FoggiaStato news

Consiglio comunale Foggia, ok regolamento IUC


Di:

Foggia – IL Consiglio Comunale di Foggia, nella seduta di questa mattina, ha licenziato tutti i punti all’Ordine del giorno. All’Unanimità l’Aula ha votato a favore del conferimento della Cittadinanza onoraria di Foggia a Gianni Pirazzini. Hanno salutato la storica bandiera del Foggia Calcio tutti i consiglieri comunali, attraverso gli interventi di Augusto Marasco e Joseph Splendido, e l’Amministrazione Comunale, con il Sindaco Franco Bandella e l’assessore allo Sport Sergio Cangelli. Quindi il Presidente del Consiglio Luigi Miranda ha letto e messo ai voti il provvedimento di conferimento della cittadinanza onoraria, che l’Aula ha approvato all’unanimità.

“Gianni Pirazzini è un esempio di cittadinanza attiva, impegnata e consapevole, punto di riferimento della comunità sportiva e già componente di questa Assemblea – ha dichiarato il Presidente del Consiglio Luigi Miranda – La cittadinanza onoraria è il riconoscimento minimo e doveroso di una vita esemplare, e per aver scelto – in maniera libera e convinta – di essere cittadino foggiano nei fatti, nei comportamenti e nelle scelte”.

Quindi l’Aula ha votato una modifica delle Commissioni Consiliari permanenti: il consigliere Fusco, membro della 1^ commissione Affari Generali ed Economia, è stato spostato alla 4^ commissione Socio-culturale; il consigliere Perdonò membro della 4^ commissione Socio-culturale è stato spostato alla 1^ commissione Affari Generali ed Economia.
Il Consiglio ha quindi osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del disastro ambientale che ha subito il Gargano.
Quindi l’attenzione si è spostata sul Regolamento istitutivo Imposta Unica Comunale (IUC) e l’approvazione aliquote e detrazioni IMU e TASI per l’anno 2014. L’Aula ha discusso contemporaneamente i due argomenti, votando distintamente i due accapi in chiusura del dibattito. “Il Consiglio Comunale – ha dichiarato l’assessore al bilancio Lombardi nella sua relazione – è chiamato ad approvare il Regolamento istitutivo della IUC; le aliquote e le detrazioni IMU e TASI; il Piano Economico Finanziario del servizio per la gestione dei rifiuti urbani; le tariffe della TARI, determinate sulla base del Piano Economico Finanziario.
Il Comune di Foggia, avendo avuto la possibilità di aderire al c.d. decreto Salva Enti, è sottoposto, per quanto attiene alla misura delle aliquote e delle tariffe dei propri tributi, ad imprescindibili vincoli di legge e da rigorosi controlli da parte della magistratura contabile che non consentono ampi spazi di manovra.

Nonostante ciò, con riferimento alla proposta oggi in discussione circa la misura delle aliquote e delle detrazioni IMU e TASI, voglio subito rilevare l’invarianza delle aliquote e delle detrazioni IMU rispetto all’annualità pregressa (2013) e assicurare, come del resto previsto dalla norma istitutiva, che il prelievo fiscale TASI sull’abitazione principale, non graverà sui cittadini foggiani oltre quanto dagli stessi corrisposto nel corso del 2012. Si ricorderà che nel 2013 c’è stata la c.d. mini IMU in parte pagata dallo Stato.
Ciò non toglie che, a seguito di una sensibile riduzione della spese dell’amministrazione comunale, si possa già dal prossimo anno alleviare di qualche punto percentuale la pressione fiscale dei cittadini ed ipotizzare, come più volte sollevato nelle numerose sedute in sede di commissione bilancio, benefici fiscali per le fasce di reddito meno abbienti e, soprattutto, per le imprese presenti del nostro territorio purtroppo fortemente colpite dalla grave crisi che attanaglia tutto il Paese e non solo”.

All’ampio e articolato dibattito – cui è intervenuto chiarendo i dubbi dell’Aula il Dirigente dei Servizi Finanziari dell’Ente Carlo Dicesare – hanno partecipato i consiglieri Rizzi, Iaccarino, Longo, Buonarota, Mari, De Pellegrino, De Martino S., Marasco, Mainiero, Cataneo, Vigiano, Sciagura, Cusmai e Ursitti.

Tre gli emendamenti proposti: i primi due prevedono l’uno la reintroduzione dell’esclusione dal pagamento della TASI per le giovani imprese, l’altro il riconoscimento del criterio della capacità contributiva per l’assegnazione delle detrazioni TASI, prevedendo ilo riconoscimento delle detrazioni a condizione che il valore ISEE sia pari o inferiore a 15.000 euro. I due emendamenti sono stati approvati con il voto favorevole di tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza presenti in Aula, e con l’astensione del consigliere De Pellegrino.
Respinto, invece, l’emendamento che prevedeva nuove esenzioni e detrazioni perché avrebbe comportato per l’Ente un aggravio di spesa di circa 300.000 euro.

Il documento Regolamento istitutivo Imposta Unica Comunale (IUC) è stato approvato con 18 voti a favore e 7 contrari, mentre il documento che determina le aliquote e le detrazioni IMU e TASI per l’anno 2014 – così come emendato – ha avuto il voto favorevole di 18 consiglieri e quello contrario di 6 consiglieri, con l’astensione del consigliere Sciagura. I lavori della seduta odierna del Consiglio sono stati seguiti dalla neoeletta rappresentante dei cittadini immigrati presenti nel territorio comunale Carine Bizimana. “Una presenza doverosa e non di cortesia” – ha rimarcato il presidente Luigi Miranda auspicando la collaborazione fattiva della rappresentante degli immigrati ogni volta che il Consiglio dovrà affrontare temi e argomenti che coinvolgano la Comunità degli immigrati residenti.

Redazione Stato

Consiglio comunale Foggia, ok regolamento IUC ultima modifica: 2014-09-08T20:26:47+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This