che garantirebbero eventualmente un significativo ritorno soltanto alle società interessate, e invece un rapporto tra costi e benefici disastroso e drammatico per le comunità interessate”.

Il Consigliere regionale Udc e presidente della settima Commissione Affari Istituzionali, Giannicola De Leonardis torna su una vicenda che, dopo il clamore suscitato per le autorizzazioni rilasciate per ricerche poco distanti dalla riserva marina delle isole Tremiti, vede adesso al centro dell’attenzione, e della preoccupazione, il Salento.

“Due angoli incantevoli del territorio pugliese – sottolinea De Leonardis – minacciati da un atteggiamento arrogante e sordo alle proteste e alle lamentele che coinvolgono trasversalmente istituzioni, partiti, movimenti spontanei sorti dal basso, associazioni. Una pioggia di ricorsi al Tar, e l’autorevole voce della Chiesa rappresentata dall’arcivescovo di Lecce, Mons. Domenico D’Ambrosio: un coro di critiche che avrebbe dovuto indurre il Governo a rivedere completamente la sua politica in materia, e soprattutto a considerare il confronto con le realtà territoriali come un’opportunità e non un fastidio o un incidente di percorso”.

“Ancora una volta – conclude De Leonardis – saranno i giudici amministrativi a supplire alle carenze e ai limiti di una politica lontana anni luce dal Paese reale. Nell’attesa, ormai estenuante, di un tavolo istituzionale finalmente allargato a tutte le parti interessate, nel quale emergano chiaramente posizioni e responsabilità, continueremo la nostra battaglia in difesa del nostro patrimonio naturale e nell’interesse di popolazioni il cui futuro verrebbe compromesso da decisioni avventate e discutibili”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi