31 luglio 2014 - Aggiornato alle

Stato Quotidiano

Bitetto, tentata estorsione ad imprenditore edile: preso complice

Bitetto, tentata estorsione ad imprenditore edile: preso complice
09 gennaio
11:52 2010
condividi
Cantiere (Napolicronacacity)

Cantiere (Napolicronacacity)

Bitetto – LO scorso 28 luglio 2009, un 41enne barese pretese 500 euro, in cambio di “protezione”, da un imprenditore edile di Bitetto. Le indagini scaturite a seguito di una richiesta di aiuto presentata dalla vittima, già contattata altre volte nei giorni precedenti dall’estorsore e da un suo complice, consentirono ai Carabinieri della Stazione di Bitetto di arrestare il 41enne in flagranza di reato per tentata estorsione. Quella mattina, l’uomo si era recato da solo a bordo del suo motociclo presso un cantiere dell’imprenditore, dove, dopo aver minacciato la vittima, aveva preteso da questa del denaro, senza riuscirci perché i Carabinieri, appostatisi in zona, lo presero con le mani nel sacco. I successivi accertamenti hanno permesso agli investigatori di individuare il complice, identificato in M.C., 30nne di Bitonto, che questa mattina si è visto notificare dagli stessi Carabinieri un’ordinanza applicativa della misura cautelare personale, con sottoposizione agli arresti domiciliari.

.

LA VICENDA – In compagnia di un terzo complice, ora identificato, due uomini del barese chiesero 500 euro ad un imprenditore edile 36enne in cambio di protezione. Il 41enne D.B. e il 27enne di Bitetto G.B. sono stati pertanto accusati di tentata estorsione in concorso. Le indagini, scaturite a seguito di una richiesta di aiuto presentata dalla vittima, già contattata un paio di volte dai tre estorsori prima del 28 luglio (data dell’arresto), consentirono ai carabinieri di Bitetto di arrestare in flagranza di reato D.B. e sottoporre a fermo di indiziato di delitto il complice 27enne. Si ricorda infatti che lo scorso 28 luglio il 41enne si era portato a bordo del suo motociclo presso un cantiere del luogo dove, dopo aver minacciato la vittima, pretese la somma di danaro in questione. A quel punto l’intervento dei carabinieri, appostatisi in zona, che appostarono l’uomo per poi arrestarlo. Grazie ad ulteriori accertamenti, gli organi inquirenti riuscirono ad identificare e sottoporre a fermo anche il 27enne. Ieri come detto l’arresto del terzo complice della tentata estorsione.

Tags
Vota questo articolo  

Articoli correlati

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, ne vuoi aggiungere uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi richiesti sono evidenziati *