Politica

Imu: Pd ritira emendamenti, ma resta la tensione

Di:

(Ph: partitodemocratico@)

(ANSA) – “Abbiamo deciso di ritirare gli emendamenti del pd relativi alla prima rata dell’Imu perche’ abbiamo avuto assicurazioni dal governo del rispetto delle richieste poste su come si chiude il 2013”. Lo ha reso noto il capogruppo Maino Marchi. La scelta è arrivata dopo un incontro con il sottosegretario Pierpaolo Baretta e a fronte di impegni da parte dal governo su cassa integrazione, misure per riportare il rapporto deficit-Pil sotto il 3% e service tax. “Continueremo – ha fatto sapere Marchi – a sollecitare sul fondo affitti”. Ma, a questo punto “ci sono le condizioni per ritirare i nostri emendamenti”.

Il Pd ha deciso di ritirare i propri emendamenti sulla prima rata dell’Imu perchè “il governo si è impegnato per altri provvedimenti sulla cassa integrazione, ci sono state assicurazioni sulle misure per riportare il rapporto deficit-Pil al 3% e sulla service tax che si baserà su una rilevante componete patrimoniale oltre che su una una parte sui servizi” sulla quale interverranno i Comuni. Lo ha detto il capogruppo in commissione Bilacio Maino Marchi.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi