Manfredonia

Manfredonia, ‘rivolta’ LSU: “assenteisti? Senza di noi chiuderebbero 50% uffici”

Di:

Manfredonia, Loggiato palazzo San Domenico (Ph:ilmanfredoniano@)

Manfredonia – “LSU sfaticati e assenteisti? Per chi ci critica basta andare negli uffici del Comune per rendersi conto che senza la nostra presenza (è vero, non di tutti) il 50% degli stessi avrebbe già chiuso”. E’ quanto scrivono un gruppo di Lsu in una nota inviata stamani a Stato.

RECENTE LA DELIBERA DI GIUNTA IN PREVISIONE DI UN INCREMENTO DELL’ORARIO LAVORATIVO. La lettera segue il recente articolo di Statoquotidiano nel quale si è pubblicata una delibera di Giunta del Comune di Manfredonia relativa al previsto incremento dell’orario dei 182 lavoratori socialmente utili dell’Ente fino al mese di dicembre 2013.

Rileggendo l’atto del Comune, come emerge dalla relazione dell’Assessore agli Affari Generali, Istituzionali e Personale, Damiano Dambrosio, la D.G.R. n. 1558 del 31/07/2012, ha approvato il programma di incentivazione per l’aumento orario LSU – Anno 2012 – elevando il tetto orario fino ad un massimo di 36 ore settimanali “prorogando la validità del DGR 1099/2009 che ha definito le modalità con le quali la Regione Puglia intende supportare le forme di stabilizzazione, ivi individuate, fornendo nel contempo le relative indicazioni cui, tra l’altro, i Comuni debbono conformarsi”.

Passato un anno, con D.G.R. n. 1610 del 10/09/2013 si è approvato la proroga della validità della DGR 1588/2012 nei limiti delle risorse già impegnate con D.D. 1494/2012 e fino a concorrenza delle stesse che consente l’aumento di utilizzo orario dei lavoratori impegnati in progetti LSU presso gli Enti. Il Comune di Manfredonia utilizzerà il contributo in arrivo per finanziare l’aumento orario dell’utilizzo degli Lsu fino al raggiungimento di 36 ore settimanali.

Quali i progetti?
– Manutenzione delle strade, fogne e logistica, litorali e verde pubblico, con preannunciato utilizzo di 68 unità;
– Azioni di difesa dal dissesto idrogeologico: 4 unità;
– Recupero e valorizzazione del patrimonio storico e culturale, con utilizzo di 10 unità;
– Cura della persona: assistenza agli anziani, ai portatori di handicap e soggetti in condizione di disagio sociale: 20 unità;
– Servizi di supporto alla P.A.: 75 unità;
– Gestione archivio corrente e storico, inventariazione catasto urbano: 4 unità.

Il progetto prevede l’aumento orario di lavoro settimanale da 20 a massimo 36 ore settimanali per tutte le unità previste nelle citate aree di intervento (181 unità) e non sospese dalle attività socialmente utili (1 unità) (in esubero, come risulta sotto), “al fine di consentire azioni strutturali in maniera organica e continuativa, facendo fronte alle varie esigenze istituzionali dell’Ente in modo tempestivo e realizzando economie di spese”.

La durata del progetto è prevista dal 01/10/2013 e sino alla fine dell’anno, “compatibilmente con le risorse che la Regione Puglia destinerà allo scopo, fatta salva eventuale proroga regionale nell’ottica di ottimizzare i risultati attesi”. Il costo del progetto, per come innanzi formulato, è pari a complessivi €. 360.942,40, oltrela spesa IRAP presunta di € 30.613,44 (…).

LA LETTERA A STATO DEGLI LSU DI MANFREDONIA.“Siamo ad un mese dall’approvazione della delibera regionale n.1610 del 10.09.2013, pubblicata – perchè poi con tanto ritardo – sul Burp del 30.09.2013, recante la incentivazione per l’aumento orario Lsu. Con tale delibera si dovrebbero integrare il misero sussidio di 572 euro (per molti unica entrata del proprio nucleo familiare), circa 650 euro lordi (su tale importo paghiamo anche le tasse), come promesso per 3 mesi, a partire dal 1^ ottobre al 31 dicembre 2013. Ad oggi – è scritto nella lettera – nonostante alcune testate giornalistiche hanno dato per avviato (Statoquotidiano si è limitato a pubblicare la delibera della Giunta comunale,ndr) tale progetto non siamo stati ancora avviati per effettuare ore in più, per noi che le facciamo realmente. Dunque per percepire l’integrazione al salario, tanto utile per noi per pagare le bollette già scadute e maggiorate di sanzioni ed interessi”.

“Non riusciamo a comprendere – scrivono gli Lsu – di chi sia la responsabilità di questi ritardi. I politici di Manfredonia attribuiscono la responsabilità ai politi regionali ed in genere a quelli nazionali per altre cause, ai politici che in ogni campagna elettorale ci promettono la luna nel pozzo gli diciamo che di fatto chi subisce le reali conseguenze di questa situazione siamo noi lavoratori.”

“Per questo diciamo ai politici di Manfredonia di intervenire, non abbiamo i paraocchi, non riusciamo più ad andare avanti e ad arrivare a fine mese. Stiamo perdendo la nostra dignità di lavoratori, di uomini, di mariti. Non avendo altro in questo paese siamo costretti nostro malgrado a fare finta di ascoltarti (…)”.

L’ATTO INTEGRALE

IN PRECEDENZA, MANFREDONIA: PROSECUZIONE ATTIVITA’ PER 182 LSU IN ESUBERO

Redazione Stato, ddf@riproduzioneriservata

SLIDE

g.defilippo@statoquotidiano.it



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • vulnus

    Da quanto letto sulla delibera deduco chiaramente che dovrà essere una sottocommissione regionale ad indicare il giorno di inizio. Il Comune di Manfredonia non ha in merito alcuna competenza. Se gli Lsu che lavorano negli uffici non sanno neanche leggere le delibere è meglio che si trovino un’altra occupazione.


  • mercatolibero

    Si sa bene chi lavora e chi no.
    Chi (ipoteticamente, ndr) – cartellino con abiti da imbianchino pronto a prendere il largo sia allontanato e con i soldi spesi per i —si possono stabilizzare gli LSU che lavorano veramente in comune.


  • agguerrito

    hahahahahahahahahahaha!!!!
    Siamo a Zelig!!!


  • Il porto turistico + vuoto del mondo

    Peccato se avessi saputo qualche anno prima anche io avrei potuto tentare la carriera del LSU!!


  • don

    Gli LSU portano voti…


  • danilo

    Gli LSU di manfredonia lavorano eccome. Ne conosco alcuni che son dipendenti del servizio di pubblica igiene e… smazzano ve lo posso assicurare. Ne conosco altri che lavorano in ufficio e se non fosse per loro il comune non saprebbe come fare. QUeste persone vanno assunte! Non è più possibile prolungare questa situazione… I politici che da decenni comandano difatto il palazzo se ne rendano conto!


  • rino

    Voglio fare anch’io LSU.
    Non avete vinto un concorso.
    Facciamo a rotazione.
    Perché sempre e solo voi?
    Faccio una proposta . perché non chiediamo all’amministrazione di fare 18 ore tutti e cosi si prendono altri 181 di gente come me che non ha alcun reddito?
    Poi si chiede di escludere dai lsu coloro i quali hanno un marito o una moglie che già percepisce un reddito.
    Ecco che significa equità e giustizia sociale.


  • fantasmi

    è raro vedere un LSU, —


  • Anto

    X Rino
    Giusto principio, trovami oggi la legge che consentirebbe di fare questa operazione però.


  • Franco

    Privilegiati, lavorano nella pubblica amministrazione senza regolare concorso.


  • turso

    Voglio dare un consiglio ai miei colleghi promotori dell’articolo. Non vi rendete conto che appena esce un articolo su di noi, i cittadini ci sbranano? Se vogliamo protestare facciamolo a Roma e non contro chi ha le mani legate. Ormai mi sono rassegnato. Saremo i lavoratori in nero della pubblica amministrazione. Questa è la vera vergogna.


  • don

    Concordo perfettamente con rino, perchè sempre gli stessi personaggi devono avere la grazia del lavoro e ragazzi ingamba devono andarsene da Manfredonia per mancanza di prospettiva futura ? La politica è una gran brutta bestia che ci ingoierà tutti !


  • ANGELO

    PER LA REDAZIONE
    AVANZIAMO UNA PROPOSTA:
    GIUSTIZIA ED EQUITA’ SOCIALE PER TUTTI

    sono pienamente d’accordo con Rino
    1) riduciamo le ore per far entrare più persone.
    2) facciamo togliere l’indennità a chi nel proprio nucleo famigliare ha altri famigliari che lavorano ed hanno reddito.
    un po ma per tutti.
    CHE NE DITE?


  • logico 213

    IL COMUNE SENZA DI VOI NON CHIUDEREBBE AFFATTO IN BASE ALLA FINANZIARIA DEL 2012 IL COMUNE DI MANFREDONIA HA UN FORTE ESUBERO DI PERSONALEI.INOLTRE LA SISTEMAZIONE IN PIANTA ORGANICA STABILE PER VOI NON PUO’AVVENIRE PERCHE’IL COMUNE DI MANFREDONIA PRIMA DI BANDIRE I CONCORSI A BASSO PROFILO PROFESSIONALE DEVE INDIRRRE LA MOBILITA’INTERNA PREVISTA PER LEGGE E COPRIRE I POSTI VACANTI SOLO QUELLI NON COPERTI IN UN SECONDO MOMENTO SI POSSONO INDIRRE LE PROCEDURE CONCORSUALI AI SENSI DELL’ART. 16 DELLA LEGGE 56/1987 RISERVANDO IL 30% AGLI LSU, UNICO SETTORE SOTTO ORGANICO E’ IL CORPO DEI VIGILI URBANI.


  • Anto

    Logico213

    Il comune ha un numero di personale impiegato inferiore a quello necessario, l’esubero non é assolutamente vero, i dati sono pubblici, basta cercarli.


  • Anto

    Vigili urbani: 1 per ogni 500 abitanti in quanto località turistica.
    A Manfredonia sono in servizio 38, nè servirebbero altri 75.
    Le carenze in organico per la polizia municipale sono impressionanti, considerando un territorio che va da San Salvatore a borgo mezzanone
    Però a Manfredonia sono la categoria più criticata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi