Sport

Ricorso Audace, Sdanga: “non sono sportivi. Tifosi ritornate al Miramare”


Di:

Eccellenza, il Manfredonia attenjde l'Audace Cerignola (Ph: Luigi Starace, Manfredonia)

Manfredonia – “DELUSIONE” del presidente del Manfredonia calcio, Antonio Sdanga, dopo il ricorso presentato dall’Audace Cerignola” e per le dichiarazioni rilasciate dal numero uno del club ofantino, sul sito web “Pugliacalcio24”.”Preciso come durante un colloquio telefonico con il presidente dell’Audace Giuseppe Dinisi, ho provato delusione per la sua totale assenza di sportività e di lealtà sportiva, e per il riconoscimento del risultato ottenuto, domenica scorsa, dalla squadra sipontina”. “Sempre durante il colloquio telefonico con il collega Dinisi ho percepito dallo stesso l’amarezza per la gara persa, sfociata, poi, nella presentazione del ricorso, a cui l’intera dirigenza ofantina ha partecipato attivamente, rimarcando come l’eventuale possibilità di raccogliere i tre punti della partita fosse più importante che rispettare la superiorità mostrata dai ragazzi del Manfredonia sul terreno di gioco”. Questo anche considerando come “lo stesso Dinisi, a fine gara, era sceso negli spogliatoi a complimentarsi con la squadra sipontina per la prestazione offerta”. “Resta, pertanto, la delusione per l’atteggiamento avuto dall’amico Dinisi, fermo restando che l’ A.S.D. Manfredonia Calcio ha agito nel modo giusto e nel pieno rispetto delle regole, e attende, con serenità e fiduciosa, le giuste risposte da “Via Pende”, sede del Comitato regionale pugliese – Lega nazionale dilettanti”.


Rivolto ai tifosi.
“Per quanto riguarda, poi, le dichiarazioni, da me rilasciate domenica scorsa in diretta nel corso della trasmissione televisiva di Telesveva (condotta dal caro amico Petrarolo), in merito alla mia netta presa di posizione verso gli ‘sportivi’ che assumono atteggiamenti di violenza dentro e fuori lo stadio, ho incontrato due amici, con cui condivido la passione per il Manfredonia Calcio e che rappresentano la Curva Sud “P.Cotugno”. Con questi abbiamo messo in evidenza che gli atteggiamenti finora tenuti da ambo le parti hanno portato ad assumere posizioni contrastanti, nate soprattutto da incomprensioni (e mi riferisco al perdurare dello sciopero di una parte della tifoseria organizzata locale)”. “Le colpe di queste incomprensioni vanno responsabilmente condivise dalle parti, e a queste colpe il sottoscritto non si sottrae, riconoscendo le relative responsabilità nella gestione della situazione. Attendo fiducioso, ora, che i ragazzi della “Curva Sud” facciano un passo indietro e tornino, quanto prima, a gremire festanti gli spalti del Miramare, pensando esclusivamente, tutti insieme, al bene della squadra sipontina”.


Redazione Stato

Ricorso Audace, Sdanga: “non sono sportivi. Tifosi ritornate al Miramare” ultima modifica: 2011-10-08T13:41:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This