CronacaFoggia

Foggia, contrasto al crimine dei carabinieri, 6 arresti

Di:

Gazzella Carabinieri (st)

Foggia – I Carabinieri della Compagnia di Foggia hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, effettuando diversi posti controllo e perquisizioni, controllando soggetti sottoposti a misure cautelari e dando esecuzione ad alcuni provvedimenti restrittivi. Nello specifico, nel corso del servizio sono stati arrestati:

BRACCIO Roberto, foggiano di anni 22 che, mentre era su di un ciclomotore condotto da un complice, non si fermava all’alt imposto da una pattuglia dei Carabinieri in viale Artigiani, dando vita ad uno spericolato inseguimento nel corso del quale, giunto tra le strette del centro storico, decideva di proseguire la fuga a piedi, ma proprio in tale frangente veniva notato occultare sotto un’auto in sosta un involucro che, una volta recuperato dai militari, si accertava contenere 104,30 grammi di sostanza stupefacente tipo hashish. Intanto il BRACCIO desisteva dalla fuga e si consegnava ai Carabinieri, venendo arrestato per detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente;

CANNARILE Vittorio, foggiano di anni 41. I Carabinieri gli hanno intimato di fermarsi, mentre era alla guida del suo furgone, in Tratturo Camporeale. Lo stesso abbandonava il mezzo tentando di fuggire a piedi per i campi ma, in breve tempo, veniva raggiunto e bloccato dai Carabinieri. Nel cassone posteriore del furgone celava un’autovettura Citroen C3, risultata asportata il 3.10.2013 nel parcheggio di un centro commerciale di Molfetta (BA). Veniva, pertanto, tratto in arresto per il reato di ricettazione. I due uomini, dopo le formalità di rito, sono stati associati in carcere a Foggia.

– LO STORTO Antonio, foggiano di anni 39, pregiudicato per reati contro il patrimonio, che si trovava sottoposto al regime degli arresti domiciliari per un furto su autovettura commesso nel decorso mese di luglio, che veniva sorpreso fuori dalla sua abitazione ubicata in via Mazzini e arrestato per evasione;

– GENZANI Giacomo, foggiano di anni 38, pregiudicato per reati vari, che stava scontando una condanna a 10 mesi di detenzione domiciliare per violazioni della misura della sorveglianza speciale di P.S., che veniva sorpreso fuori dalla sua abitazione in via Attilio Rinaldi e arrestato per evasione;

– MADDAMMA Donato, foggiano di anni 21, che veniva sorpreso mentre, unitamente a due complici datisi alla fuga ed al fine di commettere un furto, con un bastone in ferro, stava forzando la serranda di un chiosco per la vendita di panini e bevande in via Salvemini. Determinante in questo caso è stata una telefonata anonima giunta sull’utenza d’emergenza 112, con cui veniva segnalato che tre persone stavano tentando di aprire la serranda del chiosco. Giunti sul posto i Carabinieri notavano i tre giovani intenti a forzarne la finestra, mediante l’utilizzo di un bastone in ferro, tipo piede di porco, cercando nel contempo di entrare all’interno del chiosco. I tre, visto l’arrivo dei Carabinieri, si davano a precipitosa fuga, in direzioni diverse al fine di dileguarsi. L’inseguimento, prima in auto e poi a piedi, permetteva di bloccare MADDAMA Donato, che si era poco prima disfatto del bastone in legno, e cercava ancora di divincolarsi, anche dopo essere stato fermato dai Carabinieri. L’uomo è stato pertanto arrestato per tentato furto aggravato e il bastone, un tipo usato dai carpentieri per i lavori edili della lunghezza di circa 70 cm, posto sotto sequestro;

– FORCELLI Luigi, foggiano di anni 45 che, in un tabacchino ubicato in questo Viale XXIV Maggio, dopo aver chiesto di comprare 10 pacchetti di sigarette, al momento di pagare sosteneva con il titolare di avergli già dato una banconota da € 100, pretendendo anche il resto e quando lo stesso titolare gli faceva notare che non gli aveva dato nulla, Forcelli gli strappava dalle mani i pacchetti di sigarette allontanandosi dall’esercizio. Al tabaccaio, quindi, non restava altro da fare che chiamare i Carabinieri, che bloccavano Forcelli – a poca distanza dallo stesso tabacchino – con ancora addosso le sigarette di cui si era appropriato, traendolo in arresto per furto con strappo.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi