Politica

Alfano gela Renzi: Job act? Old soup (vecchia zuppa)

Di:

www.dagospia.com

(ansa) Il governo, anche alla luce della nuova maggioranza che lo sostiene, ha bisogno di “un cambio di passo” nell’azione dell’esecutivo. E’ quanto avrebbe detto il premier Enrico Letta, a quanto riferiscono alcuni partecipanti, nella consultazione con la delegazione dei Popolari per l’Italia. Il presidente del consiglio, che viene descritto dai partecipanti all’incontro come molto determinato a rafforzare l’azione del governo, ha spiegato che un cambio di passo va fatto alla luce della nuova maggioranza che sostiene il governo, diversa da quella originaria ma che ora può essere più coesa se tutti gli attori si sentono responsabili del progetto di governo. In questa chiave, avrebbe detto il premier, anche il neosegretario del Pd Matteo Renzi è “uno stimolo” per passare da “un 2013 di emergenza ad un 2014 di riscossa”.

Enrico Letta “e’ determinato quanto noi a non accettare diktat e a non limitarsi a tirare a campare”. Lo ha detto Andrea Olivero riferendo dell’incontro del premier con la delegazione dei Popolari per l’Italia. “Per quanto ci riguarda abbiamo ribadito la nostra volontà di continuare a lavorare per questa maggioranza solo se tutti giocheremo la stessa partita”.

Alfano, se Pd propone matrimonio gay, noi andiamo via – “Se propongono il matrimonio gay, ce ne andiamo un attimo prima a gambe levate e denunciandolo all’opinione pubblica”. Così Angelino Alfano, con riferimento alle unioni civili e alle possibili proposte del Pd nel patto di governo.

“Job act is the same old soup, è la stessa zuppa di sempre”. E’ il giudizio espresso da Angelino Alfano sulla proposta di un Jobs act formulata da Matteo Renzi.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi