Manfredonia
Intervista con il presidente del Comitato No Energas

Manfredonia, Matteo Starace “Energas: la partita è ancora aperta. Basta balle” (video)

Di:

Manfredonia. DEPOSITO costiero di gpl dell’Energas SpA: intervista con il presidente del Comitato No Energas, ingegnere Matteo Starace.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Manfredonia ad alto rischio sismico!!

    Infatti è quello che mi sforzo di spiegare alle persone, tante sembrano rassegnate, lanciano strali e maledizioniche rivolti ai politici ma poi ti senti dire tand (autocensura). Invece no! Ora che il ferro è caldo bisogna batterlo!
    Le luci della ribalta nazionale si sono accese su Manfredonia, ora ne parlano tutti, andiamo in massa a votare no! State certi che i politici ne prenderebbero subito atto a tutti i livelli!! Da oggi a dicembre il futuro è nelle nostre mani! Usiamo l’arma più civile e democratica che abbiamo: il voto! Lasciando stare la subdola politi ca sipontina abbiamo il più grande movimento politico italiano che è il nostro angelo custode!


  • Redazione

    Avviso agli elettori
    Per il referendum del 13 novembre
    Il Comune sta inviando le lettere di convocazione
    per il suddetto referendum.

    Nel caso in cui tale convocazione non dovesse
    pervenire in tempo utile, l’elettore può ugualmente

    votare presso il seggio in cui normalmente

    ha votato finora, munito di un documento
    di riconoscimento valido.

    COMITATO ‘’NO ENERGAS’’


  • Oregon

    Più che una lettera di convocazione a me sembra una lettera pubblicitaria è infinitamente tendenziosa.
    Io credo che una lettera del genere dove non ci si limita esclusivamente ad inviare un cedolino elettorale ma nel quale si spaventano le persone scrivendo di ” pericolo per la salute pubblica ” non sia addirittura ammissibile e si corre perfino il rischio di fare invalidare lo stesso referendum.
    Invito la reazione a pubblicare la lettera.


  • Antonio Trotta

    Ingegnere, io non capisco una cosa.
    Quando parla sembra che il progetto lei lo conosca a memoria, quasi lo avesse fatto lei.
    Ora, io sono ignorante in materia e avendo letto il progetto Energas, sembra che tra quello che dice lei e quello che c’è sui documenti ufficiali, ci siano delle discrepanze.
    – Parla di Porto Tolle dove c’è il gassificatore non previsto a Manfredonia (perchè non confronta Livorno con Manfredonia);
    – Parla di Ciclo Aperto invece sui progetti presentati dal ministero si parla di Ciclo Chiuso.
    – Quando la Manfredonia Vetro sversava a mare, gli allevamenti del pesce non c’erano e soprattutto non erano inquinanti? Lei dov’era?
    – Quando la Manfredonia Vetro immetteva dell’aria i fumi della lavorazione? Lei dov’era?
    – Bonifica Enichem ci aggiorna?
    – Progetti Eni in zona Syandial?
    – Parla solo del progetto dell’Energas (sembra che sia la sua vita), ma se l’Eni facesse la stessa cosa a Macchia?
    – Non ci ha ancora detto se l’Energas rispetta la legge o meno;
    – Non ci ha ancora detto chi sono gli investitori che verrano a Manfredonia a potenziare il turismo;
    – L’ingegnere presente durante il meeting del CTR cosa ha detto al comune (il nome lo si trova sui documenti ufficiali del comune di Manfredonia)
    – Continua a dire i posti di lavoro. Mi scusi, lei ha figli? vivono e lavorano a Manfredonia? Se non sono a Manfredonia, non rubano il lavoro agli altri?
    – Manfredonia Vetro rispettava la vocazione turistica di MAnfredonia?
    – Porto Turistico perchè non decolla se Manfredonia ha una vocazione turistica?
    – Perchè si sta battendo con tante energie, lo fa solo per MAnfredonia?
    – Quando ha realizzato la sua azienda con il contratto d’Area (finanziamento pubblico), quanti posti di lavoro ha creato?


  • Kevin

    Grande Antonio Trotta !!
    Finalmente qualcuno che fa belle domande.
    Hai ben capito …….Antonio , …….è tutta la sua vita ……e non Solo la sua….!
    Nelle tue domande ….. c’è anche la risposta !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati