GarganoManfredonia
Atti in allegato

“Disinfettanti d’oro”: condanne Corte Conti, 1 assoluzione

Indagine sulla fornitura di materiale sanitario nell'ASL Foggia

Di:

Bari. INDAGINE sulla fornitura di materiale sanitario nell’ASL Foggia: con recente sentenza, la Corte dei Conti – Sezione giurisdizionale regionale per la Puglia, “definitivamente pronunciando sulla domanda proposta, con atto di citazione, dalla Procura regionale nei confronti di Nicola Marinaro, Giovanni Grilli, Romolo De Francesco, Nazario Di Stefano, Matteo Melchionda”, “ha rigettato l’istanza di sospensione del presente giudizio e le eccezioni preliminari e pregiudiziali, rigettando la domanda risarcitoria proposta nei confronti di Matteo Melchionda, assolvendolo dall’addebito per responsabilità amministrativa ascrittogli”.

Inoltre, ”in accoglimento, delle domande risarcitorie proposte nei confronti degli altri convenuti, “ritenutane la responsabilità in relazione alle singole fattispecie dannose rispettivamente ascrittegli”, la Corte dei Conti li ha condannati al pagamento in favore dell’A.S.L. FG, degli importi di seguito specificati:
– in relazione al danno conseguente alla fornitura dei primi 90 flaconi di disinfettante, la Corte ha condannato Nicola Marinaro al pagamento dell’importo di €.166.320,00;
> con riferimento alle ulteriori forniture di disinfettante, condanna, in via solidale, con ripartizione paritaria nei soli rapporti interni:
– Romolo De Francesco e Nazario Di Stefano Nazario al pagamento dell’importo di €.1.109.827,00, avuto riguardo al danno conseguente all’acquisto dei 599 flaconi di cui alle determine di liquidazione istruite dal Di Stefano;
– Romolo De Francesco e Giovanni Grilli al pagamento dell’importo di €.240.864,00, avuto riguardo al danno conseguente all’acquisto dei 130 flaconi di cui alle determine di liquidazione istruite da Grilli;
– Romolo De Francesco e Marinaro Nicola al pagamento dell’importo di €. 37.056,00, avuto riguardo al danno conseguente all’acquisto dei 20 flaconi di cui alla determina di liquidazione istruita da Marinaro;
– avuto riguardo al danno conseguente all’acquisto dei copri scarpe, la Corte dei Conti ha condannato Romolo De Francesco, Nazario Di Stefano e Nicola Marinaro, in solido, con ripartizione paritaria nei soli rapporti interni, al pagamento dell’ importo di €.62.424,00.

Dichiarato inefficace – nei (soli) confronti di Matteo Melchionda – il sequestro conservativo autorizzato a favore della ASL di Foggia, con decreto del Presidente della Sezione del 10 febbraio 2015 e confermato, con modifiche, con ordinanza del Giudice Designato n°112/2015 del 28.04-18.06.2015, e per l’effetto, è stata ordinata la cancellazione della relativa trascrizione, eseguita presso l’Agenzia dell’Entrate – Ufficio provinciale di Foggia – Territorio – Servizio di pubblicità immobiliare, in data 20.02.2015”.

ALLEGATI
sentenza-1 –
sentenza-2 –

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • VERITA

    quando la Corte dei Conti darà risposta e giustizia al Comune di ZAPPONETA…


  • exit

    Ma rimangono sempre dipendenti asl?


  • Matteo Guerra

    Scusare ma in -nessuno, -molto restituisci poco e conservi anche il posto di lavoro, in turchia -.


  • Manfredonia allo sbando totale.

    Poi chiudono gli Ospedali x mancanza di risorse!
    I ladri vanno mandati da Erdogan in vacanza premio!


  • ferrandino rosa

    siamo tutti felici per il dr Melchionda, non abbiamo mai avuto dubbi sulla Sua ineccepibile condotta e sulla Sua alta professionalità.


  • Alfredonia

    Ma come possono essere ancora dipendenti di una struttura sanitaria, a cui hanno ..tutti quei soldi, e non sappiamo negli anni precedenti, mentre ai poveri cittadini il ticket sanitario aumenta giorno dopo giorno.
    Siamo sicuri che solo loro hanno mangiato sopra. o ci sono altri polit….fantasmi nascosti nell’armadio?.
    Sig. Ministro, questi sono i veri tagli da effettuare nella Sanita’, e non chiudere REPARTI di ospedali.


  • Anonima

    Mercato ittico sindaco datti da fare sveglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati