CapitanataCerignola
A cura dei militari dell'Arma

Cerignola. Sei arresti dei Carabinieri

Di:

Cerignola. Nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio, i militari della locale Stazione Carabinieri traevano in arresto PAUDERAN CONSTANTIN cl. ’76 e ABZA EMANUEL cl. ’95 per furto aggravato. In particolare, i militari sorprendevano i predetti subito dopo che gli stessi avevano asportato circa 2 quintali di olive. La merce recuperata veniva restituita al legittimo proprietario, mentre gli arrestati veniva tradotti presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza di convalida.

——————————

Sempre i militari della Stazione di Cerignola traevano in arresto POLI GERARDO cl. ’88, pluripregiudicato cerignolano, per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. I militari, infatti, accertavano che il Poli, poco prima, così come in altre situazioni, aveva usato violenza nei confronti della sorella con la quale convive. L’arrestato, su disposizione del P.M. di turno, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

——————————
I militari del predetto Reparto traevano in arresto anche SGARRO STEFANO cl. ’70, pregiudicato locale, in esecuzione di un ordine di carcerazione per pene concorrenti. Lo stesso, infatti, era stato giudicato colpevole di reati contro il patrimonio ed in materia di sostanze stupefacenti.

—————————–

I militari del Nucleo Operativo e radiomobile, invece, traevano in arresto VENTRELLA NICOLA cl. ’87, pregiudicato di San Ferdinando di Puglia, per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali ed interruzione di pubblico servizio. Lo stesso, infatti, mentre era in attesa presso il pronto soccorso dell’ospedale “Tatarella”, per futili motivi aggrediva la guardia giurata in servizio presso la predetta struttura ospedaliera, tanto da causargli anche delle lesioni. L’arrestato veniva condotto presso il proprio domicilio in attesa del giudizio di convalida.
——————————

I predetti militari traevano poi in arresto anche BELLAPIANTA GIUSEPPE cl. ’82 per il reato di evasione. Lo stesso, infatti, veniva sorpreso all’esterno della propria abitazione. Su disposizione del P.M. di turno, l’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Foggia.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati