ManfredoniaStato news

CRI Foggia: maltempo Gargano, sostegno con 60 volontari


Di:

Foggia – SABATO 6 e Domenica 7 settembre, il Gargano è stato devastato da una forte alluvione. I comuni colpiti: Peschici, Rodi Garganico, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, San Nicandro Garganico, Ischitella (FG). Nella giornata di sabato, i volontari della Croce Rossa Italiana delle zone interessate si sono subito mobilitati per accogliere residenti e sfollati, delle strutture turistiche, presso i Centri Operativi Misti (C. O. M.) messi a disposizione dai Comuni; qui, i volontari hanno svolto, oltre alle attività ludiche per bambini, attività assistenziali con la distribuzione di viveri e capi di abbigliamento.

E’ stato necessario svolgere supporto sanitario e psicologico verso quelle famiglie che hanno visto distruggere, dalla pioggia e dal fango, la propria casa, rendendola inagibile, e verso quei turisti impauriti e scottati, non dal sole, ma dalla paura. Nella giornata di domenica, i volontari di Foggia hanno prestato servizio di assistenza, presso la stazione ferroviaria del capoluogo, ai numerosi villeggianti provenienti dalle zone turistiche e diretti verso le proprie città, distribuendo pasti. I rientri sono stati organizzati dalla Prefettura di Foggia.

Il Presidente della Croce Rossa Italiana del Comitato Provinciale di Foggia, Raffaele Pio Di Sabato, ringrazia tutti i volontari della propria provincia per l’egregio lavoro svolto; i commercianti di San Nicandro Garganico per la generosità che hanno dimostrato nel donare alimenti di prima necessità in aiuto alla popolazione colpita; il Direttore di Tenuta Monacelle di Fasano, Antonio Ladisa, e con lui, i volontari di Fasano per la donazione di n. 60 pasti destinati agli sfollati.

Redazione Stato

CRI Foggia: maltempo Gargano, sostegno con 60 volontari ultima modifica: 2014-09-08T18:48:35+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Matteo

    Solo Ischitella e San Nicandro Garganico sono intervenuti.
    A Foggia hanno solo festeggiato a Fasano , poi hanno perecottato mettendo i mezzi alla stazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This